Maggio 25, 2022

NbaRevolution

Covid crisi politica in Italia

Il Team Qhubeka andrà avanti nel 2022

Nicholas Dlamini del Sud Africa guida Qhubeka (www.TeamQhubeka.com) nel 2022; 14 corridori annunciati per il Team Qhubeka UCI Continental nel 2022; Il Team Qhubeka rimane impegnato a cambiare la vita del ciclismo e a fornire ai talenti africani una possibilità nella fase più importante del ciclismo

Nicholas Dlamini – olimpionico di Tokyo e corridore del Tour de France – continuerà il suo viaggio con il Team Qhubeka, come uno dei 14 corridori del nostro team 2022.

Il 26enne di Cape Town, in Sud Africa, Dlamini gioca un ruolo unico come mentore e corridore per il Team Qhubeka UCI Continental con sede a Lucca, in Italia. Dlamini si è laureata nel team di sviluppo del team prima di diventare professionista nel 2018.

Questa giovane ed entusiasmante squadra comprende una vasta gamma di talenti diversi provenienti da Sud Africa, Eritrea, Etiopia, Ruanda e Italia. Il Team Qhubeka gioca un ruolo importante nel tessuto del ciclismo, con oltre 50 corridori africani che hanno l’opportunità di crescere attraverso il nostro programma e correre ai massimi livelli, che nel 2019 ha visto Samuele Battistella incoronare il Campionato del Mondo U-23.

In qualità di UCI Continental Team nel 2022, la nostra visione è continuare a vedere la diversità del ciclismo, raggiungere un nuovo pubblico e andare avanti. La nostra missione è chiara e ci impegniamo a cambiare la vita attraverso le biciclette. La nostra partnership con la Qhubeka Charitable Foundation è di fondamentale importanza, perché condividiamo questa convinzione comune.

Siamo anche molto grati ai nostri meravigliosi partner che ci hanno permesso di continuare il nostro viaggio come Team Qhubeka nel 2022 e non vediamo l’ora di impegnarci in molte nuove partnership per supportare la nostra ascesa in futuro.

Douglas Ryder (Team Kubka: allenatore):
Team Qhubeka significa andare avanti, continueremo ad andare avanti, cambiando la vita delle persone, fornendo speranza, opportunità e mobilità. Il nostro team è tutto incentrato sulle prestazioni e sulle corse, ma riguarda altrettanto l’upscaling e la community. Siamo molto entusiasti dell’UCI Continental Team di quest’anno e dei nostri meravigliosi partner. Vorrei ringraziare la nostra community di fan per tutto il supporto e i messaggi. Abbiamo avuto tue notizie e nelle prossime settimane non vediamo l’ora di collaborare con te per entrare a far parte del team Qhubeka. #biciclette_cambia_vita

Un ringraziamento speciale ai nostri partner: Qhubeka, Laureus Sport for Good Foundation, Pax 8, Acronis, Hunt, Ekoi, Mercedes-Benz, Supersport, Hoap e Bigalli Liberoe LAB SRL, Mercedes-Benz Louwman, Amacx Nutrition, APO Group, Flare, Gaerne, Garmin, L’Avenir, Morgan Blue, Rotor, Tacx.

Kevin Campbell (direttore della squadra):
Ogni anno iniziamo la stagione entusiasti di realizzare il potenziale dei nostri corridori africani. Di solito attira la nostra attenzione attraverso il passaparola o grazie a una performance eccezionale. Sebbene non tutti i corridori della nostra squadra siano passati a una squadra professionistica, siamo incoraggiati dal fatto che abbiamo anche scoperto corridori meravigliosamente talentuosi che hanno continuato a esibirsi a livello mondiale.

La nostra squadra 2022 è un buon equilibrio di piloti esperti con alcune giovani prospettive entusiasmanti e tutti i nostri piloti sono affamati di successo. Siamo i portabandiera del continente africano in molti eventi in Italia e in giro per l’Europa, e vogliamo continuare a mostrare la ricchezza di talenti che si possono trovare in Africa, talenti che meritano opportunità per competere contro i migliori ciclisti del mondo.

Nicholas Dlamini (Ryder):
Sono davvero entusiasta di stare con il Team Qhubeka perché il team significa molto per me e fa parte del mio DNA. Continuare a supportare Qhubeka Charity nelle corse per uno scopo è assolutamente unico non solo nel ciclismo, ma in tutti gli sport.

Il team mi ha dato opportunità personali, tra cui la possibilità di realizzare il mio sogno d’infanzia e di correre il Tour de France. Quest’anno farò da mentore ai corridori under 23 della squadra. Dopo aver scalato la classifica ed essere ora in grado di guidare i ragazzi della squadra e mostrare loro le corde, questo sarà molto soddisfacente per me.

Per quanto riguarda il Tour de France, c’è un lavoro in sospeso e vorrei tornare al Tour per finire quello che ho iniziato; Ho ancora molti anni davanti a me per correre con la mia moto e realizzare i miei sogni e obiettivi.

