Giugno 13, 2021

NbaRevolution

Covid crisi politica in Italia

Intimidire i ricercatori | dovere

Negli ultimi mesi, diverse personalità hanno sollevato il velo da insulti, commenti vergognosi e persino minacce. Tuttavia, il tema dell’ostilità sui social media non è limitato a coloro che lavorano nei media, nella cultura e nella politica. Poiché espongono preconcetti, perché diffondono la conoscenza scientifica, i ricercatori sono l’obiettivo di tentativi di intimidazione. Sebbene questo fenomeno non sia nuovo e alcuni abbiano riportato pubblicamente la loro esperienza, sembra che i ricercatori di bullismo siano relativamente non riconosciuti, anche da coloro che sono coinvolti in primo luogo, fino a quando non vengono presi di mira dai bulli. L’ho trovato anch’io in questo modo.

Tentato dalla pseudoscienza

Nel 2015 ha conseguito la laurea magistrale in giurisprudenza. Il mio post riguardava l’effetto della comunicazione non verbale sulle esperienze. Infatti, quando valutano ciò che dicono i testimoni, i giudici possono essere influenzati da preconcetti. Ad esempio, la tensione e l’indecisione sono talvolta associate alla menzogna, quando in realtà sia i testimoni che mentono sia quelli che dicono la verità possono essere nervosi ed esitanti. Poiché l’esito di molti processi dipende dalla credibilità dei testimoni, il caso non è banale. Nella mia lettera, oltre agli approfondimenti che ho ricevuto, ho affrontato il tema della formazione alla “decodifica” dei comportamenti non verbali che negli ultimi anni ha guadagnato popolarità tra i professionisti legali. Ad esempio, in uno, parlare del passato guardando a destra, premendo le labbra insieme, massaggiandosi il collo e tenendo la mano destra con la mano sinistra era associato alla menzogna.

Tuttavia, la ricerca ha chiaramente dimostrato, per più di dieci anni, che tali spiegazioni, indipendentemente dalla mancanza di basi, erano pericolose. Tuttavia, le grandi organizzazioni stavano aprendo le loro porte alla formazione sulla “decodifica” del comportamento non verbale. Io stesso, prima di ottenere la laurea in giurisprudenza, quando il mio livello di alfabetizzazione scientifica era basso, ho frequentato molti di questi corsi, pagato migliaia di dollari, preso ‘diplomi’, solo per rendermi conto, gradualmente, di essere stato sedotto dalla pseudoscienza , come gli agenti di polizia Avvocati e giudici in Quebec.

READ  Le chiamate al numero verde del ministero della Salute arrivano a Citil, vicino a La Rochelle

Il prezzo da pagare

Durante tutto il mio LLM, anche perché gli esercizi per “decodificare” il comportamento non verbale avevano avuto molti sostenitori ed erano una vera industria, sono stato molto tranquillo. Temevo vendetta. Tuttavia, mentre stavo finendo la mia lettera, durante il primo colloquio di un quotidiano di lingua francese, ho criticato queste sessioni di formazione. Poiché le mie osservazioni erano basate sugli argomenti della mia sintesi, credevo che le risposte imminenti avrebbero, almeno, risposto agli argomenti della mia sintesi e quindi sarebbero state supportate dalle prove. Mi sbagliavo.

Da quando è stata pubblicata la prima intervista, invece di rispondere agli argomenti del mio brief, un numero molto piccolo ma molto vocale di sostenitori di queste formazioni, a volte con zelo degno di culto, ha tentato di diffamare tra gli altri sui social media. Fino a quando non ho lasciato Twitter, Facebook, YouTube e, a volte, dopo, sono stati pubblicati insulti e commenti negativi su di me. Ma il tentativo di intimidazione si estendeva oltre il cyberspazio. Ad esempio, un collega, come me, ha preso posizione, è stato oggetto di commenti minacciosi verbali e una lettera per screditarci è stata inviata a un centro di ricerca dove avevamo una joint venture, e anche all’università dove studiava. L’intimidazione continua ancora oggi, sei anni dopo.

Anche le fondamenta dovrebbero aderire

Quando la conoscenza scientifica è diffusa, il grande pubblico può prendere posizione su varie questioni, con piena conoscenza dei fatti, piuttosto che fare affidamento sull’autorità di individui che non hanno esperti ma il nome dell’esperto. Tuttavia, quando si esprimono e si espongono all’ostilità, va ricordato che i ricercatori, così come i sostenitori della scienza, possono mettere a rischio la loro salute mentale, fisica e sociale. La mia esperienza non è unica. Ma c’è di peggio di così. Minacce di morte, rivelazione di dettagli personali (“doxxing”), pacchi sospetti, notifiche ufficiali, procedure legali, chiamate anonime, messaggi volgari e aggressivi, insulti xenofobi e misoginia, molestie contro di loro e le loro famiglie, e questo è ciò che altri hanno affrontato.

READ  Bursa, Icade Santé: una società immobiliare in premio

Il ministro dell’Istruzione superiore ha recentemente costituito un comitato di esperti sul riconoscimento della libertà accademica. Questa è una preziosa opportunità per riflettere sulla protezione dei ricercatori da parte delle loro istituzioni di origine contro gli attacchi di individui e organizzazioni che rifiutano lo stato della scienza; Perché le promesse nelle interviste televisive e gli elogi nei programmi di premiazione non sono sufficienti a proteggere la salute mentale, fisica e sociale dei ricercatori che parlano per il benessere collettivo.

La versione iniziale è stata pubblicata in rivista Da Acfas. Attuale adattamento dell’autore.