Maggio 28, 2022

NbaRevolution

Covid crisi politica in Italia

Intervista esclusiva a Jurgen Klopp: L’allenatore del Liverpool nella sua carriera, Wembley e Thomas Tuchel hanno segnato prima della finale di Coppa Carabao contro il Chelsea | notizie di calcio

L’allenatore del Liverpool Jurgen Klopp parla della sua carriera e della crescente importanza degli allenatori tedeschi nel calcio in un’intervista esclusiva con Sky Sports in vista della finale della Carabao Cup.

Quando hai deciso di voler diventare un allenatore?

“Lo sapevo molto presto, credo quando avevo 20 anni.

“Sono arrivato a Francoforte dalla Foresta Nera e lì ho giocato per l’U-23 dell’Eintracht Francoforte. L’università non era ancora iniziata, quindi ho avuto un po’ di tempo a disposizione e ho chiesto al club se potevo fare un po’ di allenamento con i ragazzi , e mi hanno detto ‘OK, se vuoi’ ho iniziato a farlo con un altro giocatore under 23 e dal primo secondo sono diventato piuttosto dipendente.

“Ho ricevuto i badge in anticipo. Ho iniziato a scienze dello sport, quindi ero preparato per i tecnicismi di essere un allenatore e tutto ciò che era rimasto era l’esperienza che avevo acquisito nel corso degli anni. Sono stato benedetto con grandi club e mi ha permesso di crescere in questo ruolo perché all’inizio era chiaro che ero un giocatore, alleno una squadra, ma poi è cambiato, nel corso degli anni”.

Qual era la tua filosofia calcistica quando eri nel Mainz 05?

“Era davvero una questione di intensità in quel momento, ma era chiaro perché eravamo in una situazione difficile. Eravamo in fondo alla classifica e se vuoi cambiare devi sempre aumentare l’intensità.

“Non credo di aver pensato al possesso palla nelle prime sette o otto partite. Sapevo di avere qualità in squadra, come gli attaccanti – erano davvero bravi – ma eravamo solo sull’organizzazione e su come [could] Chiudere l’altra squadra.

foto:
Klopp ha gestito Magonza per sette anni dal 2001 al 2008 (Fredrik von Erichsen/picture-alliance/dpa/AP)

“Questa era in realtà la ragione della contropressione, perché non eravamo così creativi. Non avevo tempo per lavorare su quella creatività, andare dietro le righe, tutto questo genere di cose.

“Questo è cambiato drasticamente nel corso degli anni perché non puoi farlo sempre così. Avevamo solo 12 partite per rimanere in campionato ed eravamo molto indietro. In realtà era una “missione impossibile” se lo volevi – questo è perché ho ottenuto il lavoro, e quando siamo riusciti a (sfuggire alla retrocessione) al round 33, è stata una sensazione così grande.

READ  Bruna B Caffè | Notizie, sport, lavoro

“Si tratta di organizzazione e forza. Queste sono probabilmente le due cose che non cambieranno mai, il resto si è evoluto negli anni grazie alla qualità dei giocatori che ho”.

Qual è il posto più bello per te del Borussia Dortmund?

“Devo dire che è il giorno dopo che abbiamo vinto il doppio (Bundesliga e il suo impiegato del Bochal), quindi il 2012. Essere in quel grande camion in città e vedere tutte le persone. Vincere il campionato l’anno prima era già una sensazione. Lo ha fatto “Non ho il miglior inizio di stagione. 2011/12, quindi la gente era preoccupata che l’avremmo fatto solo una volta.

Klopp ha vinto una doppietta nazionale nel 2012 con il Borussia Dortmund e ha vinto anche la Bundesliga per il secondo anno consecutivo (Timur Emek/picture-alliance/dpa/AP)
foto:
Klopp ha vinto una doppietta nazionale nel 2012 con il Borussia Dortmund e ha vinto anche la Bundesliga per il secondo anno consecutivo (Timur Emek/picture-alliance/dpa/AP)

“Quindi in questo momento, ricordo che possedevamo il mondo. È così che mi sentivo e sfortunatamente non era vero perché il Bayern possiede il mondo in Germania e ci ha colpito bene (il Bayern ha vinto la Bundesliga ogni stagione dal 2011/12) .

“Se questa squadra fosse rimasta unita, esattamente la squadra del 2012, per qualche anno in più, sarebbe stata una storia davvero emozionante nel calcio europeo.

La rosa del Borussia Dortmund 2011/12 includeva giocatori del calibro di Robert Lewandowski (al centro), Ilkay Gundogan e Shinji Kagawa (all'estrema sinistra).
foto:
La rosa del Borussia Dortmund 2011/12 includeva giocatori del calibro di Robert Lewandowski (al centro), Ilkay Gundogan e Shinji Kagawa (all’estrema sinistra).

«Ma in questo momento […] Ci siamo sentiti bene. Ci sono stati molti bei momenti a Dortmund, ne ho amato ogni secondo, ma questo momento è stato il momento clou”.

Quando hai incontrato per la prima volta Thomas Tuchel?

“Così ho lasciato Mainz (nel 2008) ed è arrivato Thomas.

“Thomas all’epoca era ancora un allenatore dell’U19 in Germania. Volevo entrare in un club – penso fosse così – e se ne andò. Ed era la prima volta. Non sono sicuro che si ricordasse, ma io ricordavo solo it dopo: era la prima volta che lo vedevo.

