Gennaio 18, 2022

NbaRevolution

Covid crisi politica in Italia

La Cina inizia i test di massa di 14 milioni di persone con l’epidemia di Omicron a Tianjin

Tianjin, una delle principali città portuali cinesi vicino alla capitale Pechino, ha iniziato i test di massa dei suoi 14 milioni di residenti dopo che un gruppo di 20 bambini e adulti è risultato positivo al COVID-19, di cui almeno due che utilizzavano la variante Omicron.

Tra i contagiati ci sono 15 studenti tra gli 8 e i 13 anni, un impiegato di un doposcuola e quattro genitori.

Il test in tutta la città è iniziato domenica e dovrebbe concludersi in due giorni.

La Cina ha rafforzato la sua strategia di tolleranza zero per il COVID-19 in vista delle Olimpiadi invernali, che dovrebbero aprirsi il 4 febbraio a Pechino.

La capitale cinese si trova a 115 chilometri a nord-ovest di Tianjin ed è collegata da una ferrovia ad alta velocità che impiega meno di un’ora.

Milioni di persone sono già confinate nelle loro case a Xi’an e Liuzhou, altre due città lontane ma l’epidemia è ancora maggiore.

Anche Zhengzhou, la capitale provinciale 70 km a nord di Liuzhou, sta conducendo test di massa e chiudendo le scuole da lunedì.

A Tianjin, i primi due casi confermati riguardavano una bambina di 10 anni e una donna di 29 anni che lavoravano in un doposcuola.

Entrambi hanno la variante Omicron.

Nei successivi test sui contatti ravvicinati, altri 18 sono risultati positivi e 767 erano risultati negativi a partire dalla notte di sabato ora locale.

AP

READ  I poliziotti hanno installato una telecamera segreta per spiare Brian Laundry prima della sua uscita