Maggio 18, 2022

NbaRevolution

Covid crisi politica in Italia

La Gran Bretagna inasprisce le regole COVID mentre il mondo è in allerta per l’omicron

di PAN PYLAS

Una nuova variante potenzialmente contagiosa del coronavirus, l’omicron, è apparsa sabato in più paesi europei, pochi giorni dopo essere stata identificata in Sudafrica, lasciando i governi di tutto il mondo a lottare per fermarne la diffusione.

Sabato il Regno Unito ha rafforzato le sue regole sull’uso di maschere e sui test degli arrivi internazionali dopo che sono stati trovati due casi. Nuovi casi sono stati confermati sabato in Germania e Italia, con Belgio, Israele e Hong Kong che hanno riferito che la variante è stata trovata nei viaggiatori.

Negli Stati Uniti, il dottor Anthony Fauci, il principale esperto di malattie infettive del governo, ha affermato che non sarebbe sorpreso se la variante dell’omicron esistesse effettivamente anche negli Stati Uniti.

“Non l’abbiamo ancora trovato, ma quando hai un virus che mostra questo grado di trasmissibilità… alla fine andrà quasi sempre ovunque”, ha detto Fauci alla NBC Television.

A causa delle preoccupazioni sul fatto che la nuova variante abbia il potenziale per essere più resistente alla protezione offerta dai vaccini, ci sono crescenti preoccupazioni in tutto il mondo che la pandemia e le restrizioni di blocco associate dureranno molto più a lungo del previsto.

Nei quasi due anni dall’inizio della pandemia che ha ucciso più di 5 milioni di persone in tutto il mondo, i paesi sono stati in massima allerta. Molti hanno già imposto restrizioni di viaggio dal Sudafrica mentre cercano di guadagnare tempo per valutare se la variante omicron è più trasmissibile rispetto alla variante delta attualmente prevalente.

In Gran Bretagna, il primo ministro Boris Johnson ha affermato che è necessario adottare “misure mirate e precauzionali” dopo che due persone sono risultate positive alla nuova variante in Inghilterra.

“Per ora, questo è il corso responsabile per rallentare la diffusione e la diffusione di questa nuova specie e aumentare le nostre difese”, ha detto in una conferenza stampa.

Tra le misure annunciate, Johnson ha affermato che chiunque arrivi in ​​Inghilterra dovrebbe sottoporsi a un test PCR per COVID-19 il secondo giorno dopo l’arrivo e autoisolarsi fino a quando non risulta negativo. E se qualcuno risulta positivo alla variante omicron, ha affermato, le persone vicine dovranno autoisolarsi per 10 giorni indipendentemente dal loro stato di vaccinazione: i contatti stretti sono attualmente esenti dalle regole di quarantena se sono completamente vaccinati.

READ  Il Florida Tech Free Film Festival si svolge dal 15 al 16 aprile

Ha anche affermato che sarebbe necessario indossare maschere nei negozi e sui trasporti pubblici, e ha affermato che al gruppo indipendente di scienziati che consigliano il governo britannico sull’introduzione dei vaccini contro il coronavirus è stato chiesto di accelerare il programma di vaccinazione. Ciò può includere l’estensione del programma di richiamo ai gruppi di età più giovani, la riduzione del tempo tra una seconda dose e una dose di richiamo e la possibilità per i bambini più grandi di ricevere una seconda dose.

“Da oggi rafforzeremo la campagna di sostegno”, ha detto.

Il Dipartimento della Salute del Regno Unito ha affermato che i due casi riscontrati nel Regno Unito erano collegati e relativi a viaggi dal Sud Africa. Uno dei due nuovi casi era nella città di Brentwood, nel sud-est dell’Inghilterra, mentre l’altro era nella città centrale di Nottingham. I due casi confermati sono isolati dalle loro famiglie mentre sono in corso la ricerca dei contatti e test mirati.

Il governo britannico ha anche aggiunto altri quattro paesi – Angola, Malawi, Mozambico e Zambia – alla lista rossa dei viaggi del paese da domenica. Venerdì sono stati aggiunti altri sei paesi, Botswana, Eswatini (ex Swaziland), Lesotho, Namibia, Sudafrica e Zimbabwe. Ciò significa che chiunque possa accedere da quelle destinazioni dovrà essere messo in quarantena.

Diversi paesi hanno imposto restrizioni a diversi paesi dell’Africa meridionale negli ultimi due giorni, tra cui Australia, Brasile, Canada, Unione Europea, Iran, Giappone, Nuova Zelanda, Tailandia e Stati Uniti, in risposta agli avvertimenti sulla trasmissibilità del virus. . nuova variabile. Ciò va contro il consiglio dell’Organizzazione mondiale della sanità, che ha messo in guardia contro qualsiasi reazione eccessiva prima che la variante fosse attentamente studiata.

Nonostante il divieto di volo, cresce la preoccupazione che l’alternativa sia già stata ampiamente diffusa in tutto il mondo.

Italia e Germania sono stati gli ultimi paesi a segnalare casi confermati della variante omicron.

