Dicembre 3, 2022

NbaRevolution

Covid crisi politica in Italia

Inghilterra-Italia ha dimostrato di ospitare una Coppa del Mondo perfetta a Newcastle | Lega di rugby

SOh, è il weekend di apertura. Due delle cinque partite si sono svolte a Newcastle e tutti in città sembravano divertirsi davvero, a parte Samoa, in Scozia e chiunque abbia gestito il sistema audio per la cerimonia di apertura.

Mentre il silenzio si è calmato all’interno del St James’ Park sabato pomeriggio, quando si pensava che l’evento pre-partita stesse raggiungendo il culmine, il cantante dei Kaizer Chiefs Ricky Wilson non era solo un frontman dinamico, ma anche Eddie Waring, figlioccio del rugby, aiutato. Allenatore, commentatore e conduttore televisivo della Lega. “Cosa farebbe lo zio Eddie?” Wilson deve averlo pensato. Ha immediatamente trasudato lo spirito della voce iconica della lega degli anni ’70 e caricare su e giù per la linea laterale è stato un ko. È stato divertente finché è durato.

Il torneo si è aperto con i padroni di casa dell’Inghilterra che hanno affrontato le Samoa, la loro Siwa Tau War Dance una performance davvero impressionante. Da allora, è stato un rapido declino per i presunti contendenti al titolo. Dopo di loro non c’era assolutamente modo per loro di tornare in questa partita 60-6 sconfitta.

Tutto ciò che poteva andare storto è andato storto per le Samoa: palloni persi, contrasti mancati, decisioni arbitrali video, infortuni gravi, calci di rigore, drop out dai 10 metri e cassonetti dei peccati. Era chiaro quali squadre hanno iniziato ad allenarsi insieme cinque giorni fa. La corsa per vedere chi durerà più a lungo tra il boss deadbeat di Samoa Matt Parrish e Liz Truss è testa a testa.

L’atmosfera all’interno dello stadio era soffusa. È stato sorprendente quanto fossero tranquilli i 43.119 a volte, non aiutati dalla sconfitta della cerimonia di apertura ma anche dai tempi inesorabilmente lunghi. 10 da giocare nei primi sei minuti, 26 nei primi 20. Un grave infortunio a Tyrone May significava che ne giocavamo solo 45 dopo 80 minuti di gioco. I tempi delle partite sono stati suonati nel tardo pomeriggio. Test, i mormorii sono stati scanditi da sporadici applausi, grida e applausi da varie parti del terreno.

Come se sapessero di dover agitare le cose, il Gallows End ha risposto con canti di “Eng-Land” – in particolare il calcio e non “In-Ger-Lund” – e, mentre la squadra di casa si è rilassata, i tifosi hanno urlato. Dopo ripetuti tentativi sono stati riavviati. Sam Tomkins lo ha descritto come “speciale: il miglior pubblico che abbia mai giocato contro l’Inghilterra”.

L’Inghilterra è stata superba poiché si è evoluta da un estenuante esame fisico in una corsa di allenamento incontrastata. L’azione, che era sul lato destro nel primo tempo, si è spostata sul lato sinistro nel secondo tempo. Gli spettatori al Milburn Stand sono stati fortunati. Herbie Farnworth, un ex Skipton Schoolboy che ora è una star dei Brisbane Broncos, ha visto il sole di Tyneside finalmente lasciare il posto alle previste nuvole scure.

Tommy Makinson ha subito un intervento chirurgico alla gamba destra, ha calciato le conversioni da qualsiasi punto fino alla linea laterale e il cielo è caduto su Samoa quando i cieli si sono finalmente aperti. I Kaiser Chiefs potevano eseguire solo una canzone. oh Dio, ha cantato il ritornello “Non sono mai stato così lontano da casa”, prima di far saltare la corrente. Non molti giocatori samoani – e si è visto.

Non c’è da stupirsi che Shaun Vane sia stato raggiante dopo la partita. “Il mio atteggiamento è che sarò felice ma non sarò mai soddisfatto”, ha detto il tecnico dell’Inghilterra. “Non siamo una nazione pacca sulle spalle. Non diciamo: ‘Attento, guardaci.’ Evitare Tonga? Non pensiamo ad evitare le persone. Voglio vincere. Dobbiamo vincere”.

I giocatori dell’Inghilterra festeggiano dopo aver battuto le Samoa nell’apertura della Coppa del Mondo Foto: Oli Scarf/AFP/Getty Images

L’azione a Newcastle si è spostata a quattro miglia a nord-ovest domenica pomeriggio. La Scozia è arrivata a Kingston Park nel soleggiato Kingston Park in kilt e cappelli scozzese, come una folla di Grampian che invade Peaky Blinders Manor, ma non è riuscita a mostrare lo stesso stile contro l’Italia sul campo artificiale.

Con sei esordienti del Test ciascuno, nessuna delle due parti sa molto dell’altra. La Scozia aveva bisogno delle loro stelle della NRL e della Super League Euan Aitken, Kane Linnett e Ryan Brierley per fare la differenza tra le due squadre, entrambe piene di giocatori delle competizioni di secondo livello inglese e australiana. Ma il trio ha lottato per avere un impatto contro una difesa ostinata dell’Italia, con solo le raffiche dell’esterno Matty Russell e dell’elica di Geordie Sam Luckley che hanno causato preoccupazione per la squadra di Leo Epiphania, che ha preso il controllo all’inizio e non ha mai mollato.

