Maggio 28, 2022

NbaRevolution

Covid crisi politica in Italia

La Germania porta l’Italia davanti al tribunale dell’Onu per controversia sui risarcimenti di guerra

L’Aia, Paesi Bassi (AB) – La Germania ha intentato una causa contro l’Italia presso la Corte Suprema delle Nazioni Unite per una lunga disputa sul risarcimento della seconda guerra mondiale. La Corte internazionale di giustizia ha intentato la causa venerdì scorso.

Il caso tedesco si riferisce a una precedente sentenza di un tribunale delle Nazioni Unite nel 2012, che affermava che la Germania ha un’esenzione legale per le vittime delle atrocità naziste da citare in giudizio nei tribunali stranieri. La Corte Suprema d’Italia ha stabilito nel 2008 che la sovranità tedesca era stata violata e che un cittadino italiano aveva diritto a un risarcimento per essere stato deportato in Germania nel 1944 per lavorare come schiavo.

La Germania, nel suo nuovo caso, sostiene che, nonostante la sentenza, “i tribunali nazionali italiani, dal 2012, hanno ricevuto un numero significativo di nuove richieste contro la Germania, violando la sovranità tedesca”.

Nel caso della vittoria del 2012, Berlino ha sostenuto che la sentenza della Corte Suprema italiana ha messo in dubbio un sistema di ristrutturazione che aveva visto la Germania pagare miliardi di indennizzi dagli anni ’50 dopo la sconfitta nazista.

La nuova causa tedesca riguarda e accusa i giudici dei tribunali hacker di “violare e violare il dovere dell’Italia di rispettare la sovranità tedesca concedendo libertà civili alla Germania”. Asta di quattro immobili di proprietà della Germania a Roma.

La causa cerca di ottenere gli ordini definitivi del tribunale – le cosiddette misure provvisorie – per garantire che la proprietà tedesca non sia soggetta a “asta pubblica” o “restrizioni aggiuntive” in attesa del verdetto finale del tribunale. Possono volerci molti anni per raggiungerlo.

READ  Indagine UEFA su abusi razzisti in Italia e Svezia

Nessuna data per l’udienza è stata immediatamente fissata. Le sentenze della Corte Internazionale di Giustizia sono definitive e giuridicamente vincolanti.