Settembre 29, 2021

NbaRevolution

Covid crisi politica in Italia

Incendio di Milano: foto spaventose di una torre di appartamenti in fiamme

Un incendio è divampato in un condominio di 20 piani, che ha portato a una vasta risposta di emergenza e a una rapida ricerca dei residenti.

Un incendio è scoppiato domenica in un condominio di 20 piani a Milano, nel nord Italia, lasciando i soccorritori che si affannavano per assicurarsi che nessuno rimanesse coinvolto tra fiamme intense e fumo denso.

L’incendio è divampato ai piani superiori della torre nella periferia sud del capoluogo lombardo.

“L’incendio si è poi diffuso a livelli inferiori”, hanno detto i vigili del fuoco su un account Twitter, provocando un denso fumo.

Hanno aggiunto che i residenti dell’edificio, che comprende circa 70 famiglie, sono stati contattati, ma nessuno è stato ancora identificato come disperso.

“I vigili del fuoco vanno di appartamento in appartamento e bussano alle porte per assicurarsi che nessuno sia lasciato dentro”, ha detto al Corriere della Sera il sindaco di Milano Giuseppe Sala.

“Ma siamo ottimisti perché le persone hanno tempo per uscire”, ha aggiunto.

Il quotidiano ha detto che circa 20 residenti sono stati colpiti da un leggero fumo.

Secondo Milano Today, l’incendio si è propagato all’interno dell’edificio “come una torcia” a causa del rivestimento utilizzato nell’edificio.

Un residente ha raccontato al quotidiano Milano Cronaca: “Ci è stato detto che i pannelli che coprivano l’edificio erano ignifughi, ma invece bruciavano velocemente come burro”.

Il Pronto Soccorso di Milano ha confermato che le fiamme erano ora sotto controllo dopo che l’incendio è divampato intorno alle 17:30.

L’incendio è divampato ai piani superiori dell’edificio per poi estendersi ai piani inferiori.

Più di 50 vigili del fuoco sono saliti ai piani superiori dell’edificio, utilizzando 15 autopompe per domare l’incendio.

READ  "His Soul Live": Tanna Island, Vanuatu piange il principe Filippo come suo re | Principe Filippo

La strada è stata chiusa al traffico per consentire il funzionamento dei servizi di emergenza ed è stata anche ricoperta di detriti, compreso il rivestimento bruciato della torre.

Beppe Sala, sindaco di Milano, ha dichiarato a Milano Today: “I vigili del fuoco sono andati di casa in casa, sfondando le porte per vedere se qualcuno fosse rimasto dentro.

“Fortunatamente possiamo tirare un sospiro di sollievo poiché tutti gli inquilini hanno risposto alla chiamata.

“Alcuni degli inquilini, pur potendo scendere molto velocemente, hanno smesso di bussare alle porte di altri appartamenti per assicurarsi che fossero vuoti, il che probabilmente è stato fondamentale.

“Ho visto i vigili del fuoco con le mani bruciate, facendo un lavoro encomiabile, come sempre”.

– Con AFP, The Sun