Maggio 15, 2021

NbaRevolution

Covid crisi politica in Italia

La Confederazione Calcio Italiana prevede di riportare i tifosi negli stadi prima di Euro 2020

L’ultima partita di Serie A con i tifosi in tribuna è stata prima del 1 marzo 2020, quando l’A.S. La Roma ha battuto il Cagliari per 3-4 punti.

Da allora, tutte le rimanenti partite del massimo campionato di calcio italiano sono state giocate a porte chiuse durante lo scoppio dell’epidemia di SARS-COV-2.

Le cose cambieranno presto perché la FIGC – Confederazione Italiana Calcio – cerca di riportare i tifosi in campo entro la fine di maggio.

La federazione prevede di riaprire le tappe della finale di Coppa Italia tra Juventus e Atlanta il 19 maggio presso lo Studio Olympic di Roma. rapporto su La Cassetta svela Dello Sport.

Il progetto è stato preparato in stretta collaborazione con un gruppo di lavoro di virologi e scienziati – e il team scientifico del governo, e gli occhi sono pronti a utilizzare le finali come evento di prova per Euro 2020 il 10 giugno alle Olimpiadi dello Stadio di fronte all’Italia. Turchia per la partita di apertura.

Sono in corso anche le discussioni a livello istituzionale con l’organo di governo del calcio in Europa, la UEFA, che la finale del Gompa Italia si giocherà a Roma 3 giorni dopo la data prevista, con lo stadio originariamente fissato per il 17 maggio.

La squadra olimpica ospita le quattro partite della fase a gironi e dei quarti di finale di Euro 2020, per questo la FIGC considera lo Stadio Giuseppe Mesa di Milano un’alternativa alla finale.

Se il numero di casi COVID-19 in Italia deve essere controllato nei prossimi mesi, per Euro 2020 potrebbe essere fissato un massimo del 30% della capienza dello Stadio Olympico, pari a 28.000 tifosi.

“Abbiamo presentato al governo un piano di 300 pagine su come accogliere in sicurezza i tifosi allo stadio con un’efficienza ridotta del 20-30%”, ha detto il presidente della FIGC Gabriel Gravina. Colloquio Con La Cassetta Dello Sport.

“I tifosi sono il cuore pulsante del calcio. Spero che almeno gli stadi riaprano alle persone già vaccinate ”, ha detto lunedì scorso Gravina. È stato rieletto In qualità di Presidente della FIGC per un mandato di 4 anni con oltre il 73% dei voti.

L’Italia spera di seguire l’esempio della Premier League inglese
Rosa
. Il 22 febbraio, il governo britannico ha annunciato un progetto per la riapertura degli stadi per l’ultimo giorno della stagione a maggio, in vista di Euro 2021. Andhra Rapporti.

Dopo l’enorme successo nella produzione di vaccini, il primo ministro britannico Boris Johnson ha svelato i piani passo passo per facilitare i controlli in tutto il paese piuttosto che concentrarsi sulle regioni.

Il rapporto rivela che i piani per allentare le restrizioni di blocco dell’Inghilterra consentiranno a 10.000 tifosi di tornare alla finale di FA Cup il 25 maggio e il 15 maggio per la finale di campionato allo stadio di Wembley a Londra.

Far tornare i tifosi nelle arene è una priorità assoluta per i club italiani considerando l’importanza delle entrate di scena.

Secondo l’anno 2020 Revisione Football Fund, pubblicato da Deloitte, entrate della giornata della partita 2018/2019 7 317 milioni – 11% delle entrate totali.

Poiché molte partite sono state annullate o giocate a porte chiuse, le entrate del torneo hanno subito il duro colpo per quasi tutti i club.

Secondo un KPMG rapporto, La Juventus ha perso in termini assoluti tra i club italiani nella sola stagione 2019/2020, registrando un calo nella regione di $ 60 milioni, un calo del 31% su base annua.

Gran parte del piano del presidente Gravina dipende dall’efficacia del programma di vaccinazione contro il virus corona italiano.

Il nuovo primo ministro italiano Mario Tragi ha promesso di accelerare la fornitura del vaccino Covit-19, ma i progressi sono stati ostacolati dalla fornitura tardiva di vaccino.

READ  Brexit News: Thinktank avverte che l'Italia "deve vedere" con la crescita dell'eurospecismo | Mondo | notizia