Maggio 28, 2022

NbaRevolution

Covid crisi politica in Italia

La banca centrale russa raddoppia i tassi di interesse dopo il calo del rublo | tassi di interesse

La Banca centrale russa ha più che raddoppiato i tassi di interesse portandoli al 20% e ha vietato agli stranieri di vendere titoli nazionali, nel tentativo di proteggere la propria valuta e l’economia di fronte a sanzioni internazionali sull’invasione dell’Ucraina.

L’aumento del tasso, dal 9,5%, mira a bilanciare il forte calo del valore del rublo e l’aumento dell’inflazione mentre il paese si prepara a un duro colpo per i suoi mercati finanziari questa settimana.

Il trading di valuta doveva iniziare più tardi lunedì mattina, ma altri mercati hanno ritardato la loro apertura almeno fino alle 15:00.

Il rublo è sceso del 30 per cento a un minimo storico rispetto al dollaro prima dell’intervento, ed è sceso del 25 per cento dopo la mossa della banca centrale.

“Le condizioni esterne dell’economia russa sono cambiate in modo significativo”, ha affermato la banca centrale in una nota, aggiungendo che l’aumento dei tassi “farà in modo che i tassi sui depositi salgano ai livelli necessari per compensare l’aumento dei consumi e dei rischi di inflazione”.

La banca centrale ha ordinato alle società di vendere l’80% dei loro guadagni in valuta estera.

Elvira Nabiullina, governatore della banca centrale russa, avrebbe dovuto parlare lunedì pomeriggio e dettagliare ulteriori misure.

La banca centrale ha affermato che le misure “dipenderanno dalla valutazione dei rischi da fattori esterni e interni e dalla reazione dei mercati finanziari ad essi”.

Iscriviti alla posta quotidiana di Business Today o segui Guardian Business su Twitter su BusinessDesk

Altri passi annunciati nel fine settimana includono la conferma da parte della banca centrale che riprenderà ad acquistare oro sul mercato interno.

Neil Schering, capo economista del gruppo Capital economiaha affermato: “La Banca centrale russa ha alzato i tassi di interesse questa mattina al 20%, ma altre misure (come le restrizioni sui prelievi di depositi) potrebbero essere adottate più tardi oggi. Tutto ciò accelererà il rallentamento economico in Russia e la prospettiva di un ora appare un calo del tasso. PIL del 5%. È possibile che le filiali di alcune banche russe all’estero subiscano forti pressioni (e potrebbero fallire), ma vediamo che probabilmente sono troppo piccole per creare un rischio sistemico”.

Nel fine settimana, Vladimir Putin ha messo in allerta le sue forze nucleariNel frattempo, il comandante delle forze ucraine ha dichiarato lunedì che alle forze russe è stato impedito di prendere il controllo della capitale, Kiev.

READ  L'attivista di Hong Kong Agnes Chow è stata rilasciata dopo aver scontato una condanna nelle proteste antigovernative