Febbraio 4, 2023

NbaRevolution

Covid crisi politica in Italia

Italia e Stati Uniti stringono l’ingresso mentre la Cina riapre

I cinesi prenotano voli internazionali

L’Italia si è unita agli Stati Uniti nel rafforzare l’ingresso per i viaggiatori provenienti dalla Cina poiché l’allentamento dei controlli antivirus da parte di Pechino coincide con un’ondata di infezioni in tutto il Paese.

La Cina sta riprendendo a rilasciare visti e passaporti come parte delle politiche di allentamento che hanno isolato il Paese per quasi tre anni, portando a un potenziale afflusso di milioni di cinesi che viaggeranno all’estero per le vacanze del capodanno lunare il prossimo mese.

Cittadini cinesi si sono affrettati a prenotare voli internazionali, facendo salire i prezzi dei biglietti.

Tuttavia, i funzionari statunitensi hanno espresso preoccupazione per la possibilità che le nuove varianti vengano rilasciate e dal 5 gennaio richiederanno ai visitatori cinesi di presentare un test negativo.

“Ci sono crescenti preoccupazioni nella comunità internazionale per le continue ondate di Covid-19 in Cina e la mancanza di dati trasparenti, compresi i dati sulla sequenza genetica virale, segnalati dalla Repubblica popolare cinese”, ha affermato un funzionario statunitense.

Protesta del libro bianco cinese
Le manifestazioni del Libro bianco hanno costretto le autorità cinesi ad allentare le restrizioni

L’Italia ha ora dichiarato che controllerà tutti i nuovi arrivi dalla Cina per Covid dopo che i funzionari sanitari hanno scoperto che metà dei passeggeri su due voli per Milano dal paese erano infetti.

“Ho richiesto i tamponi obbligatori degli antigeni Covid-19, e la relativa sequenza del virus, per tutti i passeggeri in arrivo dalla Cina e in transito dall’Italia”, ha detto oggi il ministro della Salute Orazio Schillaci.

Il ministero degli Esteri ha affermato che la Lombardia, che è stata anche la prima regione a imporre un blocco quando il coronavirus ha colpito l’Europa all’inizio del 2020, sta testando gli arrivi dalla Cina all’aeroporto di Milano Malpensa almeno fino al 30 gennaio.

READ  Vertice G20 2023, Paesi membri del G20, Elenco dei Paesi ospitanti

India, Giappone, Malesia, Corea del Sud e Taiwan hanno adottato misure per gestire i passeggeri cinesi.

Sia il Regno Unito che la Germania hanno dichiarato di monitorare attentamente la situazione, ma al momento non stanno prendendo in considerazione nuove restrizioni per i viaggiatori cinesi. I funzionari dell’UE si incontreranno giovedì per discutere le azioni necessarie.

Un portavoce del governo britannico ha dichiarato: “Non ci sono piani per reintrodurre i test Covid-19 o requisiti aggiuntivi per coloro che vengono nel Regno Unito”.

Il leader di Hong Kong, John Lee, ha annunciato che la sua città avrebbe eliminato quasi immediatamente le ultime regole Covid, ad eccezione dell’uso delle mascherine, che rimarranno obbligatorie.

“La città ha raggiunto un tasso di vaccinazione relativamente alto, che favorisce la costruzione di una barriera contro l’epidemia”, ha detto Li durante un briefing.