Luglio 5, 2022

NbaRevolution

Covid crisi politica in Italia

Inghilterra – Italia 0-0: Nations League – come è successo | La Società delle Nazioni

Barney Rooney su Jack Grealish

David Heitner era al Molineux stasera. Il suo rapporto è arrivato, ed eccolo lì. Grazie per aver letto questo MBM. La mia notte di notte!

Altro da Southgate: “Siamo stati molto dipendenti da Harry e Raheem per i nostri obiettivi e gli altri giocatori devono entrare in quello spazio. Sembravamo pericolosi senza segnare nelle partite importanti. Aaron Ramsdale ha fatto molto bene, due parate bene e la sua compostezza con la palla era quello che eravamo. Si spera. Anche Ficayo ha fatto bene, e questo ci darà più profondità in quella zona del campo. James Ward-Prowse ha fatto un buon lavoro, ha usato bene la palla e ha controllato il gioco, i suoi passaggi sono stati buoni. Quindi ci sono stati alcuni aspetti positivi. Tammy stava bene e non ero affatto contento della sua performance. Psicologicamente, non avere un pubblico è stato difficile, quindi non vediamo l’ora che arrivi martedì”.

Gareth Southgate parla a Channel 4 News. “C’erano cose che abbiamo fatto davvero bene in Germania e cose che dovevamo migliorare. Siamo migliorati nell’entrare nella loro stampa e siamo stati molto più bravi in ​​questo. Abbiamo avuto due o tre ottime occasioni ma ci è mancato un po’ di precisione nella ultimo terzo. La prestazione complessiva di cui ero felice con lui, alcune prestazioni individuali dei giocatori che dovevamo vedere erano buone. Nel secondo tempo eravamo la squadra migliore, ma non avevamo il pubblico a spingerci. Abbiamo messo palla nei nostri attaccanti, abbiamo dato a tutti loro una possibilità, perché sappiamo in quale fase della stagione ci troviamo. Un po’ di nitidezza nell’ultimo terzo non c’è proprio. Ma in generale sono stato contento”.

Mason Mount parla con Channel Four. “È frustrante. Ovviamente vogliamo creare occasioni e segnare gol, avrei dovuto essere migliore con le mie possibilità. È qualcosa a cui dobbiamo guardare. Abbiamo creato occasioni ma dovevamo migliorare. Manteniamo la porta inviolata, quindi è un cosa positiva, ma dobbiamo continuare a lavorarci su. Avremmo dovuto segnare. Ma a volte attraversi periodi in cui è difficile. Dobbiamo solo continuare a lavorare sodo, abbiamo il talento e la qualità. È difficile da sopportare, perché noi avrebbe potuto prendere più gioco. Ovviamente siamo delusi dalla nostra prestazione. Vogliamo vincere tutte le partite. È dura”.

L’Inghilterra adesso veramente Necessità di battere l’Ungheria martedì sera. La squadra di Gareth Southgate è in fondo alla lista A3 dopo tre partite, non avendone vinte nessuna e segnato un solo gol, alla volta su calcio di rigore. Hanno due punti, mentre l’Ungheria – che stasera ha pareggiato 1-1 con la Germania a Budapest – è seconda con quattro. Dopo tre pareggi su tre, la Germania è al terzo posto con tre punti. L’Italia è ancora in testa con cinque punti nelle prime tre partite. Ricordiamo che chi finirà ultimo nel girone sarà retrocesso in Seconda Divisione al prossimo turno.

Il tempo scade: Inghilterra – Italia 0-0

Sirena e Inghilterra sono rimaste in coda al girone A3.

90 minuti +3: Trippier lo manda al petto. C’è un po’ di flipper, ma l’Italia ha mollato le strisce e poi Buen ha fatto irruzione in Gnonetto. Il calcio di punizione toglie la pressione all’Italia. Certamente.

90 minuti +2: Bowen gira a sinistra e viene tagliato sarcasticamente da Tonali, che prende una riserva, il che significa che salterà la prossima partita contro la Germania.

Jarrod Bowen sfonda da Tonali. Foto: Justin Thales/AFP/Getty Images

90 minuti +1: Acerbi è guidato dal campione Ward Prause. Ward, sfoglia le fruste in basso a sinistra. Phillips, vicino al testimone, tocca la base del palo, ma l’Italia è libera e viene comunque penalizzata per aver spinto Rasbadori nelle retrovie.

90 minuti: Punizione dalla sinistra per l’Inghilterra, su Tiri di Trippier di Di Lorenzo. Ward- Sfoglia per consegnare. L’Inghilterra si schiera al limite dell’area di rigore. Verranno aggiunti tre minuti.

89 minuti: il corretto. Qualche dramma in ritardo, per favore!

88 minuti: Fikayo Tomori si riprende da uno spasmo muscolare e viene sostituito da Marc Guehi.

