Settembre 29, 2022

NbaRevolution

Covid crisi politica in Italia

Imprenditori distruggono le bollette energetiche per protestare contro l’aumento dei prezzi | mondo | Notizia

Gli imprenditori della regione italiana del Veneto hanno organizzato una protesta contro le compagnie energetiche che strappano le bollette, dicendo: “Noi non paghiamo!” Guidati dal Codacons (Coordinamento Tutela Ambientale, Associazioni Diritti Utenti e Consumatori), centinaia di italiani del Nordest hanno distrutto la bolletta energetica e si sono rifiutati di pagare. Il movimento si chiama “Billing Strike” e i manifestanti sperano che si diffonda in tutta Italia. Si stima che, dopo i previsti aumenti dei costi energetici, gli italiani dovranno pagare circa 3.500 euro all’anno per gas ed elettricità.

Nel filmato, ampiamente condiviso sui social media, si vedono decine di veneti che strappano bollette energetiche e le gettano in un cestino di legno.

Uomini in abiti formali a strisce italiane, presumibilmente parte del Codacons, applaudono mentre la folla si fa avanti per unirsi alla protesta.

Gli italiani hanno espresso il loro sostegno sui social media, con un utente che ha affermato che il Veneto era il “cuore pulsante dell’industria italiana” e ha criticato il primo ministro uscente Mario Draghi per aver orchestrato un “enorme disastro economico”.

L’utente ha scritto: “Il Veneto è il cuore pulsante dell’industria italiana. Mario Draghi, Ursula von der Leyen e l’Unione Europea sono i responsabili di questo enorme disastro economico. Sarà un autunno caldissimo in Europa e non solo”.

L’Italia ha approvato venerdì un pacchetto di aiuti da 14 miliardi di euro (14 miliardi di dollari) per proteggere le imprese e le famiglie dall’aumento dei costi energetici, forse nell’ultima grande azione del Primo Ministro uscente Mario Draghi in vista delle elezioni del 25 settembre.

Le ultime misure si aggiungono ai 52 miliardi di euro già stanziati da gennaio per alleviare la crisi energetica dell’Italia.

READ  L'Italia salva 420 migranti nelle onde del Mediterraneo

Sarà finanziata con il maggior gettito dell’imposta sul valore aggiunto per effetto delle maggiori bollette luce e gas e degli adeguamenti del bilancio dello Stato, senza ricorrere all’ulteriore finanziamento richiesto da alcuni soggetti.

Draghi ha detto ai giornalisti che il governo “sta aiutando famiglie e imprese senza mettere a repentaglio le finanze pubbliche e causare tensioni nei mercati”.

Per saperne di più: la Germania sequestra tre raffinerie di petrolio russe [REVEAL]

L’Italia sta confermando il suo obiettivo di deficit di bilancio 2022 del 5,6% del prodotto nazionale fissato ad aprile, ha affermato il ministro dell’Economia italiano Daniele Franco in una conferenza stampa insieme a Draghi.

Nonostante il peggioramento delle prospettive economiche dovuto all’impatto della guerra in Ucraina, Draghi ha affermato di non vedere ancora alcun segno di stagnazione in Italia.

Con il nuovo pacchetto di aiuti, Roma rafforza ed estende le agevolazioni fiscali esistenti che aiutano le aziende a pagare le bollette di luce e gas fino a novembre. Un nuovo schema di garanzie statali aiuterà le aziende con problemi di liquidità a causa dell’aumento dei costi energetici.

Ma i membri della comunità imprenditoriale italiana non sono contenti del programma, con i residenti veneti che inviano moduli per unirsi alla protesta e si rifiutano di pagare le bollette.

non perdere: Truss si prepara a strappare alle bollette i piani di crisi energetica di Boris [REVEAL]
I fan di Martin Lewis affermano di “non aver usato il riscaldamento” da quando hanno acquistato l’Oodie [REPORT]
Le società di energia verde dell’UE devono pagare 120 miliardi di sterline di tasse inaspettate [REVEAL]

L’anno scorso, l’Italia ha ricevuto il 40 per cento del proprio fabbisogno di gas dalla Russia. Le ricadute dell’invasione dell’Ucraina da parte di Putin hanno lasciato l’Italia con una grave carenza di energia.

READ  Draghi ha accreditato i vaccini per la ripresa economica dell'Italia

Draghi ha annunciato venerdì che il governo italiano ha approvato i piani per la rapida costruzione di un impianto di rigassificazione da gas a gas a Piombino, sulla costa occidentale dell’Italia, nel tentativo di migliorare la produzione interna.

“Abbiamo una procedura che fissa tempi rapidi e precisi per l’installazione di un impianto di rigassificazione gas-gas a Piombino, che è una questione fondamentale, di sicurezza nazionale, necessaria per garantire l’approvvigionamento di gas”, ha affermato Draghi.

Dopo l’invasione russa dell’Ucraina, Roma ha stretto accordi con diversi paesi produttori di carburante, tra cui Egitto e Congo, per ricevere gas naturale liquefatto (GNL) per compensare il calo delle importazioni russe, ma le loro forniture rimangono insufficienti.

leggi quanto segue: L’inflazione può raggiungere il picco “prima e al ribasso” a causa dell’aiuto per le bollette energetiche
Prendere energia verde entro il 2050 potrebbe far risparmiare al mondo 10,4 trilioni di sterline
“Cooperazione” nell’energia necessaria mentre la crisi energetica si avvicina attraverso i canali
L’alimentazione vedrà profitti fino a 1,6 miliardi di sterline
Macron sull’orlo dello “tsunami in Mali” – oltre 200 sindaci lanciano l’allarme