Ottobre 3, 2022

NbaRevolution

Covid crisi politica in Italia

Israele è pronto ad aggiungere 10 paesi all’elenco, inclusi Stati Uniti, Canada, Germania e Italia

Domenica il Ministero della Salute ha raccomandato al governo di aggiungere 10 nuovi paesi alla lista Obiettivi nominato Israele si mette in “rosso” a causa degli alti tassi di infezione da COVID-19, un’ondata di nuovi casi guidati dalla variante Omicron.

I ministri dovrebbero approvare una proposta per vietare i viaggi negli Stati Uniti, Italia, Germania, Belgio, Ungheria, Canada, Marocco, Portogallo, Svizzera e Turchia da mercoledì 22 dicembre.

La decisione è guidata dai dati visti dal primo ministro Naphtali Bennett, che prevede la possibilità di una “importante eruzione” di COVID-19 entro tre settimane, molto più alta del picco dell’onda delta iniziata a giugno.

Canale 12 ha riferito sabato che Bennett voleva “guadagnare tempo” per ritardare le ondate di epidemie “chiudendo il cielo” verso destinazioni popolari tra gli israeliani.

Israele ha già aggiunto nove paesi alla sua lista “rossa” questa settimana: Regno Unito, Danimarca, Francia, Spagna, Emirati Arabi Uniti, Irlanda, Norvegia, Finlandia e Svezia.

Chi vuole andare nei paesi “rossi” deve prima ottenere un permesso speciale dal consiglio di amministrazione.

Gli israeliani che tornano da quei paesi dovrebbero essere isolati negli hotel gestiti dal governo fino a quando il loro primo test governativo non sarà negativo, dopodiché possono andarsene, ma devono rimanere in isolamento domiciliare per sette giorni anche se sono completamente vaccinati.

Il 12 dicembre 2021, il primo ministro Naphtali Bennett ha presieduto una riunione del gabinetto presso l’ufficio del primo ministro a Gerusalemme. (Emil Salman / Piscina)

Giovedì il governo ha votato per estendere le attuali restrizioni ai viaggi, compreso il divieto di ingresso degli stranieri nel Paese e l’isolamento per tre giorni di tutti gli israeliani di ritorno. Questi limiti dureranno almeno fino al 29 dicembre.

READ  L'Europa trattiene il fiato mentre l'Italia si prepara a votare per il leader di estrema destra | Georgia Meloney

Il ministro della Sanità Nitson Horowitz ha dichiarato domenica che la campagna vaccinale necessitava di restrizioni “che richiedono tempo”.

“Stiamo affrontando una nuova situazione. La maggior parte delle infezioni da Omigran provengono dall’estero, quindi dobbiamo controllare la velocità con cui il virus entra in Israele guadagnando tempo e vaccinando il più possibile prima che si diffonda in Israele”, ha detto Horowitz ai militari Radio.

Bennett è stato criticato nelle ultime settimane per le misure politiche che ha adottato; Tuttavia, secondo il quotidiano Haaretz, il Primo Ministro ritiene di essersi preso il tempo necessario per rallentare l’ingresso della variante altamente contagiosa nel Paese, dando agli scienziati una finestra per leggerla, oltre a guadagnare tempo per il vaccino e la campagna di richiamo .

Si prevede che Bennett si concentrerà sulla vaccinazione dei bambini, circa un milione dei quali non sono ancora vaccinati.

Il ministero della Salute ha dichiarato domenica che sabato sono state rilevate 372 nuove infezioni da COVID-19, il che riflette il test basso durante il fine settimana. Giovedì sono stati rilevati circa 838 nuovi casi di Covit-19, 45 dei quali sono stati confermati di tipo Omigron, con il numero totale di casi Omigron in Israele superiore a 130.

Gli operatori sanitari testano gli israeliani presso la struttura per i test del virus Drive-Through Corona a Gerusalemme il 10 dicembre 2021. (Olivier Fitoussi / Flash90)

La maggior parte dei casi è stata riscontrata nei rimpatriati. Il ministero non ha fornito una ripartizione degli ultimi dati.

Secondo il ministero, 81 pazienti COVID-19 erano in condizioni critiche e 41 erano in ventilazione domenica. La maggior parte dei pazienti con condizioni gravi ha più di 60 anni e non è stata vaccinata.

READ  La fiducia delle imprese è in aumento nonostante il calo del sentiment dei consumatori in Italia

Dall’epidemia, 5,8 milioni di israeliani hanno ricevuto due dosi di vaccino e più di 4,1 milioni hanno ricevuto una terza dose di richiamo.

Il bilancio delle vittime in Israele dall’inizio dell’epidemia domenica è stato di 8.232.

Sei serio. Lo appreziamo!

Ecco perché veniamo a lavorare ogni giorno – per fornire ai lettori più esigenti come te notizie da leggere su Israele e il mondo ebraico.

Quindi ora abbiamo una richiesta. Come altre testate giornalistiche, non abbiamo sopportato Pay. Ma poiché il giornale che produciamo è così costoso, invitiamo i lettori che sono diventati importanti per il Times of Israel a partecipare. The Times of Israel Community.

Mentre ti godi The Times of Israel, puoi aiutare la nostra rivista di qualità per $ 6 al mese Senza pubblicità, Oltre all’accesso a contenuti esclusivi disponibili solo per i membri della comunità di Times of Israel.

Unisciti alla nostra community

Unisciti alla nostra community

sei già un membro? Accedi per smettere di guardarlo