Agosto 7, 2022

NbaRevolution

Covid crisi politica in Italia

Intervista allo sviluppatore di giochi di corse futuristici

Redout 2 è qui e i fan stanno avviando i motori in attesa del tanto atteso sequel. Un amichevole omaggio ai corridori della vecchia scuola, questo viaggio ad alta velocità in un futuro distopico sembra un delizioso lancio.

I creatori di 34BigThings affermano che è “il gioco di corse più veloce dell’universo” e sarebbe certamente difficile sostenere il contrario. Una volta che i giocatori si mettono al volante di uno di questi futuristici hovercraft, le tracce antigravitazionali consentono loro di raggiungere velocità enormi. Più che un semplice giro di ruota, Redout 2 darà ai giocatori la possibilità di affrontare la grande sfida, girando e sfrecciando in una terra semideserta.

Questa seconda edizione mantiene un buon equilibrio tra il potenziale dell’alto limite di abilità e la capacità dei nuovi giocatori di imparare e divertirsi. Oltre all’ampia modalità Carriera, Redout 2 offre una competizione multiplayer online, in cui fino a 12 concorrenti possono affrontarsi in una serie di nuove sfide. Per i giocatori a cui piace sfoggiare stile, ogni hovership è anche completamente personalizzabile con qualsiasi cosa, dalle specifiche tecniche agli abbellimenti estetici.

Come per il primo gioco, la straordinaria colonna sonora fa parte di ciò che lo distingue dagli altri del genere, con un algoritmo reattivo che tiene il passo con la stessa razza.

Ovviamente i fan del genere, da WipeOut a F-Zero, ci siamo seduti con il produttore Filippo Gabello e il lead sound designer Paolo Armao, per chiedere loro come hanno dato vita a questo racer ad alta velocità.

Il team ha lavorato sulla premessa che il primo gioco è diventato famoso (tra le altre cose) con un sistema di guida complesso e high-tech, in cui il gioco dovrebbe espandersi. “Non volevamo vergognarcene”, dice Gabello. “Volevamo continuare ad aggiungere opzioni. Ci sono un sacco di azioni che un giocatore deve fare quando gioca, come guidare verso l’alto, fermare la sua nave, usare l’iperrinforzo e osservare cose come la gestione del calore e il controllo della gravità”.

Nonostante l’intenso sistema di guida, Redout 2 non è solo per i giocatori esperti. “Abbiamo sei livelli di difficoltà”, spiega Gabello. “Va dal freddo, progettato per chiunque non abbia familiarità con il gioco, a Nightmare, che si trova all’altro capo della scala. Volevamo essere più accessibili per i nuovi arrivati, quindi ci siamo impegnati molto per dargli più varietà e implementarne di più modi di giocare”.

Redout 2 offre più contenuti rispetto al primo gioco e al DLC messi insieme

© 34BigThings / Sabre Interactive

La mentalità del team di Redout 2 sembra essere quella di fornire di più in tutte le aree di gioco. “Abbiamo più tracce, più eventi, più navi e abbiamo anche la personalizzazione delle navi: molti modi in cui i giocatori possono esprimersi nel gioco”, afferma Gabello. Insieme a queste grandi aggiunte – che in totale sono più del primo gioco e di tutti i suoi contenuti scaricabili messi insieme – il gioco ora offre anche ancora più modi di giocare.

“Abbiamo un’enorme modalità carriera, composta da circa 250 eventi in cui il giocatore può gareggiare in modalità come Arena Races, Time Attacks e Last Man Standing, che è fondamentalmente la modalità Elimination”, afferma Gabello. “Poi raggiungiamo il culmine nella modalità Boss, che è composta da tre piste dello stesso ambiente tutte collegate insieme in una gara molto lunga e molto difficile”. Oh, e se questa non fosse una scelta sufficiente, anche ogni percorso è reversibile.

Dopo aver sbloccato tutte le sfide e i percorsi che la modalità Carriera (o forse tra le gare) ha da offrire, i giocatori possono anche perdersi nella modalità Arcade e affinare le proprie abilità. Questa modalità include tutte le modalità di corsa, tutti i tracciati e tutti gli ambienti disponibili in formato offline per giocatore singolo.

La cosa più impressionante di tutti questi contenuti è che Redout 2 è stato sviluppato durante una pandemia, con il team che ha dovuto adattarsi a un nuovo modo di lavorare e a un team in continua crescita.

“È stata dura non solo su base giornaliera, ma anche per il fatto che abbiamo raddoppiato le nostre dimensioni in un anno”, spiega Gabello. “Quindi, oltre a gestire le chiamate da remoto, ovviamente, dovevi anche coinvolgere molte persone e farle iniziare a lavorare sui progetti, ma anche cercare di fare in modo che si sentissero a loro agio e potessero comunque farne parte della famiglia, anche dalle Nostre località remote.

Parte di ciò che conferisce a Redout 2 una sensazione unica, simile ad un arcade, è il modo in cui l’audio viene utilizzato per migliorare l’intera esperienza. Paolo Armao ha lavorato alla creazione dei suoni e alla progettazione della musica e su come ciò ha alimentato la sensazione generale del gioco. “Abbiamo attraversato una lunga fase di scelta, scelta dei generi e degli artisti con cui volevamo lavorare”, ricorda. “Creare il mondo musicale di Redout è stato davvero importante. La musica è uno degli strumenti principali che dobbiamo supportare per entrare in empatia con l’esperienza di guida”.

Oltre agli artisti selezionati, il team ha un gruppo selezionato di compositori e produttori di talento che hanno lavorato tutti insieme per fare in modo che il mondo di Redout rifletta la diversità della musica del mondo reale. “La colonna sonora del gioco originale è stata un enorme successo. Avevamo un’orchestra che suonava alcuni brani in tutta Europa, ma volevamo comunque espanderci un po’, includere più generi, più artisti e rappresentare meglio il mondo della musica nel tempo”.

Fondamentale per costruire l’acustica reattiva di Redout 2 è stata la scelta dei suoni che accompagnano la musica e le navi che girano sui binari. “La musica dovrebbe essere… violenta. Ritmo veloce. Ma non dovrebbe distrarti quando sei in quell’euforia e guidi a 1.000 km/h. La musica può essere davvero fonte di distrazione, ma può anche aiutarti a concentrarti sulla tua esperienza di guida ..” tu.”

Redout 2 è ora disponibile su PC, PS4/5, Nintendo Switch, Xbox One e Xbox Series S | X.