Gennaio 24, 2022

NbaRevolution

Covid crisi politica in Italia

La Francia trova 180.000 tessere governative false

I pass governativi e i certificati di vaccinazione contraffatti sono in aumento in molti paesi in Europa, segno che la minaccia del vaccino minacciata all’inizio di quest’anno di potenziare le tattiche antigovernative dei governi è ancora molto lontana.

In Francia, i funzionari hanno dichiarato lunedì di aver rilevato più di 180.000 falsi pass governativi da quando l’operazione è stata introdotta quest’estate. Martedì in Italia, nel capoluogo siciliano Palermo, la polizia ha arrestato il leader di un movimento anti-vaccini e un’infermiera accusati di aver pagato i vaccini.

I funzionari in Francia hanno affermato venerdì che solo le persone vaccinate potranno presto ottenere i pass governativi necessari per entrare in ristoranti, caffè e altri luoghi pubblici. La fake news mette in evidenza quanto sia forte la resistenza ai vaccini in alcune parti della popolazione del Paese.

Il ministro dell’Interno Gerald Dormann ha detto questo mese Sono state aperte circa 400 inchieste sulle reti di soggetti sospettati di aver rilasciato pass falsi, alcune delle quali legate a operatori sanitari.

I media francesi hanno recentemente riportato diversi casi di medici sospettati di aver venduto pass governativi falsi. Si sta anche indagando se una donna del governo sia morta all’ospedale regionale di Parigi questo mese per aver mostrato un falso certificato di vaccinazione.

In Sicilia, la polizia di Palermo ha riferito che un’infermiera è stata pagata da 100 a 400 euro (da $ 113 a $ 451) per comportarsi come se fosse stata vaccinata in un centro di vaccinazione. Lavora e partecipa a molte attività sociali.

UN Il video è stato trasmesso sui media italiani La polizia ha descritto di aver mostrato un’infermiera che inietta dosi di vaccino in una bombola di gas e poi finge di versare il contenuto di siringhe vuote nelle mani delle persone.

READ  Il leader italiano esprime solidarietà al popolo del Kashmir

La polizia arresta Filippo Acetta, attivista locale contro i vaccini; Anna Maria Lo Brono, infermiera; E un’altra persona accusata di corruzione, frode e falsificazione di documenti ufficiali.

Secondo l’avvocato locale Francesco Lo Voy, altre otto persone sarebbero state vaccinate erroneamente nel centro di Palermo. Ha detto che l’indagine iniziale ha rivelato che altri operatori sanitari del centro non erano a conoscenza della frode.