87 minuti: L’Italia sta facendo altri due cambiamenti. Bryan Cristante e Alessandro Florenzi sostituiscono Matteo Pessina e Federico Dimarco.

86 minuti: Bowen mette il piede sull’acceleratore e preme a destra. È entrato nel box italiano solo per sparare uno schiaffo ad Acerbi, che non si arrende di un centimetro. Questa è la fine, quindi.

84 minuti: Phillips sta cercando di trovare Saka con un quarto di passaggio lungo l’ala destra dal retro. È molto potente e Donnarumma si avvicina al bordo del suo petto per implorare con calma. Dopo una prima ondata di attività, la creatività dell’Inghilterra è diminuita in modo significativo.

82 minuti: Ward-Prowse si rivolge al libro alla ricerca di un falso, non maligno, scivolone su Pessina. Alza la mano in segno di scusa all’arbitro, ma non si fa scappare il giallo con il fascino.

81 minuti: Gnonto scappa dopo una palla lunga speculativa. Per un attimo sembra che stia per arrivare per primo e visibilmente correrà in porta, ma Tomori si allontana con gamba telescopica e ganci, fuori pericolo. Questa è una grande sfida finale.

80 minuti: Questo è l’ultimo atto di Sterling nel gioco. È stato sostituito da Bukayo Saka.

79 minuti: Kane gira a sinistra e prova una doppia coppia con Sterling. Il secondo tentativo si traduce in un fortunato rimbalzo che consente a Kane di infilarsi attraverso un varco nell’area. Con poco spazio o tempo su cui lavorare, spara sopra la barra da un’angolazione particolarmente poco attraente.

77 minuti: Gianluca Scamaca è stato sostituito dal compagno d’attacco del Sassuolo Giacomo Rasbadori.

75 minuti: Il passaggio libero di Tomori al centro del cerchio dà a Pessina l’opportunità di girare sulla destra. Sta cercando Scamaka nell’Inghilterra Chest, ma non riesce a trovarlo. La qualità è peggiorata negli ultimi minuti. Ehi, è la fine di una lunghissima stagione. Tutti dovrebbero essere già in spiaggia.

73 minuti: Sterling fa girare i jet ed entra nella piazza italiana sotto la sinistra, ma il suo tentativo di mettere a sedere Pesina e far posto al tiro non ha dato i suoi frutti. Pieni voti di intenti e ambizione.

72 minuti: L’Inghilterra passa un po’ in mezzo, ma non va da nessuna parte. Dal momento che sono più desiderosi di vincere, è fantastico giocare con pazienza se non altro.

70 minuti: Gnonto viene coinvolto in un breve ordine, mentre dribbla rapidamente nell’area dell’Inghilterra da destra, ferma l’attenzione di Ward Prowse e spara un tiro nella rete laterale.

69 minuti: DiMarco si imbarca in un altro potente palleggio e questa volta Phillips ha una scansione del corpo. L’arbitro più rumoroso potrebbe avere qualcosa da dire al riguardo. Solo un calcio di punizione.

67 minuti: Bowen schiva sulla faccia del box italiano. nessuna via d’uscita. La palla è tornata a Ward-Prowse, che ha urlato con un tiro di racchetta dalla distanza di poco a lato.

Jarrod Bowen contro Salvatore Esposito.
Jarrod Bowen contro Salvatore Esposito. Foto: Eddie Keogh/FA/Getty Images

66 minuti: DiMarco sferraglia e si fa largo sulla sinistra, prima di mandare cross di nessuno in attacco azzurro.

65 minuti: Doppio cambio per l’Italia, dove Wilfried Gonto e il nuovo innovatore Salvatore Esposito sostituiscono Manuel Locatelli e Lorenzo Pellegrini. Nel frattempo, l’Inghilterra sta facendo tre compromessi: Jarrod Bowen, Harry Kane e Calvin Phillips entrano per Declan Rice, Mason Mount e Tammy Abraham. È bello vedere Phillips tornare prima del previsto, dopo aver lottato con così tanti infortuni in questa stagione.

63 minuti: Pellegrini effettua un delizioso passaggio in diagonale verso Di Vicenza, tagliando dentro l’area dell’Inghilterra dalla fascia destra. Di Vicenzo non può permettersi il suo tiro lontano e Ramsdale ha bloccato un calcio d’angolo da angolo stretto. Nulla viene dal widget statico risultante.

61 minuti: Grealish tenta di rilasciare Abraham nel canale interno sinistro con un passaggio forense, ma l’attaccante spara a Jati invece di metterlo all’angolo e la situazione promettente scompare.

59 minuti: Abraham mostra alcuni trucchi in basso a sinistra e circa uno sulla strada per Piazza Italia via Monte. Incontra Fratesi e spara un pallone in faccia a Ibrahim ed esce a prendere il calcio di rinvio. Niente di più che dare un’occhiata al fantastico coupon di Ibrahim, per fortuna, ed è bello andare senza alcun trattamento.

