Settembre 29, 2022

NbaRevolution

Covid crisi politica in Italia

La destra politica della Nuova Zelanda avanza nei sondaggi mentre la popolarità di Ardern diminuisce | Nuova Zelanda

Le possibilità del primo ministro Jacinda Ardern di essere rieletto sembrano ancora più traballanti, poiché nuovi sondaggi suggeriscono che la coalizione di destra del paese ha abbastanza sostegno per formare un governo.

Scorso 1 Notizie / Referendum KuntarDato l’alto costo della vita in Nuova Zelanda, è stato il peggior risultato di Ardern nelle scommesse preferite del primo ministro da quando ha iniziato il suo incarico di leader. Nonostante sia scesa di tre punti come favorita per il primo ministro, è ancora davanti a Chris Luxon di National, dal 30% al 22%.

Il Partito Nazionale di centrodestra è rimasto in testa alla leadership di Ardern Partito Laburista, dal 37% al 33%. Se National si unisse al suo partner tradizionale, il partito Liberal Right Law, con l’11%, i due avrebbero seggi sufficienti per formare un governo.

Nel frattempo, se il Labour incontra i partner tradizionali, i Verdi, al 9%, non raggiungeranno il livello di governo. Il suo altro potenziale partner della coalizione, T. Patty Maori, ha ricevuto il 2% dei voti, non abbastanza per spingere la sinistra oltre il limite.

Questi risultati sono un miglioramento per la giusta massa, guidato da un aumento di quattro punti percentuali per Act. I precedenti sondaggi di Kantar NT hanno chiesto a Patti Maori – che ha escluso di collaborare con la National Law Coalition – mantenendo un equilibrio di potere.

Questi risultati del sondaggio rappresentano un netto calo rispetto alle recenti elezioni laburisti, in cui il partito è stato sostenuto dal successo della gestione della pandemia e dalla popolarità di Ardern, Ha avuto abbastanza supporto per governare da solo.

Il sondaggio arriva con un’elezione ancora a più di un anno da noi, e quando il governo Ardern aumenterà di nuovo in popolarità, ma continua la tendenza lunga mesi a erodere il sostegno all’attuale governo, poiché alto costo della vita I neozelandesi sono sempre più pessimisti sulle prospettive economiche del paese.

Ardern ha detto a TVNZ che i risultati riflettevano tempi economici difficili in entrambi i paesi Nuova Zelanda E all’esterno.

Ma anche la Nuova Zelanda ha dei vantaggi. Guardo quei motivi di ottimismo – bassa disoccupazioneE il debito relativo bassoe il fatto che abbiamo Confini, il ritorno del turismo. Queste cose daranno una spinta, una spinta tanto necessaria, per andare avanti”.

È probabile che il basso suffragio governativo abbia motivi economici. Il sondaggio Kantar ha anche rilevato che i neozelandesi erano ampiamente pessimisti sull’economia, con il 49% che crede che peggiorerà nei prossimi 12 mesi, rispetto al 26% che pensava che sarebbe migliorato e al 25% che pensava che sarebbe rimasto lo stesso.

La Nuova Zelanda sta assistendo 7,3% di tassi di inflazione, Il livello più alto in 32 anni. I prezzi elevati delle case nel paese sono diminuiti, danneggiando alcuni proprietari di case, ma l’aumento dei tassi di interesse sui mutui e l’aumento dei costi dei materiali da costruzione significano che i nuovi acquirenti stanno ancora lottando per entrare nel mercato.

Anche gli affitti sono in aumento: le statistiche della Nuova Zelanda a maggio hanno mostrato che i nuovi contratti di locazione sono aumentati del 6,9%, con gli affitti su tutta la linea del 3,9%. Questi fattori significano che, anche con il tasso di disoccupazione basso, molti neozelandesi si sentono in difficoltà e lottano per far fronte all’aumento delle spese quotidiane.

READ  Nei campi di grano ucraini, gli agricoltori hanno formato una tranquilla resistenza contro l'occupazione di Vladimir Putin