Come previsto, con il confine a 65 miglia di distanza, gli scozzesi erano sparpagliati tra la folla di 6.206 persone, ma avevano poco da tifare. Sconfitto 28-4. Anche in questo caso il gioco era inesorabilmente lento. Dopo cinque minuti ci siamo seduti con un ritardo di quattro minuti quando l’arbitro video Robert Hicks ha stabilito che Russell non aveva segnato. La durata del tempo impiegato dagli arbitri video per prendere decisioni dovrebbe essere annotata immediatamente. Questo ha dato il tono a una partita litigiosa e poco brillante.

L’esterno sinistro dell’Italia Jake Maison ha segnato una tripletta, ma anche lui sapeva che non era un classico. “A volte è stato brutto”, ha ammesso Maizen, che gioca come centro per i Sunshine Coast Falcons nella Queensland Cup. “Abbiamo dimostrato quanto siamo seri nell’essere qui. Non siamo qui per partecipare, siamo qui per fare un pugno e ottenere il rispetto che meritiamo – e lo stiamo facendo con la nostra difesa.

Jake Mason ha segnato una tripletta quando l'Italia ha battuto la Scozia 28-4.
Jake Mason ha segnato una tripletta quando l’Italia ha battuto la Scozia 28-4. Foto: Ashley Allen/Getty Images

Epiphania è stata molto soddisfatta dello sforzo difensivo della sua squadra. “È speciale”, ha detto l’ex allenatore dello York. “Abbiamo parlato per alcune settimane delle aspettative e speri che nel gioco vada a finire così, e così è stato. Rispetti quei momenti in cui i giocatori si rifiutano di deludersi a vicenda. Fantastico”.

Una meta in ritardo di Lachlan Walmsley, che era stato impegnato tutto il pomeriggio, ha dato una spinta agli scozzesi. “I nostri giovani giocatori devono imparare che devi fare punti”, ha detto un ribelle Brierley. “Non puoi imbrogliare fino al traguardo. I giocatori stanno appena iniziando a creare cose. Ma non voglio parlare di quanto siamo stati cattivi, dovrebbe riguardare quanto fosse brava l’Italia. Sono stati fantastici”. L’Italia potrebbe causare uno shock nel gruppo. La loro partita contro le Fiji ha battuto l’Australia 42-8 a Leeds Sabato, varrà la pena guardare.

Qualunque cosa accada, il grande campionato di rugby tornerà a Newcastle l’anno prossimo, quando il (e forse l’ultimo) Magic Weekend si svolgerà all’inizio di giugno. Con 49.235 presenze alle due partite del fine settimana e migliaia stipate nel centro della città sabato sera, un sacco di maglie vintage della Gran Bretagna e dei club e un numero insolitamente elevato di magliette attuali dell’Inghilterra sono state molte prove che i fan britannici lo adorano. Lega Internazionale. Il club del campionato Newcastle Thunder sta gradualmente costruendo supporto per il gioco e, con un’atmosfera da grande città per i grandi eventi, il Newcastle è una grande schiera. Lega di rugby Lascia questo posto a suo rischio e pericolo.

Cos’hanno detto?

Il migliore in campo Victor Radley.
Il migliore in campo Victor Radley. Foto: Alex Livesay/Getty Images per RLWC

Vane è stato sorpreso come chiunque altro nel sentire che Victor Radley aveva vinto il premio come migliore in campo. Mentre Jack Welsby eccelleva, George Williams ha giocato il suo miglior gioco per mesi e molti altri giocatori hanno giocato bene, Vane ha alzato le sopracciglia e ha detto: “Altri giocatori potrebbero averlo avuto. Le canne possono suonare meglio di così.

Buzz: Ronaldo Mulidalo, Nuova Zelanda

A soli 22 anni, Ronaldo Mulidalo, giocatore dei Cronulla Sharks, che ha giocato la sua terza nazionale nel 2019 rappresentando le Samoa e gli Stati Uniti, si è sviluppato sufficientemente per essere selezionato dai kiwi per il loro incontro di metà stagione con il Tonga. Ha segnato mete in diverse occasioni contro il Libano domenica sera ed è esploso nello spazio, suggerendo che potrebbe essere il protagonista della partita.

Commemorazione dei Mondiali

Molte presenze basse durante il fine settimana dovrebbero essere contestualizzate. Non solo nessuna delle squadre coinvolte ha suscitato interesse giocando regolarmente negli ultimi anni, ma poche nazioni della lega minore hanno attirato folle enormi in campi neutrali in Inghilterra. Ricorda la Coppa del Mondo del 2000, quando solo 3.044 hanno visto l’Australia annientare la Russia a Hull e solo 2.496 sono andati a Gloucester, dove i kiwi hanno battuto il Libano. Una folla di 5.435 spettatori ha visto la Nuova Zelanda battere il Libano 34-12 a Warrington in un’eco della Coppa del Mondo 2017, un’enorme delusione quando molti campi della NRL erano vuoti. La gente del posto può essere viziata dalla loro tariffa quindicinale.

In via confidenziale

Il ritiro di Cooper Johns dalla rosa italiana prima del torneo è stato dovuto al suo rilascio dal Melbourne Storm alla fine di settembre. Con le offerte di due club NRL sul tavolo e tutti i partecipanti alla Coppa del Mondo contrattualmente obbligati a considerare, Johns ha ritenuto che fosse prudente non metterli a repentaglio saltando l’inizio della stagione. Anche suo fratello Jake è fuori dalla rosa degli Azzurri per un infortunio alla spalla, mentre l’attaccante della Tempesta Trent Loiro ha aggravato un problema alla schiena nelle finali della NRL.

Nessun casco richiesto, basta seguire Twitter E Facebook

READ  "C'erano le sbarre alle finestre": ecco una donna italiana detenuta nel Regno Unito nel caos dei visti