Agosto 10, 2022

NbaRevolution

Covid crisi politica in Italia

Kalidou Koulibaly: cosa può aspettarsi il Chelsea dai giganti del Napoli dopo essere passato alla tanto attesa Premier League? | notizie di calcio

Kalidou Koulibaly si è finalmente trasferito in Premier League dopo anni di legame con il trasferimento in Inghilterra – e non è un caso che i club qui lo abbiano corteggiato per così tanto tempo.

Uno degli ex allenatori, Carlo Ancelotti, ha descritto Koulibaly come uno dei migliori difensori con cui abbia mai lavorato. Enormi tributi da parte dell’uomo che ha allenato Paolo Maldini, Fabio Cannavaro, Sergio Ramos e la leggenda del Chelsea John Terry, solo per citarne alcuni.

Durante i suoi otto anni al Napoli sotto Ancelotti e altri, si è trasformato da difensore centrale sconosciuto del Genk in uno dei migliori giocatori al mondo nella sua posizione. I club inglesi, ben consapevoli della sua idoneità per la Premier League, lo corteggiarono molto in quel momento.

Ora 31enne e alla ricerca dell’eredità del trofeo negli ultimi anni della sua carriera, Koulibaly ha finalmente ceduto alla tentazione di rifiutare un nuovo accordo al Napoli per aiutare Thomas Tuchel a ricostruire la difesa del Chelsea. I Tuchel’s Blues erano caratterizzati dalla loro sobria difesa, e potrebbe essersi trovato molto adatto a continuare in questa assurdità.

Conosciuto in modo intercambiabile come “K2”, dopo la seconda montagna più alta del mondo, e “The Wall” dai tifosi del Napoli, le sue statistiche difensive grezze non hanno sempre eguagliato la sua reputazione a Napoli e in tutta Italia. È stato ampiamente nominato capitano del club dopo la partenza di Lorenzo Insigne all’inizio di quest’estate ed è stato definito la “diga difensiva” dalla stampa nazionale nei giorni precedenti al suo trasferimento a Londra.

Giandomenico Costi, vice direttore sportivo del Napoli all’epoca Cristiano Giuntoli fino allo scorso anno, ha dichiarato: Sky Sport L’arrivo di Coulibaly ha reso il Chelsea uno dei migliori difensori del mondo.

“È sicuramente tra i migliori centrocampisti in circolazione”, ha detto. “Fisicamente è forte. È molto importante in Premier League, un po’ diverso dall’Italia, in Inghilterra starebbe benissimo.

READ  Lo riporta un quotidiano scozzese Euro 2020. Ha sostenuto l'Italia contro l'Inghilterra

Durante la sua permanenza al Napoli è migliorato ogni anno passo dopo passo fino a raggiungere il livello che è oggi e ora è un difensore completo.

“Quando giochi con una delle migliori squadre del mondo devi essere in grado di difenderti frontalmente contro i migliori giocatori nel caso ti beccassero in contropiede, soprattutto con l’intensità della Premier League. Ha tutti gli strumenti. per farlo – velocità, forza e posizionamento.

immagine:
Koulibaly ha vinto il suo primo titolo importante con il Senegal a gennaio, la Coppa d’Africa, e ora si è unito al Chelsea alla ricerca di altri trofei.

“Non è il tipo di difensore che dice: ‘Per favore, aiutami, sono preoccupato per come gestirlo’. Sa che può gestirli. In realtà non ha grossi punti deboli, ha molti punti positivi per quello.”

Lo stesso giocatore ha rivelato la sua progressione verso il rock difensivo Koulibaly quando ha convocato un incontro anticipato con l’allora allenatore del Napoli Rafa Benitez nel 2014, poco dopo essere entrato a far parte del club, lasciandolo senza dubbi sulle richieste dell’élite. Dovrebbe dipendere dal calcio.

Proveniente dalla massima serie belga, dove era improbabile che gli avversari lo spingessero a commettere falli, gli è stato detto senza mezzi termini di mantenere le cose semplici in Ligue 1, una lezione che non ha dimenticato.

“Rafa mi ha rinchiuso in una stanza con il responsabile dell’analisi video e mi stava mostrando le mie migliori giocate. Passaggi emozionanti, dribbling, contrasti scorrevoli”, ha detto. Tribuna dei giocatori.

“È difficile tradurre la parte successiva, ma mi ha detto che ho ripreso palla per via della mia forza e che se il mio avversario fosse stato più intelligente avrei avuto un problema”.

