Gennaio 25, 2022

NbaRevolution

Covid crisi politica in Italia

La Ferrari F40 è stata modificata digitalmente per diventare immediatamente un possibile nuovo classico

Come si trasforma una Ferrari F40 in qualcosa che sembra divertente ed è pronta per l’imminente era VTOL? Semplice, lascia che l’artista virtuale si diverta con un semplice vecchio disegno.

Progettata dalla leggendaria Pininfarina e progettata da Nicola Materazzi (anche della Ferrari 288 GTO e Bugatti EB110 – conosciuta anche come “Mr.F40”), questa vettura sportiva italiana a trazione posteriore con motore centrale ha un posto speciale nella storia dell’auto. E nei cuori e nelle menti degli appassionati, ovviamente.

Nel mondo reale, è stato prodotto tra il 1987 e il 1992, ha festeggiato il suo 40esimo compleanno e (all’epoca) aveva un prezzo incredibile. Esattamente 1.315 auto sono state costruite a Maranello, in Italia, e sono state tutte costruite secondo i folli elementi di design degli anni ’80.

La Ferrari F40 a due porte è dotata di un motore biturbo da 2,9 litri, biturbo posteriore centrale da 2,9 litri, sputafuoco, assistito dallo zolfo con 471 CV (477 CV per i modelli con specifiche statunitensi). Naturalmente, la prestazione è stata strabiliante in questi momenti: circa quattro secondi a 60 mph (96 km/h) e circa 199 mph (320 km/h).

Naturalmente, questo significa che anche i non appassionati possono considerare questa bestia una Ferrari iconica. Uno di loro potrebbe essere Marcell Sebestyen, un ipotetico artista noto come marcell_sebestyen sui social. È il capo designer esterno di Kia Europe, ma ama decisamente tenere i suoi giocattoli fuori servizio fuori dalla sua carriera.

In quanto tale, ultimamente ha pasticciato con una Dodge Charger del 1969 che di solito viene coinvolta in tutti i tipi di situazioni oltraggiose. Questa volta, però, il nostro pixel master si sta spostando nel tempo fino alla fine degli anni ’80/inizio anni ’90 per prendere una splendida Ferrari F40 per un (ultimo) giro (y) disegno.

READ  Parchi affollati, virus latente? Le preoccupazioni crescono alla riapertura dell'Italia

Dipinta qui come un aereo futuristico, l’auto sportiva italiana ha tutti gli attributi di qualcosa che sembra pronto non per il 21° secolo ma per la prossima era delle auto volanti (VTOL elettriche, molto probabilmente). Beh, questo sicuramente non ci disturba un po’.