Dicembre 5, 2022

NbaRevolution

Covid crisi politica in Italia

La Fed afferma che l’economia è cresciuta moderatamente, ma la recessione teme aspettative inferiori

(Bloomberg) — La Federal Reserve ha emesso una nota cautelativa sull’economia statunitense, che si è espansa “modestamente” all’inizio di ottobre poiché il rallentamento dell’attività ha alimentato i timori di recessione tra alcuni segnali di allentamento della pressione inflazionistica.

I più letti da Bloomberg

“Le prospettive sono diventate pessimistiche tra le crescenti preoccupazioni per la debolezza della domanda”, ha affermato mercoledì la Fed nel suo rapporto Big Book, pubblicato due settimane prima di ogni riunione del Federal Open Market Committee. “Diverse regioni hanno segnalato un rallentamento della domanda di lavoro, con alcune che hanno notato che le aziende erano riluttanti ad aumentare i salari tra i crescenti timori di un rallentamento economico”.

Il rapporto si basava su informazioni aneddotiche raccolte da 12 banche regionali della Federal Reserve fino al 7 ottobre e compilate dalla Federal Reserve Bank di Dallas. La parola “recessione” è stata menzionata 13 volte rispetto alle 10 volte del Beige Book di settembre.

“L’attività economica nazionale ha visto una modesta espansione in rete rispetto al rapporto precedente. Tuttavia, le condizioni variavano tra i settori e le regioni”, ha affermato la Fed. “Quattro regioni hanno registrato un’attività piatta e due in calo, con una domanda debole o fiacca attribuibile a tassi di interesse più elevati, inflazione e interruzioni dell’offerta”.

La Federal Reserve ha alzato in modo aggressivo i tassi di interesse per cercare di raffreddare la domanda per ridurre l’inflazione al consumo che è stata superiore all’8% per sette mesi consecutivi.

La banca centrale è sulla buona strada per aumentare i tassi di interesse per la quarta volta consecutiva di 75 punti base all’inizio di novembre, mentre i politici sono alle prese con l’inflazione più calda degli ultimi quattro decenni. Gli investitori scommettono sulla possibilità di un altro aumento di questa portata a dicembre, poiché i mercati vedono i tassi di interesse avvicinarsi al 5% il prossimo anno, a seguito di notizie deludenti sull’inflazione.

READ  I lettori rispondono: perché non esiste una cultura della produzione del salame nel Regno Unito? | carne di maiale

Il rapporto ha rilevato che “alcuni contatti hanno indicato una forte forza dei prezzi nelle ultime sei settimane, mentre altri hanno affermato che il transito dei costi è diventato più difficile con il calo dei clienti”. “Guardando al futuro, ci si aspettava generalmente un moderato aumento dei prezzi”.

I timori di recessione sono emersi in molte parti del paese. Nel Distretto Federale di Boston, ad esempio, “le prospettive sono diventate più pessimistiche con il diffondersi dei timori di recessione”. Un produttore ha intrapreso un blocco delle assunzioni in mezzo alla preoccupazione. E nell’area di Filadelfia si parla di recessione economica.

I prezzi al consumo core negli Stati Uniti, che escludono cibo ed energia, sono aumentati del 6,6% a settembre rispetto a un anno fa, il livello più alto dal 1982, secondo un rapporto del Dipartimento del lavoro pubblicato il 13 ottobre. Anche ad agosto.

In generale, il mercato del lavoro è stato descritto come teso, anche se molte regioni segnalano un allentamento delle pressioni salariali.

Il rapporto ha rilevato che “i contatti si aspettano che la crescita salariale continui poiché salari più alti rimangono essenziali per trattenere i talenti nell’ambiente attuale”. A New York, “la crescita dei salari ha mostrato segni di rallentamento” tra il rallentamento delle assunzioni e “segnalazioni sporadiche di licenziamenti”.

Il presidente Jerome Powell ei suoi colleghi hanno avvertito che sconfiggere l’inflazione potrebbe causare qualche sofferenza, inclusa una maggiore disoccupazione. I funzionari hanno descritto il mercato del lavoro come malsano e ristretto, nonostante il recente rallentamento della crescita dell’occupazione. I salari non agricoli sono aumentati di 263.000 a settembre e il tasso di disoccupazione è sceso al 3,5%, corrispondendo ai minimi degli ultimi cinque decenni.

READ  Il Regno Unito prevede di offrire visti più economici e più facili per concludere un accordo commerciale con l'India, afferma il rapporto

Contrariamente al tono del rapporto, la crescita economica potrebbe essere rimbalzata nel terzo trimestre, con il tracker del prodotto interno lordo della Fed di Atlanta che indica un’espansione vicina al 3% in questo trimestre.

I più letti di Bloomberg Businessweek

© Bloomberg LP 2022