Novembre 27, 2022

NbaRevolution

Covid crisi politica in Italia

In che modo il presidente Xi Jinping è diventato più forte di Mao Zedong

L’ex leader supremo di 79 anni era seduto in silenzio alla mano sinistra di Xi un momento e quello successivo è stato maltrattato dal suo posto. Uno dei due uomini che lo hanno estromesso è il capo dell’unità di sicurezza personale di Xi. Shi sedeva a guardare, indifferente. L’evento è stato bandito dai media cinesi. I punti vendita del partito hanno detto al mondo esterno che non si sentiva bene.

La comunità di osservazione della Cina è in una frenesia di speculazioni: Xi stava epurando l’ex leader nel modo più umiliante o era un vero e proprio spavento per la salute?

Xi Jinping è il leader cinese più potente dai tempi di Mao e la sua egemonia sulla nazione potrebbe ben superare.a lui attribuito:Fairfax Media

“Nessuno lo sa”, dice Barmi. Qualunque sia la spiegazione, il punto principale dell’evento è che “mostra a tutti che aspetto hanno questi freddi tizi partigiani – tutti possono vedere il modo in cui lo tratta, il modo sprezzante con cui Shi lo tratta”.

Indica il momento in cui Hu Jintao si è fermato uscendo, apparentemente per chiedere aiuto al Primo Ministro uscente, Li Keqiang, che è seduto dall’altra parte di Xi. Il vecchio tocca la spalla di Li: “Ovviamente è debole, ma Li, che era uno dei suoi sudditi, e il secondo uomo più potente della Cina, non si è nemmeno girato a guardarlo, si è bloccato. Quel momento mostra uomini senza empatia , senza umanità, senza civiltà di base”. Solo una persona si è mossa per aiutare, ed è stato tirato per le falde del suo cappotto.

READ  Il mostro di Loch Ness visto nel Canale di Caledonia scozzese su filmati di droni

Parmi è infuriato per la sua simpatia notando che Hu, in qualità di segretario del Partito in Tibet, una volta era stato soprannominato il “macellaio di Lhasa” per la sua brutale repressione dei tibetani: “Quando inizi a provare simpatia per questo macellaio, sai che sei nei guai.”

Caricamento in corso

Al di fuori della Cina, la maggior parte della copertura ha notato che Xi ora esercita più potere di chiunque altro dai tempi dello stesso fondatore della Repubblica popolare, Mao Zedong, il cosiddetto “Grande timoniere”.

Barmi lo contraddice categoricamente. “Xi ha superato Mao”, afferma l’editore neozelandese chinaheritage.net ed ex capo del Center for China in the World dell’Australian National University. “Ha più titoli e più potere di Mao.”

Il comitato permanente del nuovo Politburo di Xi era composto dal suo “segretario, alcuni consiglieri e alcuni compagni, tutti i perdenti, o al massimo cortigiani e ministri. Xi ha eliminato la Cina dallo stile di politica di fazione che era in vigore letteralmente da 2.200 anni”.

“In nessun momento Mao – tranne nel 1966 – ha avuto il potere assoluto. Anche al culmine del potere di Mao, non poteva sbarazzarsi delle persone di cui aveva bisogno per governare il Paese. Nella sua mano destra aveva l’esercito, i tecnocrati e a destra, e a sinistra aveva le persone che promosse nella Rivoluzione Culturale.

Caricamento in corso

“Mao non voleva nemmeno sbarazzarsi di loro tutti: era un pensatore, filosofo e poeta che non voleva essere trascinato nella direzione del Paese”.

La paura e l’ipersensibilità con cui i funzionari cinesi trattano Xi sono prevalenti anche in Occidente. Due giornalisti tedeschi hanno appena pubblicato un libro intitolato Xi Jinping: L’uomo più forte del mondo.

Nella loro introduzione hanno indicato che la versione tedesca del libro doveva essere discussa in due seminari presso gli Istituti Confucio in Germania. Ma pochi giorni prima dell’evento, gli autori Stefan Ost e Adrian Giggs hanno ricevuto telefonate dai capi degli istituti che informavano che i workshop erano stati cancellati. Hanno preso ordini dalle loro università partner cinesi: “Non si può più parlare di Xi Jinping come si parla di una persona normale”, ha spiegato il capo di uno degli istituti tedeschi. “Dovrebbe essere un emarginato e non negoziabile d’ora in poi.”

READ  Le esercitazioni militari cinesi nello Stretto di Taiwan sono state condannate da Benny Wong, dagli Stati Uniti e dalla Cina

Con qualsiasi discussione sui fatti censurata nell’oblio, alcuni commentatori cinesi tornano al vecchio stile di critica attraverso il sarcasmo. Barmi ha tradotto alcuni esempi di lodi poetici al nuovo imperatore, scritti senza nome, che circolavano in Cina la scorsa settimana.

Ad esempio: “Sei preoccupato per: 10.000 compiti pesanti ogni giorno, una cattiva abitudine di lunga durata che muore con difficoltà ed estenuante fino al punto di malattie spesso intraprese può far sì che pesanti responsabilità si precipitino attraverso il cielo con forza potente e sfrenata. Disastri e aiutando i poveri a scacciare il male ed espellere i primitivi, sei tu che elimina i reumatismi e il sudore freddo, rafforza lo yang, attiva il cervello e la milza, è utile per il fegato, allevia il mal di stomaco e la tosse, ed è in grado di curare la stitichezza .”

“I commenti cinesi possono essere molto interessanti e così via”, osserva Parmy.

La newsletter Morning Edition è la nostra guida alle notizie, analisi e approfondimenti quotidiani più interessanti. Registrati qui.