“Non è il tipo di difensore che dice: ‘Per favore aiutami, sono preoccupato per questo attaccante’. Sa di poterli gestire. Non ha grandi debolezze, ha molti punti positivi per questo. “

Giandomenico Costi in Calido Coulibaly

Non tutti i giocatori accetteranno tali critiche nel loro passo, ma il segreto dell’ascesa di Koulibaly deriva dal suo desiderio di migliorare.

READ  #NextGenATP Q1 Review: Alcaraz, Sinner, Draper Taste Early Season Success | ATP tondo

Anche sulla trentina e con la sua fama mondiale, sarà ancora desideroso di impressionare sia Tuchel che i suoi compagni di squadra quando si legherà al Chelsea nel loro tour pre-stagionale negli Stati Uniti.

“Sarei felice se Tuchel potesse allenarlo”, ha detto Kosti. “Dà l’esempio. Non sgriderà nessuno nello spogliatoio, ma sarà un leader dal modo in cui si comporterà in campo.

“Anche lui è un grande ragazzo. Ha davvero abbracciato la cultura del Napoli, parla da tifoso. Lo hanno imparato ad adorare – oltre ad essere un buon difensore, si è dimostrato una grande persona durante la sua permanenza lì come bene.”

Utilizza il browser Chrome per un lettore video accessibile

Cosa otterrà Coulibaly per il Chelsea? Darmesh Sheth e Michael Bridge di Sky Sports News discutono delle qualità di un capitano senegalese.

Molte buone sensazioni riguardo al personaggio di Coulibaly sono cresciute attraverso il suo lavoro di beneficenza. La scorsa estate ha trascorso la stagione del lockdown in Senegal, organizzando una nave piena di container che trasportavano forniture mediche, medicine e persino due ambulanze noleggiate dall’Italia.

Si è radicato nella cultura del club e della città e ha sviluppato un tale legame con entrambi che l’allenatore Luciano Spalletti ha detto all’inizio di questa settimana che il club “non smetterebbe mai di ringraziarlo” se il trasferimento al Chelsea fosse avvenuto.

Questa lealtà reciproca lo ha tenuto a Napoli più a lungo di quanto molti si aspettassero, perché dopo otto anni in Serie A ha vinto una Supercoppa Italiana e una medaglia di Coppa Italia. Il suo sogno era vincere un premio con quella maglia ciano, ma ha dovuto rinunciare a qualcosa.

READ  Apertura di una concessionaria Ferrari a Golden Valley

Il mese scorso Koulibaly ha rifiutato di offrire un nuovo contratto al Napoli con quella voglia di vincere saldamente in mente. Al Chelsea, che un anno fa ha vinto la Champions League e si è qualificato per la finale di FA Cup e Carabao Cup nel 2022, si è sicuramente dato una chance.

Sebbene sia arrivato allo Stamford Bridge già nei suoi 30 anni, la sua determinazione e professionalità potrebbero dargli più tempo per realizzare quei sogni di quanto suggerirebbe la sua età, e potrebbe anche spiegare perché i Blues sono ispirati a separarsi con più di £ 30 milioni per il giocatore presumibilmente Coinvolti. I suoi ultimi anni, oltre ad entrare negli ultimi 12 mesi del suo contratto.

“Penso che possa continuare per altri cinque o sei anni”, ha detto Kosti. “È facile per lui. È incredibilmente disciplinato: Kaleido non mangia niente di cattivo, non beve niente di cattivo e va a letto presto”.

Il caos che circonda la brusca partenza di Roman Abramovich all’inizio di quest’anno ha minacciato di oscurare gli affari estivi del Chelsea, ma ora sembra molto indietro con Raheem Sterling e Koulibaly attraverso la porta e più entrate da seguire nel prossimo futuro.

Se Tuchel avesse avuto notti insonni all’inizio dell’estate, potrebbe dormire sonni tranquilli come suo nuovo centro difensore ora con la ricostruzione dei Blues ora sulla buona strada a tre settimane dall’inizio della nuova campagna.

Segui la finestra di mercato estiva con Sky Sport

Chi sarà in movimento quest’estate quando si aprirà la finestra di trasferimento 10 giugno e si chiude 23:00 del 1 settembre?

Rimani aggiornato con le ultime notizie e le voci sui trasferimenti nel blog dedicato al Centro trasferimenti all’indirizzo Sky Sport piattaforme digitali. Puoi anche aggiornarti su ulteriori informazioni, collegamenti e analisi Sky Sport Notizie.