Team 2022 Team di follow-up:

READ  L'Italia spende molto per le pensioni e ha bisogno di una riforma fiscale - OCSE - Italiano

1. Nicholas Dlamini – 26 (Sud Africa – insegnante e pilota)

Dlamini è diventato professionista nel 2018 come diplomato del team di sviluppo con sede a Lucca e ha continuato a vincere il prestigioso premio re delle montagne Jersey alla sua prima gara da professionista nell’Australian Tour Down Under, risultato ripetuto al Tour of Britain quello stesso anno. Un infortunio al braccio ha trattenuto la maggior parte della sua stagione 2019, ma nel 2021 ha fatto notizia a livello mondiale quando è stato selezionato per il Tour de France mentre rappresentava il Sudafrica alle Olimpiadi di Tokyo.

2 – Rinus Ohirioi – 20 (Ruanda)

Il campione africano Continental Junior 2019 inizialmente ha lottato per adattarsi alle condizioni di gara in Europa, ma ha iniziato a trovare le gambe nelle corse a fine stagione. Siamo fiduciosi che Renus inizierà a esibirsi ad un livello elevato nel 2022 e realizzerà il potenziale che vediamo in esso.

3. Najasi Abraha – 21 (Etiopia)

Nonostante non sia stato in grado di tornare a casa da quando è arrivato in Italia all’inizio del 2020 a causa del conflitto in corso nella sua regione d’origine, l’Etiopia, Negasi è rimasto impegnato e si è concentrato sull’ottenere un contratto professionale per se stesso. Il Campione Nazionale Etiope 2019 è determinato a trasformare l’esperienza maturata nelle ultime due stagioni nella nostra squadra sui podi e vincere.

4 – Ghubra Birani 21 (Eritrea)

La stagione di Jabriwat è stata deragliata a causa di un incidente all’inizio della stagione che lo ha lasciato gravemente ferito. Ha completato il suo lavoro di riabilitazione ed è determinato a sfruttare le dure lezioni che ha imparato l’anno scorso.

5. Kevin Bonaldo – 21 (Italia)

Kevin ha lavorato come pilota di supporto per la maggior parte della scorsa stagione, ma gestisce ancora 6 delle prime 10 posizioni. Sarà un capitano chiave della nostra squadra nel 2022 e siamo fiduciosi che Kevin continuerà a esibirsi bene ai massimi livelli.

6. Mattia Guasco – 21 (Italia)

Mattia ha lavorato duramente con la squadra come pilota di supporto nelle ultime due stagioni, ma siamo fiduciosi che prenderà l’esperienza che ha ora e farà alcune delle sue migliori prestazioni.

READ  COVID-19: FTSE 100 precipita mentre le ultime paure pandemiche oscurano la "Giornata della libertà" | Notizie di affari

7. Luca Coti – 22 (Italia)

Luka è entrato a far parte del Team Qhubeka nel 2021 come suo ultimo anno U-23. Ha ottenuto diversi ottimi risultati nel corso della stagione ed è stato designato come pilota del team World Tour. Oltre a diversi top 10 e podi nelle gare U23 ed Elite, Luca ha vinto due eventi in Italia. Ha anche fatto bene mentre guidava come membro del team Qhubeka Assos in Norvegia e Slovenia. Crediamo nel suo potenziale come pilota e abbiamo deciso di continuare a investire nel suo talento, poiché riteniamo che meriti un’altra possibilità per guadagnare una posizione nei ranghi del ciclismo professionistico.

8. Travis Steadman – 19 (Sud Africa – nuovo pilota)

Travis si unisce alla squadra dopo aver vinto la 947 Ryde Joburg. Questo giovane corridore di talento deve ancora affrontare appieno le sfide delle corse in Europa, ma l’esperienza che ha acquisito gareggiando ai Campionati del mondo di ciclismo 2021 in Belgio lo metterà in una buona posizione.

9- Nahum Zerai Araya – 19 (Eritrea – nuovo concorrente)

A soli 19 anni, Nahum doveva svelare il Tour of Rwanda 2021, dove ha concluso la gara come primo corridore africano – 9y In generale – nel campo della qualità internazionale. Questo talentuoso pilota non vede l’ora di mettersi alla prova contro i migliori corridori under 23 del mondo e siamo fiduciosi che il suo talento lo vedrà raggiungere le vette di questo sport.

10- Efrem Gebrhiut Araya – 19 (Eritrea – nuovo concorrente)

Ephrem è un altro di una lunga serie di talentuosi corridori eritrei che sono balzati in cima finendo 4y Nei Campionati Nazionali Eritrei del 2021 gareggia con alcuni dei migliori professionisti dell’Eritrean World Tour. È entusiasta di mettersi alla prova contro i migliori corridori under 23 del mondo e di aggiungere il suo nome alla lista in continua crescita di professionisti eritrei del WT.

