Agosto 10, 2022

NbaRevolution

Covid crisi politica in Italia

La festa d’addio del presidente della Nuova Zelanda Covid distrutta… dal Covid | Nuova Zelanda

Il capo Covid della Nuova Zelanda ha rovinato la festa d’addio a causa di un’ondata crescente di casi di Omicron.

“Abbiamo cancellato il karaoke”, ha detto il direttore generale della salute, la dott.ssa Ashley Bloomfield, quando gli è stato chiesto dei suoi piani per dire addio al ruolo ad alto stress. “Lo faremo nel corso dell’anno, spero, se lo staff vorrà ancora venire”.

La cancellazione riflette una prospettiva sempre più cupa per la stagione invernale della Nuova Zelanda, con tassi in aumento di Covid-19 e altre malattie invernali che colpiscono il sistema sanitario. Martedì la Nuova Zelanda ha riportato 10.424 casi e 21 decessi.

Bloomfield è passato da funzionario statale in background a celebrità nazionale durante la risposta al COVID del paese, guidando la maggior parte delle conferenze stampa e degli aggiornamenti quotidiani sulla pandemia. annunciargli Dimissioni dal ruolo ad aprileÈ previsto che subentri questo mese.

Quando gli è stato chiesto in una conferenza stampa se i neozelandesi dovessero limitare i grandi raduni sociali, ha usato la sua prossima festa come esempio, dicendo che un importante evento ufficiale pianificato dal ministero era stato cancellato.

“Ora siamo andati a un piccolo evento modesto senza cibo e bevande. Tutti indosseranno maschere e un gran numero di persone invitate si uniranno ingrandendo/riducendo lo zoom”, ha detto Bloomfield.

Questa seria questione è un triste contrasto con i piani precedenti. Alla domanda sulla sua partenza da aprile, Bloomfield ha detto “diamine sì” sulla questione del karaoke e che “probabilmente inizierò venerdì I’m in Love with The Cure”.

La sua estradizione non è l’unica vittima nel calendario sociale di Omicron. E il primo ministro, Jacinda Ardern, lo ha annunciato a gennaio annullare il suo matrimonioLa variante iniziò a diffondersi in Nuova Zelanda e i grandi raduni furono cancellati o rinviati.

Con i casi in aumento, i funzionari della Nuova Zelanda chiedono che il sistema sanitario sia protetto indossando maschere, restando a casa in caso di malattia, facendo vaccinazioni di richiamo ed evitando spazi comuni non ventilati.

READ  La Nato pronta a minacciare Putin con 'conseguenze a lungo termine'