Maggio 23, 2022

NbaRevolution

Covid crisi politica in Italia

Italia 22-33 Scozia: Vittoria per il tour di Dublino ‘buona motivazione’ dice Gregor Townsend

Il mediano di mischia Ali Price ha segnato il suo 50esimo cappello con una forte scena d’attacco

L’allenatore Gregor Downsent afferma che la Scozia “spererà” se vincerà cinque mete in Italia, nonostante una fine a brandelli a Roma.

Ange Capuozzo ha segnato due volte negli ultimi 15 minuti, con i padroni di casa che hanno segnato 12 punti sul 33-10.

La seconda vittoria su quattro trasferte ha spinto la Scozia al quarto posto, con il resto della trasferta a Dublino.

“Siamo felicissimi della vittoria ed è stato un posto difficile per le squadre scozzesi per molti anni”, ha detto Downsent.

Ha detto a BBC Radio Scotland: “Sentivo che abbiamo costruito la vittoria nel primo tempo e che i giocatori hanno giocato bene fino al 50° minuto.

Dopo di che non stiamo bene. Devo dire che giocare con l’Italia nelle ultime due stagioni è stata la partita più bella che abbia mai visto.

“Forse ci aspettavamo che crollassero, ma devi essere preciso e avere una seria resistenza contro tutte le avversarie se vuoi una prestazione completa. È stata una delusione, ma con tutto il merito dell’Italia, è stata la migliore squadra dell’ultimo quarto Del gioco.

“L’Italia è dura quando si tratta di te. Ero un giocatore e un allenatore quando all’Italia è stato permesso di entrare in gioco. Oggi non l’abbiamo fatto. Abbiamo gestito bene la partita e a volte l’abbiamo eseguita. Dovevamo farlo per 80 minuti”.

La Scozia è sfuggita all’inizio di un uragano dall’Italia, ora ha perso 36 partite di fila in sei paesi e ha preso un vantaggio di 19-10 nell’intervallo dopo la meta di Sam Johnson e la doppietta di Chris Harris.

Darcy Graham e Stuart Hawke hanno colpito dopo l’intervallo, ma il capitano non ha più disturbato il tabellone dopo la celebrazione del 61 ° minuto.

READ  L'Italia ospiterà il VNL 2021 in una bolla sicura

L’Italia non ha ottenuto un solo punto nel secondo tempo delle precedenti tre dure sconfitte della partita, ma le cose sono cambiate dopo che Kapusso è uscito dalla panchina nella sua prima partita. Per due volte ha trovato un modo il 22enne, il colpevole che ha spento la Scozia.

“Volevamo venire qui e dare una vera impressione di noi stessi”, ha detto Hawk. “L’abbiamo fatto per le grandi lettere, ma l’Italia ha preso punti perché avevamo dei difetti nella messa a fuoco”.

Townsend ha aggiunto: “Siamo molto orgogliosi dello sforzo e della forma fisica che abbiamo messo nel sistema e integrato nel sistema. Ci piace molto il modo in cui abbiamo difeso nel primo tempo.

“Otterremo fiducia dal successo e ci darà una buona motivazione per la prossima settimana, che sarà una sfida ancora più grande”.