Thomas Tuchel ha assunto la guida del Mainz nel 2009, un anno dopo che Klopp ha lasciato il club per il Borussia Dortmund (Fredrik von Erichsen/picture-alliance/dpa/AP Images)
foto:
Thomas Tuchel ha assunto la guida del Mainz nel 2009, un anno dopo che Klopp ha lasciato il club per il Borussia Dortmund (Fredrik von Erichsen/picture-alliance/dpa/AP Images)

“Dopo di ciò, ho sentito molte cose positive su di lui perché sono amico di Christian Heidel, direttore sportivo del Mainz. Quando ha iniziato a parlare di lui, non riusciva a smettere! È stato pazzesco. Thomas era un grande talento al tempo., (e) ha fatto un ottimo lavoro con i ragazzi di Mainz.

READ  De Tomaso collabora con l'artista digitale della Batmobile Ash Thorp su una nuova iniziativa digitale

“Poi è subentrata la prima squadra e il resto è storia. Il suo modo è davvero eccezionale ed è un grande allenatore e un grande allenatore”.

Per quanto riguarda Wembley e Wembley, finora non hai avuto molta fortuna – hai qualche idea sullo stadio?

Il manager del Liverpool Jurgen Klopp istruisce la sua squadra mentre il manager del Manchester City Manuel Pellegrini (a sinistra) guarda indietro durante la finale della FA Cup 2016 allo stadio di Wembley a Londra.
foto:
La squadra del Liverpool di Klopp ha perso contro il Manchester City nella finale di Coppa UEFA 2016 a Wembley

“Quante volte sei stato a Wembley e hai perso? Due volte (nella finale di Champions League 2012/13 con il Borussia Dortmund e nella finale di Coppa UEFA 2015/16 con il Liverpool). Va bene, perché di solito lo faccio (vincere) la terza volta , è così La storia della mia vita, un po’ – è così con la Champions League, è così con altre cose.

“Quindi è un buon segnale e un cattivo segnale. Mi piace lo stadio e mi è piaciuto quando eravamo lì. Le due partite sono state molto vicine. Entrambe le volte abbiamo giocato bene, il che è positivo quando giochi una finale. Sì, entrambi sono tempi abbiamo perso, ma sono più che felice di provarci di più”.

Utilizza il browser Chrome per un lettore video accessibile

Il capitano del Liverpool Jordan Henderson crede che la finale sia una grande opportunità per vincere titoli mentre cercano di lottare per il maggior numero possibile di titoli in questa stagione.

Gli allenatori tedeschi sono in primo piano nel calcio inglese in questo momento: come sta succedendo in Germania? Le persone ne sono orgogliose o pensano che dovrebbero essere in Bundesliga?

“Gli stanno bene, a proposito, un allenatore spagnolo è in testa, ma siamo proprio dietro l’angolo!

“È davvero fantastico. Anni fa, penso che gli allenatori spagnoli, in particolare quelli italiani, anche gli allenatori francesi fossero allenati in tutto il mondo. Ma non c’erano allenatori tedeschi.

“Alcuni lo hanno fatto, certo, ma non in gran numero. C’è voluto un po’, ma da allora la differenza è stata che la Bundesliga ha dato una prima chance a molti giovani allenatori.

“L’ho capito in anticipo, ma sono passati 20 anni e non era la stessa storia perché ho iniziato in seconda divisione. Ma non è solo (Julian) Nagelsmann o Tuchel, è (Matthias) Gisele a Salisburgo ora, è ancora in Champions League abbiamo (Domenico) Tedesco, abbiamo tanti giocatori davvero bravi perché si sono presi la responsabilità molto presto.

“Quando i giocatori precedenti sono diventati allenatori (…) erano giovani, 35 o 36 anni – non era bello, quindi ora arrivano questi ragazzi molto ambiziosi e impegnati, ottengono i loro distintivi all’inizio della loro vita e si assumono la responsabilità. E sono, per la maggior parte, a volte, lo gestiscono bene, e questo li rende un buon allenatore all’inizio.

“Nessuno inizia come un allenatore di successo, ma le prime esperienze ti aiutano lungo la strada e tutti ne traiamo vantaggio: possiamo iniziare presto e fare le nostre esperienze, un po’, nell’ombra, (e) poi commettere i nostri errori.

Utilizza il browser Chrome per un lettore video accessibile

Uno sguardo al percorso del Liverpool verso la finale della Carabao Cup dove domenica affronterà il Chelsea, in diretta su Sky Sports.

“E ora, stiamo lavorando con giocatori di livello mondiale e questo è davvero l’unico motivo per cui siamo in finale, perché stiamo lavorando con giocatori di livello mondiale”.

Guarda il Liverpool affrontare il Chelsea nella finale della Carabao Cup, in diretta Sky Sport domenica 27 febbraio, ore 16:30 Puoi anche seguire gli aggiornamenti dal vivo del gioco nel nostro blog live dedicato sull’app Sky Sports e oltre SkySports.com.

Domenica 27 febbraio 15:30

Partenza 16:30

Segui il Liverpool con Sky Sport

Segui ogni partita del Liverpool in Premier League in questa stagione con i nostri blog live sul sito Web e sull’app di Sky Sports e Guarda gli highlights delle partite gratuitamente Poco dopo il tempo pieno.

Vuoi l’ultimo Liverpool? Il nostro segnalibro Pagina delle notizie sul Liverpoolpagando Partite del Liverpool E il Ultimi risultati del LiverpoolGuadare Gol e video del Liverpooltraccia Classifica della Premier League E guarda le prossime partite del Liverpool In diretta su Sky Sport.

Ottieni tutto questo e molto altro, comprese le notifiche inviate direttamente sul tuo telefono, scaricando un file Sky Sports Scores app E imposta il Liverpool come la tua squadra preferita.

Ascolta il miglior feedback dalla Premier League e l’analisi degli esperti con calcio di base E il Gary Neville Podcast, resta aggiornato Centro trasferimentiSegui gli account social di Sky Sport su TwitterE il Instagram E il Youtubee scopri come farlo Ottieni Sky Sport.