Febbraio 8, 2023

NbaRevolution

Covid crisi politica in Italia

Italia: navi di soccorso costrette a lunghi viaggi

Il governo italiano sembra utilizzare una nuova tattica contro le organizzazioni private di soccorso marittimo che operano nel Mediterraneo. Il governo ora chiede alle navi di soccorso di intraprendere viaggi a lunga distanza, mentre le precedenti assegnazioni portuali sono state spesso ritardate o le navi sequestrate.

Tre navi di soccorso private – “Life Support”, “Rise Above” e “Sea-Eye 4” – hanno salvato centinaia di migranti dal Mediterraneo nell’ultima settimana. Le autorità italiane hanno assegnato loro dei porti per sbarcare in tempi relativamente brevi, ma hanno chiesto loro di recarsi nei porti del nord e dell’est del Paese, prolungando il viaggio.

Fu chiesto al supporto vitale e al C-I4 di recarsi a Livorno, nel nord del paese. Rise Above è stato incaricato di atterrare a Taranto, nel sud-est dell’Italia, a circa 150 chilometri a nord di Rosella Ionica, dove la nave è stata inizialmente istruita ad atterrare.

“Fino ad ora non ci è mai stato assegnato un porto”, ha dichiarato Gordon Isler, presidente dell’organizzazione di soccorso Sea Eye. epd agenzia di stampa.

“Il punto è mantenere le navi di soccorso il più lontano possibile dalla base di soccorso nel Mediterraneo centrale”, ha affermato Isler. Ha aggiunto che queste azioni violano il diritto internazionale.

SEA-EYE 4 e il supporto vitale arrivano a Livorno

Il Sea-I4 ha impiegato cinque giorni per raggiungere Livorno ed è arrivato venerdì mattina (23 dicembre) con 108 profughi provenienti da due operazioni di soccorso.

Molti dei passeggeri soccorsi dal Sea-I-4 hanno richiesto cure mediche immediate. Furono tra i primi a lasciare la nave a Livorno. Secondo quanto riferito, tre persone sono state portate direttamente dalla nave all’ospedale con gravi ustioni di carburante sulla loro barca a causa di una perdita di benzina.

READ  Aaron Baines perde le Olimpiadi di Tokyo a causa di un infortunio al collo nella vittoria dei Boomers sull'Italia

“Negli ultimi giorni, l’equipe medica della nave ha prestato le prime cure a 108 persone soccorse in mare. 20 rifugiati hanno riportato ustioni da moderate a gravi a causa della benzina versata. Tre casi particolarmente gravi sono stati prelevati direttamente dalla nave. L’ospedale ha detto che tutti i soccorsi sono ora al sicuro a terra. Sono felice”, ha detto Nur Hanna, portavoce di German Doctors eV.

La nave di supporto vitale di Emergency è attraccata a Livorno, in Italia, il 22 dicembre 2022. La nave ha lasciato Genova il 13 dicembre per il suo viaggio inaugurale nel Mediterraneo centrale Foto: Image Alliance/Photoshot/Enrico Mattia del Punta/NurPhoto

Lunga strada per Livorno

Una nave di supporto vitale gestita dall’organizzazione italiana Emergency ha portato 142 persone a Livorno, dove sono arrivate giovedì mattina (22 dicembre). Gli equipaggi hanno portato a bordo i rifugiati in tre operazioni di salvataggio domenica e lunedì, compresi neonati e 26 minori non accompagnati. La nave, che può ospitare fino a 175 persone, ha effettuato la sua prima missione di salvataggio la scorsa settimana.

I passeggeri sono stati immediatamente seguiti dal personale medico e assistiti prima di essere trasferiti in diverse regioni italiane. Il personale dell’ufficio sanitario marittimo e di frontiera locale ha condotto gli esami medici dei passeggeri e il personale medico ha spiegato loro il supporto vitale.

Tra le persone a bordo del supporto vitale c'erano 26 minori non accompagnati di età compresa tra i 13 e i 17 anni.  Foto: Enrico Mattia del Punta/Nurfoto
Tra le persone a bordo del supporto vitale c’erano 26 minori non accompagnati di età compresa tra i 13 e i 17 anni. Foto: Enrico Mattia del Punta/Nurfoto

Nessun caso di Covid-19, tre passeggeri ricoverati in ospedale

Il personale medico ha lavorato al porto insieme al personale della polizia e della prefettura. La Protezione civile toscana era al lavoro dalla notte prima dell’arrivo dei migranti per organizzare le procedure. I primi 50 passeggeri, che erano in rianimazione, sono stati visitati dai medici e «sebbene fossero stanchi per il viaggio in mare, erano in buone condizioni», ha detto Paolo Paolini, responsabile sanitario per le emergenze della Regione Toscana e direttore del l’Unità Operativa di Soccorso Remoto. . I professionisti medici del porto includevano specialisti dell’ospedale pediatrico Florence Meyer, che hanno curato i minori, tra cui un bambino di sette mesi.