11. Jacopo Minegoto – 21 (Italia – nuovo pilota)

Arrivo veloce Jacobo è arrivato 7 nella top 10 in una fantastica stagione 2021. Non vede l’ora di aggiungere la sua esperienza ciclistica correndo in eventi internazionali in tutta Europa. Siamo entusiasti del suo talento nello sprint e siamo fiduciosi che vincerà le gare per la nostra squadra.

12- Nicolò Parisini – 21 (Italia – nuovo pilota)

Nicolò è un altro giovane pilota che ha iniziato a esibirsi ai massimi livelli, chiudendo la stagione 2021 con 7 dei primi 10 posti nell’ultima parte della stagione 2021. Non vediamo l’ora che si unisca al nostro team e siamo fiduciosi che continuerà a migliorare come pilota.

13. Rafael Mosca – 18 (Italia – nuovo pilota)

Raffaele ha concluso la sua carriera agonistica juniores con tre vittorie impressionanti e oltre 20 posti nella top ten nel 2021. È un’opportunità entusiasmante per pedalare in Italia e siamo fiduciosi che crescerà come ciclista con la nostra squadra durante la stagione.

14- Alessandro Iachi – 22 (Italia – nuovo pilota)

Alessandro ha ottenuto risultati coerenti e promettenti all’inizio come pilota U-23 e quei risultati gli sono valsi un posto in una squadra pro. Sfortunatamente, il suo sviluppo si è bloccato mentre correva nei ranghi professionisti e abbiamo deciso di dargli un’altra possibilità per continuare il suo sviluppo ciclistico. Alessandro porta una preziosa esperienza al nostro team e sappiamo che aiuterà a sviluppare i nostri corridori più giovani alzando il livello delle prestazioni del nostro team.

READ  Sei Nazioni 2022: Galles vs Italia, notizie sulla squadra e statistiche chiave

Distribuzione da parte del gruppo APO per conto del Team Qhubeka NextHash.

Nota per i redattori:

  • La mia voceCopyright: Douglas Ryder e Nicholas Dlamini – clicca qui (https://bit.ly/3s6igL2)
  • ImmaginiCopyright: Nicholas Dlamini e Douglas Ryder – clicca qui (https://bit.ly/3AVGhsr)
  • Pacchetto multimediale: Il pacchetto multimediale aggiornato, comprese le foto dei passeggeri, sarà reso disponibile a tempo debito.

Ulteriori richieste:
Jan Smith
e-mail: [email protected]
Cellulare: +27 63470 1710

Informazioni sul team Qhubeka:
Il Team Qhubeka è una squadra ad alte prestazioni guidata da uno scopo, che lotta per vincere sul palcoscenico più grande del mondo, per ispirare speranza e creare opportunità. Fondato nel 2007, il Team Qhubeka è diventata la prima squadra di ciclismo africana in assoluto a ricevere una licenza UCI WorldTour, nel 2016.

Abbiamo ottenuto la nostra prima grande vittoria nel 2013 quando Gerald Ciolic ha vinto Milano San Remo, uno dei Cinque Monumenti del Ciclismo. Abbiamo gareggiato in sei round del Tour de France e ottenuto vittorie in 7 tappe, con Mark Cavendish che ha indossato l’ambita maglia gialla al Tour de France 2016.

Il 2022 ha visto il nostro ritorno allo status di UCI Continental mentre facevamo il passo successivo nel nostro viaggio che vedrà la ricostruzione, con l’intenzione di tornare ai massimi livelli e rappresentare ancora una volta l’Africa al Tour de France.

Siamo un team multiculturale e diversificato con basi in Sud Africa, Paesi Bassi e Italia. La nostra attenzione allo sviluppo del ciclismo in Africa ha dato a oltre 55 ciclisti del continente africano l’opportunità di correre sulla scena mondiale.

Corriamo per aiutare le persone ad andare avanti con il ciclismo attraverso il nostro rapporto con Qhubeka Charity. Lavorando con Qhubeka, abbiamo contribuito alla distribuzione di oltre 35.000 biciclette alle comunità in Sud Africa.

A proposito di seguire:
Qhubeka è un ente di beneficenza che spinge le persone in avanti con le biciclette. Le persone guadagnano biciclette attraverso i nostri programmi, migliorando il loro accesso a scuole, cliniche e posti di lavoro.

Una bicicletta è uno strumento che aiuta le persone a viaggiare più velocemente e più lontano e a trasportare di più. Di fronte alla povertà estrema e persistente, le biciclette possono cambiare la vita delle persone aiutando ad affrontare le sfide sociali ed economiche al livello più elementare, aiutando le persone ad arrivare dove devono andare.

Tutte le immagini allegate al comunicato stampa insieme al rispettivo credito immagine possono essere utilizzate in combinazione con questo comunicato.

Questo comunicato stampa è stato emesso dall’APO. Il contenuto non è monitorato dal team editoriale di African Business e il contenuto non è stato controllato o convalidato dai team editoriali, dai lettori di controllo o dai fact-checker. L’emittente è l’unico responsabile del contenuto di questo annuncio.