Un italiano che si era recato in Mozambico per lavoro è arrivato a Roma l’11 novembre ed è tornato a casa sua vicino a Napoli. L’agenzia di stampa italiana La Presse ha affermato che i test hanno confermato che lui e cinque membri della sua famiglia, tra cui due bambini in età scolare, sono stati infettati. Tutti isolati a Caserta, periferia di Napoli, in buone condizioni con sintomi lievi.

READ  Casi COVID-19 segnalati a Cairns con l'annuncio del nuovo mandato per la maschera | Tropico adesso

La variante è stata confermata dall’Ospedale Sacco di Milano e l’Istituto Superiore di Sanità ha affermato che l’uomo ha ricevuto due dosi del vaccino. Il ministero della Salute italiano esorta tutte le regioni ad aumentare la tracciabilità e il sequenziamento del virus per scoprire casi del nuovo tipo individuati per la prima volta in Sudafrica.

In Germania, il Max von Pettenkouver Institute, un centro di microbiologia con sede a Monaco di Baviera, ha affermato che la variante dell’omicron è stata confermata nei viaggiatori arrivati ​​con un volo dal Sudafrica il 24 novembre. Il capo dell’istituto, Oliver Kepler, ha affermato che il genoma è stato riportato dall’agenzia di stampa tedesca Dr.

L’istituto olandese di sanità pubblica ha affermato che la variante dell’omicron “potrebbe essere stata trovata in un certo numero di persone testate” che sono state isolate dopo essere arrivate venerdì ad Amsterdam su due voli dal Sudafrica. L’istituto ha dichiarato in una nota che sono in corso ulteriori analisi della sequenza per confermare che si tratti della nuova variante. I risultati erano attesi domenica. Sono state testate un totale di 61 persone.

Israele ha affermato di aver rilevato il nuovo ceppo in un viaggiatore che era tornato dal Malawi e che stava seguendo le tracce di 800 viaggiatori che erano tornati di recente dai paesi sudafricani. L’Australia ha dichiarato domenica scorsa che i suoi scienziati stavano lavorando per determinare se due persone risultate positive al COVID dopo essere arrivate dal Sud Africa avessero la variante omicron.

La rapida diffusione della variante tra i giovani sudafricani ha allarmato gli operatori sanitari, sebbene non vi sia alcuna indicazione immediata se la variante causi malattie più gravi.

Un certo numero di aziende farmaceutiche, tra cui AstraZeneca, Moderna, Novavax e Pfizer, hanno affermato di avere in programma di adattare i loro vaccini alla luce dell’emergere di Omicron. Pfizer e il partner BioNTech hanno affermato di aspettarsi di poter modificare il loro vaccino in circa 100 giorni.

READ  Il mercato globale della virtualizzazione desktop raggiungerà i 18,9 miliardi di dollari entro il 2026

Il professor Andrew Pollard, direttore dell’Oxford Vaccine Group, che ha sviluppato il vaccino AstraZeneca, ha espresso cauto ottimismo sul fatto che i vaccini attuali potrebbero essere efficaci nel prevenire malattie gravi dalla variante dell’omicron, osservando che la maggior parte delle mutazioni sembra trovarsi in regioni simili a quelle di altre varianti .

“Almeno da un punto di vista speculativo, abbiamo un certo ottimismo sul fatto che il vaccino dovrebbe ancora funzionare contro una nuova variante di una malattia pericolosa, ma in realtà dobbiamo aspettare diverse settimane per essere sicuri”, ha detto a BBC Radio.

L’emergere della variante, hanno affermato alcuni esperti, ha chiarito come le nazioni ricche che accumulano vaccini minaccino di prolungare l’epidemia.

Meno del 6% delle persone in Africa è stato completamente immunizzato contro il COVID-19 e milioni di operatori sanitari e popolazioni vulnerabili non hanno ancora ricevuto una singola dose. Queste condizioni possono accelerare la diffusione del virus, offrendo maggiori opportunità di svilupparsi in una variante pericolosa.

Il professor Peter Openshaw ha affermato: “Uno dei principali fattori per l’emergere di varianti potrebbero essere i bassi tassi di vaccinazione in alcune parti del mondo e l’avvertimento dell’Organizzazione mondiale della sanità che nessuno di noi è al sicuro finché non siamo tutti al sicuro e dobbiamo essere ascoltato.” Medicina sperimentale presso l’Imperial College di Londra.

Sabato, il Segretario di Stato americano Anthony Blinken ha parlato con il suo omologo sudafricano, Naledi Pandor, e hanno sottolineato l’importanza di lavorare insieme per aiutare i paesi africani a vaccinare le loro popolazioni, ha affermato il Dipartimento di Stato degli Stati Uniti in una nota. Ha detto che Blinken ha elogiato gli scienziati sudafricani per la loro rapida definizione della variante dell’omicron e il governo per la sua trasparenza nella condivisione di queste informazioni, “che dovrebbero servire da modello per il mondo”.

___

Geir Molson a Berlino, Mike Corder a L’Aia, Paesi Bassi, Colin Barry a Milano, Lynne Berry a Washington e Faris Akram a Gaza City, Striscia di Gaza, hanno contribuito a questo rapporto.

___

Segui la copertura dell’Associated Press sulla pandemia di coronavirus su https://apnews.com/hub/coronavirus-pandemic