Febbraio 4, 2023

NbaRevolution

Covid crisi politica in Italia

Intolleranza al lattosio: benefici dei latticini a base vegetale secondo la scienza

Mercato del latte vegetale Continua a crescere Negli ultimi cinque anni, il volume delle vendite è più che raddoppiato. Guadagna quota nella categoria del latte liquido per raggiungere la cifra attuale 6%. È un fenomeno globale.

Adatto anche a chi è intollerante al lattosio. Inoltre, la maggior parte degli esseri umani perde gradualmente la lattasi dopo l’infanzia. Questo è un enzima intestinale che aiuta a digerire il lattosio nel latte. Pertanto, secondo uno studio, tra il 30% e il 50% degli adulti è intollerante al lattosio SSocietà Spagnola di Gastroenterologia.

In quest ‘area, Eurasian, una bevanda vegetale di origine italiana Da allora ha generato un grande riconoscimento per la sua qualità e varietà a livello internazionale Votato terzo miglior drink vegano al mondo nella classifica 2022 di Abilion Report. Il rapporto si basava su oltre 2 milioni di recensioni dei consumatori e confrontava 3.500 prodotti lattiero-caseari a base vegetale di Abillion in 86 paesi.

Sostituire i nutrienti animali con equivalenti a base vegetale

“Il consumo di latte vegetale nell’ambito dello sviluppo di sane abitudini alimentari mira a sostituire i nutrienti animali con equivalenti vegetali. In questa linea, la varietà di soia, per il suo alto contenuto proteico, è la preferita dai nostri clienti. Seguono mandorle e avena perché contengono calcio e fibre “, spiega Alexandra. Cubilos, direttore marketing, Master Martini Chile.

Ma anche i latti vegetali sono più sostenibili. Se sei preoccupato per l’impatto ambientale, troverai un altro motivo per passare al latte vegetale: la produzione di gas serra è da due a tre volte superiore nella produzione di latte vaccino rispetto a quella vegetale.

Impegno per l’ambiente

Il consumo di bestiame e bestiame è una delle cause principali della crisi climatica globale, in quanto responsabile di circa il 20% delle emissioni globali di gas serra. Secondo un rapporto diIstituto per la politica agricola e commerciale (IATP) Stati Uniti.

READ  Manitoban Diane Chikodi è la "prima studentessa di dottorato in scienze della salute" del paese
Ricco di nutrienti per gli adulti, fornisce 8 g di proteine ​​di alta qualità per tazza.

Ma non tutti i latti vegetali sono uguali, il latte Orasi italiano che rispetta gli elevati standard qualitativi dell’UE ce l’ha 3 varietà: Tradizionale, biologico e barista. E continueranno a innovare.

Il Sig. Martini Italia, titolare del marchio di bevande vegetali, Ha ridisegnato il suo packaging in modo che, oltre alle caratteristiche specifiche del prodotto, rispecchi i suoi valori e la sua identità di marca con le tendenze di consumo del gruppo di consumatori che hanno uno stile di vita alla ricerca di equilibrio e benessere, in particolare quelli che cercano una vita sociale sana, in cui lo sport e la consapevolezza giocano un ruolo da protagonisti.

In questo percorso e ricerca di nuove tendenze di consumo, Nei prossimi mesi Orasí lancerà una nuova varietà di farina d’avena tradizionalecompletando il portafoglio di Barista Organic Rolled Oats e Rolled Oats.

Va notato che l’impronta di carbonio del latte vegetale è dal 63 al 78% inferiore a quella del latte animale. Le preoccupazioni per il benessere degli animali durante il trasporto e il processo di produzione lattiero-casearia non sono un problema con i latti vegetali.