Dicembre 5, 2022

NbaRevolution

Covid crisi politica in Italia

Il TK9 E-SPEeD di Tom Christensen vince l’Italian eX Prix

Alen Tercik ha completato il podio in P3, con il compagno di squadra Beitske Visier che ha completato un’altra ottima prestazione per la gara BS+ al quarto posto.

L’Italian eX Prix è stato presentato da NIANCO Sports, che promuove il World Wildlife Fund, e tutte e quattro le vetture NIANCO sono finite nella top 10, con il team principal Nico Müller miglior pilota della sua squadra al quinto posto. NIANCO ha utilizzato tutte e tre le sue vetture per un’ampia scia in qualifica, che ha aiutato Julian Ammann a stabilire il terzo tempo più veloce per iniziare il quarto di finale 1 dalla seconda fila con Nico Muller.

La gara di casa di Muller non è iniziata bene quando Pietzke ha toccato Visser alla curva 1, lasciandolo ultimo nelle semifinali dei piloti PRO Racing. Lo svizzero, che si è assicurato l’ultimo posto per le semifinali, è riuscito a risalire al quinto posto con una buona prestazione.

Scattato dall’ultima fila, Müller è risalito al quarto posto, con Peitzke impegnato in una feroce battaglia con Visser, che è riuscito a sorpassare bene lo svizzero ea prendere il quarto posto.

Lasse Sørensen ha vinto il premio di qualificazione più veloce con uno sforzo dell’ultimo minuto nelle qualifiche. Il danese ha usato Slipstream per battere il compagno di squadra TK9 E-SPEeD Oskar Christensen nel rettilineo principale, battendo Devin Brown di 0,18 secondi.

Sorensen ha vinto facilmente i quarti di finale di PRO Racing Drivers davanti a Peetske Visser e al debuttante del World eX Martin Ramp.

leggi di più:

Il quarto di finale dei piloti di ESPORTS è stato un thriller con una battaglia a quattro auto per la vittoria tra Devin Brown, Alen Terczyk, Martin Stefanko e Julian Amman. Il vantaggio ha continuato a cambiare fino all’ultimo giro prima che Stefano raccogliesse Amman in modo spettacolare. Brown ha superato Terczyk nell’ultima curva e ha tagliato il traguardo con 0,042 secondi di vantaggio su Terczyk.

READ  L'Italia discute il super green pass per salvare il Natale

La terza posizione è stata abbastanza buona per Lasse Sorensen per avanzare alla finale come miglior pilota da corsa PRO. Il danese è andato sul sicuro in semifinale senza pressioni da dietro, ma ha fatto una mossa decisiva nel finale con un giro a destra quando è uscito bene dalla prima chicane e ha superato Brune con un tocco sul rettilineo successivo. Il pilota WRT è rimasto in contatto con Sorensen, ma un errore nella Variante Ascari ha posto fine alla gara a favore della “Danish Dynamite”.

“L’ultima volta ho cercato di rimanere indietro fino all’ultimo giro e non ha funzionato”, ha detto Sorensen. “Quindi ho pensato di andare avanti e vedere cosa succede. Quando sei davanti non devi commettere errori e aspettare che la macchina dietro commetta un errore. E fortunatamente è successo. Sono davvero felice di vincere. Finalmente di nuovo sul gradino più alto. È fantastico”.

Con la sua seconda vittoria stagionale, Sørensen ha aiutato la voce PRO di TK9 E-SPEeD “Danish Dynamite” a colmare il divario con il leader del campionato mondiale “Walter” dal team di eSport WRT a soli 12 punti.

Altre due gare sono in programma prima della superfinale decisiva al Nürburgring-Nordschleife. Il prossimo è l’Indy eX Prix di ACER VERO R8G che promuove Acer Humanity il 22 novembre.