Settembre 18, 2021

NbaRevolution

Covid crisi politica in Italia

Ismail Sabri si prepara a diventare il prossimo primo ministro della Malesia | notizie di politica

Se la nomina di Sabri sarà confermata, segnerà il ritorno alla leadership dell’UMNO tre anni dopo che il partito ha perso le elezioni a causa di accuse di corruzione.

L’ex vice primo ministro malese Ismail Sabri Yaqoub è vicino alla formazione del prossimo governo dopo aver ottenuto la maggioranza parlamentare dalla stessa coalizione che è crollata all’inizio di questa settimana.

Se la nomina di Ismail Sabri fosse confermata, segnerebbe un ritorno alla leadership del partito United Malays National Organization (UMNO), tre anni dopo aver perso le elezioni generali a causa di accuse di corruzione, in particolare per uno scandalo multimiliardario nel fondo di investimento 1Malaysia Development Berhad (1MDB).

Il primo ministro ad interim Muhyiddin Yassin, che si è dimesso all’inizio di questa settimana dopo aver ammesso di aver perso il sostegno della maggioranza, ha dichiarato giovedì che la sua coalizione ha sostenuto all’unanimità il suo ex vice per garantire la continuità delle politiche relative alla “lotta al COVID-19 e al recupero della nazione” fino a quando la situazione non è diventata appropriata. . per condurre le elezioni.

Ha detto in una dichiarazione che il sostegno era subordinato alla conferma di Ismail Sabry che i nuovi membri del governo erano liberi da accuse di corruzione.

Diversi politici dell’UMNO sono stati accusati di corruzione in seguito alla sconfitta delle elezioni del 2018.

Il segretario generale dell’UMNO Ahmed Muslan ha dichiarato in un tweet su Twitter che Ismail Sabri ha attualmente il sostegno di 114 legislatori su 222 seggi in parlamento. Il numero supera i 111 richiesti per la maggioranza semplice.

READ  Una ragazzina di 13 anni è stata uccisa da un gruppo di 20 cani vicino alla casa

Una decisione sul nuovo primo ministro sarà probabilmente annunciata venerdì dopo che il re Sultan Abdullah avrà incontrato i membri più anziani della famiglia reale del paese.

Il ruolo del re è in gran parte cerimoniale in Malesia, ma nomina primo ministro la persona che crede abbia il sostegno della maggioranza in parlamento.

La United Malay National Organization (UMNO) di Ismail Sabri ha governato il paese per più di 60 anni fino alla sconfitta elettorale del 2018. I due governi post-elettorali si sono dimostrati fragili e di breve durata. L’UMNO faceva parte di quest’ultima coalizione, ma la coalizione di Muhyiddin è crollata quando alcuni dei suoi deputati si sono ritirati.

E Sun Oh, un membro anziano dell’Istituto per gli affari internazionali di Singapore, ha affermato che il governo di Ismail Sabri potrebbe non essere stabile, data la sua ridotta maggioranza.

Ha aggiunto che i malesi considererebbero la nomina di Ismail Sabri nella stessa alleanza “come solo un gioco di sedie musicali”.

“È probabile che i nominati dal governo siano volti noti e che politiche simili che non sono riuscite a arginare la progressione della pandemia o a stimolare la crescita economica continueranno probabilmente con piccoli aggiustamenti”.

L’altro contendente in corsa, Anwar Ibrahim, è guidato da un’alleanza tripartita, il più grande blocco di opposizione con 88 voti. Anche se tutti i partiti di opposizione lo appoggiassero, non sarebbe comunque in grado di votare con 105 voti.

Anwar doveva succedere all’allora primo ministro Mahathir Mohamad prima che la loro alleanza riformista crollasse nel febbraio 2020, a seguito del ritiro del partito di Muhyiddin.

READ  Il corpo risulta positivo al COVID-19 dopo il lavaggio sulle spiagge di Vanuatu

Poi Muhyiddin formò un nuovo governo con l’UMNO contaminato dalla corruzione e diversi altri partiti.

Ma è stato costretto ad andarsene dopo meno di 18 mesi in carica tra un battibecco interno e una crescente rabbia pubblica per quella che è stata ampiamente considerata come la cattiva gestione della pandemia da parte del suo governo.

Nel governo di Muhyiddin, Ismail Sabri è stato tra i ministri responsabili dell’inquadramento della risposta della Malesia alla pandemia e potrebbe assumere il controllo in un momento in cui i casi di coronavirus e i decessi per milione del Paese sono i più alti della regione.

La rabbia pubblica è aumentata negli ultimi mesi per la gestione della crisi da parte dell’amministrazione, poiché le infezioni continuano a diffondersi a un ritmo record nonostante i numerosi arresti prolungati e l’aumento delle vaccinazioni.

Membro del Parlamento dal 2004, Ismail Sabry ha ricoperto la carica di ministro nel gabinetto sotto altri due primi ministri prima di Mohieldin e ha ricoperto varie posizioni tra cui lo sviluppo rurale e regionale, l’agricoltura e il commercio interno.