Agosto 6, 2021

NbaRevolution

Covid crisi politica in Italia

Il Toronto Film Festival si apre con “Caro Evan Hansen”

L’adattamento del pluripremiato “Dear Evan Hansen” di Broadway, “Last Night in Soho” di Edgar Wright negli anni ’60 e “The Eyes of Tami Fay” sono solo alcuni dei film più importanti in arrivo al Toronto International Film Festival a settembre .

Martedì, gli organizzatori hanno rivelato una solida lista di anteprime per la 46a edizione del TIFF, tornando ai festeggiamenti di persona. “Dear Evan Hansen”, con Ben Platt e Julianne Moore, e diretto da Stephen Chbosky, avrà la sua cerimonia di apertura il 9 settembre.

“Non c’era dubbio che Dear Evan Hansen fosse il film perfetto per lanciare il festival quest’anno”, ha affermato Cameron Bailey, direttore artistico e copresidente del TIFF. Questo film parla in definitiva di guarigione e perdono e riafferma quanto siamo tutti connessi ed essenziali gli uni agli altri. Non possiamo pensare a un’idea più significativa per celebrare quest’anno mentre ci riuniamo ancora una volta per condividere il potere e la gioia del cinema nelle sale”.

“Non avremmo potuto chiedere un festival, un pubblico o un momento più perfetto per mostrare il nostro film”, ha aggiunto Chbosky.

Il pubblico può anche aspettarsi di dare un’occhiata a Jessica Chastain nei panni di Tammy Faye Packer e Andrew Garfield nei panni dell’attore televisivo Jim Packer nell’ultimo film di Michael Showalter, oltre a “Survivor” del regista Barry Levinson con Ben Foster nei panni del pugile della seconda guerra mondiale Harry Haft.

“Clifford the Big Red Dog”, che vede David Alan Grier come la voce del personaggio del libro per bambini, è un altro spettacolo festivo.

Il festival ospiterà anche la prima mondiale di “Benediction” di Terrence Davies, che ruota attorno al poeta inglese Siegfried Sassoon, con Jack Lowden e Peter Capaldi, così come il debutto alla regia di Justin Bateman “Violet” con Olivia Munn.

READ  Le tue migliori scommesse per una pausa: una guida rapida all'intrattenimento online e alle esperienze virtuali

Le anteprime precedentemente annunciate includono “Belfast” di Kenneth Branna, “Dion Warwick” di Tahir Rana; Don’t Make Me More”, “The Guilty” di Antoine Fuqua, “Mad Woman’s Ball” della scrittrice, regista e attrice Melanie Laurent e il documentario di Alison Kleiman “Jagged”. Dune” per dare seguito alla sua prima al Festival del Cinema di Venezia in Italia.

Saranno presenti anche alcune selezioni di Cannes, tra cui “La persona peggiore del mondo” di Joachim Trier, “Parigi, distretto 13” di Jacques Audiard e “L’isola di Bergman” di Mia Hansen Love.

One Second di Zhang Yimou, su un uomo che fugge da un campo di concentramento per vedere sua figlia, sarà il film di chiusura della serata alla sua prima nordamericana.

Il governo canadese ha dichiarato lunedì che il confine si aprirà ai cittadini statunitensi completamente vaccinati e ai residenti permanenti a partire dal 9 agosto e aprirà al resto del mondo entro il 7 settembre. Il festival prevede inoltre di rendere disponibili online i film alla stampa e all’industria. Impossibile viaggiare.

Il TIFF si svolgerà dal 9 al 18 settembre e tornerà agli spettacoli di persona in molti dei soliti luoghi del centro di Toronto, come il TIFF Bell Lightbox, la Roy Thomson Hall e il Princess of Wales Theatre.