READ  Patrizia Portafoglio Italiano | La proprietà logistica della cella frigorifera aggiunge novità
Il 22 dicembre 2022, la nave di supporto vitale di emergenza ha attraccato a Livorno, in Italia.  Di questi, 142 migranti, tra cui cinque donne al settimo mese di gravidanza e due bambini di età inferiore ai 2 anni, sono con le loro madri.  |  Foto: Enrico Mattia del Punta/Nurfoto
Il 22 dicembre 2022, la nave di supporto vitale di emergenza ha attraccato a Livorno, in Italia. Di questi, 142 migranti, tra cui cinque donne al settimo mese di gravidanza e due bambini di età inferiore ai 2 anni, sono con le loro madri. | Foto: Enrico Mattia del Punta/Nurfoto

Attualmente, nessun paziente su 50 testati è risultato positivo al COVID-19, afferma Paolini. Monia Moni, assessore alla Protezione civile della Toscana, ha osservato che le condizioni a bordo erano relativamente buone, affermando che il loro lungo viaggio e la scelta di Livorno come porto sicuro “hanno prolungato questa sofferenza per diversi giorni”.

Tra i passeggeri c’erano due bambini piccoli di età inferiore ai due anni, un maschio e una femmina e cinque donne. Monni ha detto che i passeggeri, inclusa una donna incinta di sette mesi, sarebbero stati curati individualmente dai medici.

Le visite recenti andranno in diverse parti d’Italia

ANSA È stato riferito che l’amministrazione locale avrebbe distribuito i minori in strutture adeguate in tutta la regione, adducendo difficoltà nel trovare loro una casa. Grazie ai collegamenti diretti tra la regione e la rete di volontari e ONG, il sindaco locale ha in programma di aprire una struttura speciale.

Il 22 dicembre 2022 la nave di supporto vitale di emergenza ha attraccato a Livorno, in Italia.  I 142 migranti a bordo sono stati soccorsi in mare dalla Ong e provenivano da Bangladesh, Burkina Faso, Camerun, Costa d'Avorio, Egitto, Eritrea, Guinea e Mali.  , Pakistan e Somalia.  |  Foto: Enrico Mattia del Punta/Nurfoto
Il 22 dicembre 2022 la nave di supporto vitale di emergenza ha attraccato a Livorno, in Italia. I 142 migranti a bordo sono stati soccorsi in mare dalla Ong e provenivano da Bangladesh, Burkina Faso, Camerun, Costa d’Avorio, Egitto, Eritrea, Guinea e Mali. , Pakistan e Somalia. | Foto: Enrico Mattia del Punta/Nurfoto

Il sindaco di Livorno, Luca Salvetti, ha dichiarato che la destinazione finale di alcuni passeggeri è stata modificata rispetto al piano originale. 142 profughi andranno nelle regioni Marche, Molise e Abruzzo invece che in Lombardia ed Emilia Romagna, mentre la Liguria rimane una delle destinazioni selezionate. Salvetti ha aggiunto di essere rimasto colpito dal “bel rapporto umano tra migranti e volontari dell’emergenza”.

“Poiché non potevano abbracciarsi e salutarsi, i passeggeri hanno usato parole per ringraziarli per aver salvato loro la vita”, ha detto.

Deviazioni pianificate

Isler, capo dell’organizzazione di soccorso Sea Eye, ha criticato in un comunicato le azioni delle autorità italiane. “Ci sono molte indicazioni che la nuova strategia delle autorità italiane è possibile”, ha detto.

READ  I migliori vini italiani dell'anno

Isler ha sostenuto che la strategia “cambia, ma l’obiettivo delle autorità rimane lo stesso: rendere più difficile il salvataggio delle persone per ridurre il numero degli arrivi in ​​Europa”.

Decine di migliaia di migranti e rifugiati tentano ogni anno la pericolosa traversata in barca dal Nord Africa all’Italia attraverso il Mediterraneo centrale. Più di 2.000 rifugiati e migranti sono morti o sono scomparsi durante il viaggio solo nel 2022. Tuttavia, poiché molti incidenti in barca non vengono segnalati, si ritiene che il numero effettivo di morti sia molto più elevato.

Con ANSA ed epd