Agosto 3, 2021

NbaRevolution

Covid crisi politica in Italia

“Kutuzo mi ha tagliato fuori!” – Il memorabile scontro con l’Italia di O’Leary durante i Giochi di Sydney 2000

Quel giorno Joseph Scoco era al centro del centrocampo australiano, ma quindici giorni prima di quello scontro memorabile, ha rinunciato alla speranza di diventare un olimpionico.

Giocatore della Premier League punnakaikkumun fortuna per il futuro, all’età di 25 anni, per le stagioni forti con lo Spalato in Croazia hajtuk Tuttavia, il giocatore più anziano skoko inizialmente è passato inosservato.

“Quelle Olimpiadi erano speciali per tutti, ma per me non mi aspettavo di farne parte”, ha detto Skoko. notizie sportive.

“Ho ricevuto una chiamata in ritardo, Paul O’Hane si è rotto una gamba o qualcosa del genere, e ho ricevuto la chiamata quando ero con Zen in Belgio in quel momento.

“Era una settimana e mezza prima delle Olimpiadi, quindi non ero davvero pronto per questo. Sono volato via, mi sono unito alla squadra, ho fatto alcune sessioni di allenamento, che è stata un’esperienza incredibile”.

Scoco, che è stato gettato nel profondo dall’allenatore Raul Blanco, ha iniziato la partita di apertura del blockbuster di Oliroz contro Assouri mentre più di 90.000 fan si sono riversati nell’MCG.

Nonostante uno sforzo entusiasta dall’Australia, Andrea Birlow ha segnato l’unico gol in meno di 10 minuti, pochi minuti prima che Scoco si procurasse un brutto infortunio dagli stivali di uno Stalford italiano.

“Che cos’è questo minuto, non lo ricordo, ma io kattuco jennaro è stata una sfida, ha avuto un forte, Stu, mi ha tagliato sopra il ginocchio”, ha detto skoko.

“Non è una brutta sfida. Ho 10 punti di sutura. Sono a terra, la mia gamba era spalancata, non potevo crederci.

READ  L'Italia potrebbe imporre restrizioni "Green Pass" a persone sconosciute | Italia

Tornato a Sydney dopo la partita, Skoko e compagni sono stati costretti ad assistere alla cerimonia di apertura del giorno successivo con la partita contro la Nigeria.

“Non ci è stato permesso di camminare alla cerimonia di apertura, ci siamo semplicemente seduti sul palco perché il giorno dopo c’era la politica con un gioco – è stato un po’ deludente”, ha detto.

“Ma per me, i pochi giorni che abbiamo trascorso al Villaggio Olimpico di Sydney e quegli altri atleti erano in giro. Mark Viduka e io stavamo bene con molti ragazzi croati, quindi li abbiamo catturati e li abbiamo infastiditi un po’.

“Alcuni dei ragazzi sono rimasti per tutte le Olimpiadi, è stato un periodo meraviglioso, ma alcuni di noi gridavano che i nostri club tornassero”.

A Sydney, la seconda partita dell’Australia contro la Nigeria ha perso 3-2, 2-0 alerus ritorno, Fred Emartan inviato nel secondo tempo.

Di conseguenza, la loro ultima partita del girone contro l’Honduras è stata una gomma morta, che hanno perso 2-1.

Oliroos vantava una squadra forte sulla carta con l’aggiunta di giocatori del calibro di Widuka e Stan Lazaris come giocatori più anziani con Scoco, ma la sconfitta iniziale è stata vista come una prima svolta per l’Italia.

“Avevamo una buona squadra, molti bravi ragazzi. Penso che non siamo partiti bene”, ha detto Skoko.

“Abbiamo fatto una buona partita contro l’Italia e bloccato un gol nel finale che ci ha messo un po’ indietro. Siamo entrati nella seconda partita e dovevamo davvero vincere.

“Le cose non stanno andando come vogliamo. Serve un po’ di fortuna in una situazione competitiva. Ovviamente non andare è frustrante.

READ  Dal Colosseo a Pompei: come hanno cambiato i musei italiani il post-COVID?

“Abbiamo giocato contro alcuni giocatori di buona qualità e alcune buone squadre. Ricorderò sempre gli stadi affollati … è stata un’esperienza straordinaria, era una buona squadra che avevamo”.

Tra vent’anni, Skogo è sempre più in fermento per i Giochi di Sydney, e una tale competizione è un’eredità che ogni atleta può portare.

“Una volta che diventi un olimpionico, non sei mai un ex olimpionico, sei un olimpionico”, ha detto. “È stato fantastico avere un assaggio e farne parte.”

Sebbene Scoco non sia partito con la medaglia, i tacchetti di Kutuzov gli hanno lasciato un ricordo memorabile.