57 minuti: Pellegrini oscilla da sinistra e viene atterrato senza tante cerimonie da James, solo entro i confini del no-Yellow. La corsa Pellegrini ha sconvolto l’Inghilterra per tutta la serata.

55 minuti: Ward-Prowse e Grealish si uniscono al limite dell’area italiana per trovare Sterling all’interno dell’area sulla destra. Sterling tira un tiro, mirato sulla sinistra, dritto a Donnarumma.

54 minuti: Pellegrini scivola fuori da una posizione defilata sulla sinistra e piange a metà dell’Inghilterra. Cerca di sfuggire a Scamaka, ma il suo passaggio colpisce il compagno di squadra nei talloni. Modo sfortunato per finire una corsa scivolosa come l’anguilla.

52 minuti: L’Inghilterra deve essere un pioniere. Lo navigano con pazienza. Poi, all’improvviso, Grealish ha effettuato un lungo passaggio sulla destra per James, che ha infranto un tiro al volo attraverso l’area delle sei yard italiane. Sterling deve semplicemente cliccare sulla casa, ma in qualche modo sorvolare il bar. Sfumature della sua sbalorditiva mancanza per il Manchester City contro il Lione in Champions League due anni fa.

Raheem Sterling riempie le sue battute.
Raheem Sterling riempie le sue battute. Fotografia: Tom Jenkins/The Guardian

50 minuti: Pessina prova a sparare al centro il Pellegrini con un lungo pestello. Ramsdale esce rapidamente dalla sua scatola, basso e traslucido. Questo va bene per continuare a spazzare, anche se dubito che la bandierina sarebbe stata comunque alzata a causa di un fuorigioco abbastanza evidente.

48 minuti: Ward-surf il possesso della nave nel cerchio centrale, permettendo a Pellegrini di vagare nel mezzo. Cerca di infilare Scamaka in area di rigore. Palla invece a Pesina, che per primo tira un tiro dal limite della de-zone. L’Italia sembra ripartire da dove si era interrotta.

Jack Grealish non vede l'ora di lasciare il segno.
Jack Grealish non vede l’ora di lasciare il segno. Fotografia: Tom Jenkins/The Guardian

47 minuti: Ramsdale dirige un passaggio su Tonali, fortunatissimo che il centrocampista italiano non riesce a controllare. Maguire tira via il pallone e salva il rossore del suo portiere.

L’Italia inizia il secondo tempo. Nessuno dei manager ha apportato modifiche nella metà del tempo.

Vuoi più intrattenimento durante l’intervallo nella Nations League? Abbiamo avuto più intrattenimento durante l’intervallo nella Nations League!

C’era già una grande partita della Nations League oggi… E in esso, la Repubblica d’Irlanda ha consegnato alla Scozia i suoi pantaloncini, appena lavati e finemente stirati. Ewan Murray era lì per assistere alla vittoria assoluta dell’Irlanda.

Primo tempo: Inghilterra 0-0 Italia

Il fischio d’inizio con l’Italia che pian piano vince… ma anche l’Inghilterra ha avuto le sue possibilità. È stato un gioco divertente e aperto.

45 minuti: Sull’angolo risultante, il tiro di Pesina viene respinto, poi Locatelli improvvisa un palo basso in diagonale in basso a sinistra, che Ramsdale fa bene.

44 minuti: Ancora un bel lavoro sulla destra italiana, Di Lorenzo scivola indietro a favore di Pesina, il cui hard disk sbanda Ward Prowse, poi Ramsdale la colpisce oltre la traversa.

Aaron Ramsdale spiega gli sforzi di Bessina.
Aaron Ramsdale spiega gli sforzi di Bessina. Foto: Andrew Yates/EPA

43 minuti: L’Italia chiude il tempo più forte e vede più palla. L’Inghilterra non ha davvero bisogno di sentire il fischio del primo tempo, esattamente, ma non gli dispiacerebbe troppo quando suonava.

41 minuti: Frattisi fa scivolare un pallone in diagonale in piazza Inghilterra dalla destra. Ward-Prowse cerca di intercettare ma la sua scivolata lo trascina solo nella corsia di Pessina, che rotola al rovescio per Scamaka, all’angolo destro del quadrato di sei yard. Skamaka si gira e tira un tiro sopra la traversa da distanza ravvicinata. Si acciglia, come potrebbe. Avrebbe dovuto colpire l’obiettivo e almeno lavorare su Ramsdale.

40 minuti: Mount taglia fuori dalla sinistra e manda un altro debole tiro dritto in gola a Donnarumma.

READ  Julia Roberts e Danny Moder puntano sulle vacanze in foto dall'Italia - SheKnows