Maggio 25, 2022

NbaRevolution

Covid crisi politica in Italia

La controversia sui missili sulla “manipolazione” del gioco retrò va in tribunale

La follia del mercato che porta a Prezzi standard per giochi retrò Sembra essere rallentato rispetto allo scorso anno, ma la frustrazione per la società di rating collezionabile al centro dell’aumento non è stata così. All’inizio di questa settimana, un certo numero di clienti di Wata Games ha intentato un’azione legale collettiva nel tentativo di porre fine ad alcune losche transazioni commerciali che avrebbero alimentato la recente corsa all’oro in giochi legacy come Super Mario 64 E la leggenda di Zelda.

La class action è stata depositata presso il tribunale distrettuale centrale della California (Avvistato per la prima volta dal podcaster Pat Country) per conto di Jacob Knight, Jack Cribbs e Jason Dohse, nonché altre persone potenzialmente “nella stessa situazione”. La causa accusa Wata Games e il proprietario Collectors Universe di pompare una bolla intorno alla raccolta di giochi vintage, ingannare i clienti e un “modello di attività di estorsione”.

Fondamentalmente, il modo in cui funziona è che i collezionisti inviano i loro giocattoli a Wata per determinare la rarità e la purezza di quei giocattoli. Wata addebita una commissione per accelerare il processo e una commissione del 2% sui giochi superiori a $ 2.500 ($ 3.471). E ora alcuni di questi collezionisti affermano che Wata li ha rubati gonfiando il mercato dei giochi vintage e quindi addebitando un premio per i loro servizi senza riuscire a riportare i giochi ai loro proprietari nelle classifiche in tempo.

I tempi di attesa per le case di rating da collezione sono saliti alle stelle durante la pandemia, ma alcuni dei ritardi segnalati con Wata sono particolarmente lunghi. Il tempo di attesa più lungo è di 150 giorni. Ma, un cliente mostrare Kotaku Screenshot della loro richiesta di copia di Emblema del fuoco: percorso di radiazione Il GameCube è classificato. È stato originariamente collocato nel novembre 2020. Hanno detto di averlo recuperato solo questa settimana, dopo più di 18 mesi.

READ  HP Preps 7 nuovi monitor da gioco con frequenze di aggiornamento di 165Hz

Wata Games non ha risposto immediatamente a una richiesta di commento.

Altre accuse nella causa sulla manipolazione diffusa del mercato dei giochi retrò non sono una novità. In effetti, la maggior parte delle affermazioni derivano da a Un mini-documentario su questo argomento Di Karl Jobst YouTuber Inserito lo scorso agosto. Wata Games, Heritage Auctions e vari collezionisti sono stati accusati di collusione per aumentare il valore di giochi retrò (presumibilmente) rari, in particolare attraverso auto-punteggi, offerenti segreti e prezzi di vendita da record.

Gran parte delle critiche di Jobst e altri all’epoca si concentravano su alcuni eventi chiave. Il prezzo più alto per un gioco retrò nel 2017 è stato di $ 30.000 ($ 41.646) per una copia sigillata di alta qualità di Super Mario Bros. Nel 2019, una copia Wata valutata dello stesso gioco è stata venduta per $ 100.150 ($ 139.028) tramite Asta privata ampiamente pubblicizzata. Tra gli acquirenti c’erano tre persone, una delle quali era il fondatore di Heritage Auctions, Jim Halperin. Più tardi, nello stesso anno, il fondatore di Watta Deniz Kan (Senior Class) è apparso nello show televisivo pedina stellare Dicendo che la stessa copia valeva $ 300.000 ($ 416.460). L’anno scorso, quella che Watta ha descritto come una specie estremamente rara è stata intrappolata e sigillata Super Mario Bros. Venduto per $ 2 milioni ($ 3).

Khan, Halperin e altri nel documentario di Jobst hanno negato qualsiasi illecito e, per essere onesti, non è mai emersa alcuna prova di una vera frode. Pochi mesi dopo, Wata iniziò a soddisfare la domanda di un unico collezionista su larga scala Pubblicazione di rapporti sulla popolazione per giochi diversi. Nel mondo degli oggetti da collezione, i rapporti sulla popolazione sono ipotesi stimate sul numero di oggetti sigillati, in questo caso giocattoli, di una certa qualità ancora in natura sulla base di ricerche e lavori precedenti. È incredibilmente utile per i collezionisti e ha mostrato più trasparenza di Wata. In particolare, nei mesi successivi non ci sono state aste di giochi retrò da record.

READ  GitHub presenta in anteprima il nuovo strumento AI che offre suggerimenti di codifica

A Video aggiornato Pubblicato lo scorso dicembre, Jobst ha sottolineato che due copie di Super Mario 64 Di recente è stato venduto a un prezzo molto più basso rispetto a quello di Heritage Auctions all’inizio di quell’anno. All’asta del patrimonio nel luglio 2021, una copia sigillata della valutazione Wata con una valutazione di “9,8 A++” Venduto per $ 1.560.000 ($ 2.165.592). In un’asta tenuta dalla casa d’aste rivale Goldin Auctions a settembre, una copia simile è stata classificata Oro per soli $ 800.000 ($ 1.110.560). Poi all’asta di Goldin in ottobre, una copia del gioco VGA (concorrente del settore classificato da Wata) è stata classificata “MINT 95” Oro per soli $ 240.000 ($ 33.3168). Questi prezzi erano ancora inimmaginabili solo pochi anni fa, ma suggeriscono che il mercato dei giochi retrò potrebbe aver subito di recente una correzione importante.

Se la nuova causa contro Wata andrà da qualche parte è una questione completamente diversa. “I ricorrenti chiedono un’ingiunzione che richiede [Wata] Smettere immediatamente di fare false dichiarazioni sui tempi di risposta previsti per i servizi di rating”. Coloro che fanno causa vogliono anche “compensare” i ritardi e la potenziale differenza di commissioni se i prezzi dei vecchi giochi non vengono gonfiati.