Ottobre 19, 2021

NbaRevolution

Covid crisi politica in Italia

Indochine in concerto a Percy for the Advancement of Science

È passato molto tempoUn appuntamento per 5.000 spettatori sabato per ballare sulle note della musica indocinese e riscoprirne la vivida atmosfera, al Bercy Hole di Parigi, durante un concerto accompagnato da uno studio scientifico atteso da un settore duramente colpito dal virus Covid-19.

Era da tempo che aspettavamo la riapertura di questo genere di eventi. Quindi lì, trovare un concerto, oltre all’Indocina, è molto bello’emoziona Camille, 26 anni, che è venuta dalla vicina Val d’Oise a rivedere,’Per la quinta o sesta volta‘, Nicola Serkis e la sua band sul palco.

Occhiali da sole sui suoi capelli viola, la giovane donna aspetta il suo turno in una lunga fila che si allunga in fondo alla sala da concerto.

test della saliva

Prima di salire sul ring, deve consegnare la busta contenente il test della saliva che è stato fatto sabato, dopo aver effettuato negli ultimi tre giorni il primo test antigenico risultato negativo, che è una delle condizioni per partecipare al ‘studia’.

In sala non c’è il distanziamento, ma una mascherina obbligatoria. In ossequio al coprifuoco ancora in vigore alle 21:00, il concerto inizia gratuitamente all’ora del tè, con la prima parte elettrica presentata alle 17:00 da Etienne de Crécy, n.tocco francese‘, prima dell’Indocina alle 18:00.


►►► Leggi anche: Concerto Sperimentale Condividi: Protocolli Scientificamente Validati


Il gruppo veterano è stato formato nel 1981, che riempie gli stadi e i suoi infortuni da”avventuriero” per me “Ho chiesto alla luna‘, tra generazioni, torna in scena dopo aver dovuto rimandare un tour di 40 anni (per la Primavera/Estate 2022), a causa dell’emergenza sanitaria.

READ  Questa nuvola nera incombe sulla fertilità maschile

Abbiamo già i nostri posti allo Stade de France, sarà l’anno prossimo e lo teniamo’ sorride Valentine, un tecnico di 29 anni, che indossa una maglia nera dell’Indocina.

Anguilla

Questo esperimento, già condotto altrove in Europa, è diventato un’anguilla di mare in Francia, dove è stato più volte rimandato. Viene infine effettuato sullo sfondo di un netto miglioramento dello stato di salute, due giorni prima dell’inizio della vaccinazione per tutti gli adulti.

Ma la posta in gioco è ancora alta per il settore dello spettacolo, che vede la sua ripresa a tratti, nonostante il via libera dal 19 maggio per i concerti seduti, con divergenze.

Finora, i festival esistenti sono stati consentiti quest’estate, ma con un massimo di una persona per 4 metri quadrati. Diversi hanno già gettato la spugna (Solidays, Eurockéennes), solo i rari eventi si svolgono, spesso in forma seduta e misurata (Francovoles, Prentices de Borges, Vieille Charros).

I frequentatori del festival su una superficie di 4 metri quadratiPer un settore che vive di biglietti è insostenibileCondannata Malika Segueno, che sta portando avanti il ​​progetto con AP-HP (Assistance publique-Hôpitaux de Paris) per la componente scientifica, con l’appoggio del governo.

Entro un mese dalla regione, diversi politici hanno pianificato il viaggio, tra cui i ministri della Salute e della Cultura Olivier Veran e Roslyn Bachelot, il presidente dell’Ile-de-France Valerie Pecresse e il sindaco di Parigi Anne Hidalgo.

due gruppi

Lo studio dovrebbe consentire di stabilire che se il risultato di un test Covid-19 fosse negativo, gli spettatori non avrebbero maggiori probabilità di infettarsi durante il concerto rispetto agli orari normali.

READ  Questo è il trucco inarrestabile per far mangiare più verdura ai bambini secondo la scienza

La sperimentazione, i cui primi risultati sono attesi per fine giugno, è aperta solo alle persone di età compresa tra i 18 ei 45 anni che non presentano rischio di sviluppare forme gravi (obesità e ipertensione) in caso di contaminazione.

Dei 20.000 volontari, un gruppo di 7.500 è stato selezionato dopo il primo test antigenico negativo tra mercoledì e venerdì.

Tra loro, 5.000 persone balleranno”.i tuoi occhi neri“, mentre 2.500 dovranno restare a casa. Si consiglia a tutti i partecipanti di fare il test della saliva sabato, poi dopo altri sette giorni. Verrà confrontato il numero dei casi positivi nei due gruppi.

Il processo mira anche a testare l’inserimento del test negativo nell’app tousanticovid, che fa presagire un passaggio sano. Infine, le telecamere dovrebbero consentire di misurare se la maschera indossa ancora bene, ma non di mirare a questo o quello spettatore, rassicurano gli organizzatori.

Prove precedenti, in Spagna o nel Regno Unito, non hanno mostrato un alto rischio di contaminazione.