Agosto 6, 2021

NbaRevolution

Covid crisi politica in Italia

Il Vaticano saluta le vaccinazioni come “uno dei più grandi successi” della scienza moderna per combattere lo scetticismo sui vaccini

Il Pontificio Consiglio per la Vita (VPCL) e diversi gruppi di medici internazionali hanno parlato venerdì con i giornalisti in quello che è stato descritto come “sforzi globali” Correggere la disinformazione che circonda il ruolo del vaccino nella fede religiosa e insistere sul fatto che le miscele farmaceutiche non erano solo sicure ed efficaci, ma erano anche etiche nella fede cattolica.

Pur riconoscendo che c’è una certa riluttanza ad accettare un jab “comunità svantaggiate” Era legato al passato “Violazione di fiducia nella ricerca medica” e globalmente “sospetto” La dichiarazione congiunta rilasciata dalle compagnie farmaceutiche venerdì ha affermato che una “forma più dannosa” di trattenere i vaccini li stava alimentando. “Asserzioni e miti infondati e fuorvianti” e amplificarlo sui social network.

I vaccini, una delle più grandi conquiste della medicina moderna, svolgono un ruolo essenziale nella prevenzione delle malattie infettive. Loro hanno detto.

I gruppi osservano che il problema sta diventando più complesso a causa del sospetto sul vaccino tra molti gruppi religiosi, e persino la comunità medica, che chiedono un fronte unito contro la disinformazione tra i leader spirituali, i leader religiosi e gli operatori sanitari.

Tutte le parti interessate dovrebbero esaurire tutti gli sforzi per affrontare l’esitazione ai vaccini inviando un messaggio chiaro sulla sicurezza e sulla necessità dei vaccini e affrontando i miti e la disinformazione sui vaccini.

La dichiarazione è arrivata dopo un webinar di un giorno sponsorizzato da VPCL, con la World Medical Association in Francia e la German Medical Association.

I gruppi hanno anche ripetuto il messaggio del Vaticano secondo cui tutti i paesi dovrebbero avere lo stesso accesso ai vaccini, sostenendo che i paesi ricchi e quelli poveri dovrebbero essere in grado di ottenere lo stesso livello di cure. Riferendosi a quello che hanno chiamato “Nazionalismo vaccino” Hanno condannato i paesi ricchi per aver preso quante più dosi possibili lasciando i paesi poveri “svantaggiato” Per mancanza di fondi o capacità produttiva insufficiente.

READ  Spiega la tragedia di Saint-Jean-Viani con la scienza

Tuttavia, alcuni partecipanti all’evento virtuale si sono lamentati del fatto che i gruppi interessati alla sicurezza dei vaccini, comprese le organizzazioni conservatrici e cattoliche, non fossero stati invitati, osservando che non c’erano scettici tra i relatori. I regolatori mettono fine a tali preoccupazioni, tuttavia, ‘fortemente sprezzante’ Non ci sono dubbi sulla sicurezza del vaccino, ha riferito l’Associated Press.

Il capo degli affari internazionali presso l’Associazione medica tedesca, il dottor Ramin Parsa-Parsi, ha parlato con disprezzo degli scettici, osservando che le loro preoccupazioni sono in conflitto con la scienza.

“Siamo medici. Rappresentiamo i medici. Siamo legati alla scienza e alla medicina predicativa”, Egli ha detto.

Coloro che si oppongono alla vaccinazione per motivi religiosi hanno sottolineato l’uso decennale di cellule di feti abortiti nello sviluppo di vaccini, compresi quelli volti a combattere il Covid-19. A febbraio, l’arcidiocesi di New Orleans ha denunciato Johnson & Johnson come “moralmente hackerato” per il suo uso di cellule embrionali. Nel frattempo, la Conferenza episcopale statunitense ha ignorato i cliché prodotti da Pfizer e Moderna, ritenendo troppo episodica la loro associazione con l’aborto, ma ha esortato i cattolici a evitare i colpi di AstraZeneca e Johnson & Johnson.

La Congregazione per la Dottrina della Fede – il più antico dei nove gruppi della Curia romana – ha affermato a dicembre che, finché non erano disponibili altre opzioni, era moralmente accettabile ricevere vaccini realizzati con cellule prelevate da feti abortiti. E mentre la Pontificia Accademia della Vita affermava che non ci “Responsabilità Etica” Per vaccinare, non è arrivato al punto di imporre una vaccinazione a tutti i cattolici. Lascia questo a Papa Francesco, che ha denunciato ogni preoccupazione sui vaccini Negazione del suicidio.

Pensi che i tuoi amici sarebbero interessati? Condividi questa storia!