Giugno 20, 2021

NbaRevolution

Covid crisi politica in Italia

Il villaggio italiano abbandonato di Crohn riapparirà dal lago 70 anni dopo

71 anni dopo un villaggio “perduto” emerge da un lago italiano.

Crohn’s è un villaggio del nord Italia che è stato deliberatamente sommerso nel 1950 come serbatoio per una centrale idroelettrica.

L’invaso si chiama Lago di Resia e l’unico segno delle 163 case perdute sottostanti è il campanile trecentesco, che si estende sopra la superficie.

Il drenaggio temporaneo del lago ha messo a nudo l’ex villaggio alpino, che è stato allagato nonostante l’opposizione dei residenti.

Fu sommerso quando la diga fu costruita per unire i due laghi naturali per formare una centrale idroelettrica locale.

Il lago di Resia divenne ben presto meta di turisti in quanto incastrato nel mezzo il terrificante campanile abbandonato.

Quando il villaggio è stato deliberatamente allagato nel 1950, circa 1000 persone sono state sfollate.

Circa 400 di loro hanno formato un nuovo villaggio nelle vicinanze, e si dice che gli altri siano passati da lì.

Il passato è stato ora dissotterrato ancora una volta per tutta la vita, poiché le riparazioni del sito hanno rivelato resti molto bizzarri.

I turisti e la gente del posto sono stati in grado di camminare su questo sito e di conseguenza hanno ottenuto delle foto fantastiche.

Puoi trovare alcuni ottimi esempi su luisa2506 sull’account Instagram, che mostra alcuni edifici e rovine spaventosi.

Instagram è di proprietà di una persona locale di nome Louisa Assolini, che ha twittato immagini incredibili.

Il villaggio italiano si trova al confine tra Austria e Svizzera e molti residenti non parlano o leggono l’italiano.

Ciò è stato complicato quando nel villaggio è stato fatto un annuncio italiano nel villaggio che i residenti hanno detto che le loro case sarebbero state sommerse in 22 metri d’acqua.

READ  Italia Euro 2020: Mancini sceglie la lista dei 26 giocatori finali of

Il tedesco è stata la prima lingua di molte nella zona dell’Alto Adige dove si trova il lago.

Questo perché l’Alto Adige faceva parte dell’Austria prima della prima guerra mondiale.

Nel 1940 furono pubblicati i piani di alluvione I tempi, Dà ai residenti un decennio per decidere dove andare.

Questo articolo è apparso per la prima volta Il Sole E ricreato con il permesso