Settembre 18, 2021

NbaRevolution

Covid crisi politica in Italia

Il tanto ambito ristorante italiano trova una nuova casa dopo essere stato sfrattato dal sito rosso

Uno dei ristoranti italiani più ambiti di Stockport ha trovato una nuova casa dopo essere stato sfrattato dal suo piccolo sito in rosso.

La gente del posto si è radunata intorno a una davola dopo che i proprietari hanno rivelato di aver lavorato con l’avviso di sfratto del proprietario della casa.

È stata lanciata una petizione per salvare il vicino ristorante, che all’epoca era descritto come una “preziosa ancora” sulla strada principale locale.

Ma i tentativi di salvare la Trattoria rossa sono falliti, ea febbraio i proprietari, Alessio Museo e il suo socio Nikki, hanno fatto un appello per aiutare le persone a trovare una nuova proprietà.

In risposta alla loro richiesta, la coppia ora andrà a prendere un ex pub a New Mills fuori Stockport.

Il nuovo sito di Dowola a New Mills

Il nuovo sito di A Dovola sarà molto più grande del precedente ristorante, con un massimo di 20 clienti.

Ora ospiteranno 30 carte all’interno e altre 30 all’esterno, prevede di espandere il piano superiore del pub e raddoppiare la loro capacità interna in inverno.

Nonostante il grande potenziale, Alessio e Nicky hanno promesso di ricreare la pagina intima e di quartiere che ha fatto tanto successo in una Tavola rossa.

Il ristorante serve autentica cucina siciliana e ha ricevuto una recensione nel 2019 da MEN.

La sua nuova grande cucina significa anche che Alessio potrà ampliare il suo menu e servire un’ampia varietà di piatti.

Nicky ha detto: “Penso che tutti fossero preoccupati per il fatto che diventassimo grandi da qualche parte – abbiamo avuto una piccola relazione molto confortevole, motivo per cui la gente l’ha adorato.

“Ma quando Kovid ha colpito, senza spazio e spazio, ci ha impedito di fare ciò che potevamo e non potevamo fare.

READ  Video: Idlba riscoperta per portare la vera pasta italiana direttamente alle porte della gente del Perthshire

“Non vediamo l’ora di espandere la nostra attività, ma il ristorante principale sarà comunque conveniente.

“Ma possiamo esplorare eventi, serate di beneficenza, corsi di cucina, degustazioni di vini, attività: siamo sempre stati il ​​centro della comunità e osserviamo una comunità altrettanto intima a New Mills.


“Non volevamo andare troppo lontano, ma abbiamo avuto difficoltà a trovare un posto nelle vicinanze, ma ci siamo resi conto che non era poi così male.

“È un posto per pedoni e spettatori, con solo un paio di fermate sul treno.

“Non l’avremmo visto se questo sito non fosse stato condiviso da tutti. Siamo molto grati a tutti coloro che ci hanno aperto la porta”.

Alessio ha fatto eco a quella gratitudine, aggiungendo: “Il nostro nuovo padrone di casa è stato assolutamente meraviglioso con noi e ci ha davvero aiutato.

“Abbiamo pubblicato un post su Facebook chiedendo aiuto e abbiamo ricevuto un’ottima risposta da tutti.

“Tutto il supporto che abbiamo ricevuto dai nostri clienti, lo abbiamo toccato e abbiamo già ricevuto un caloroso benvenuto da quelli di New Mills.

“In rosso abbiamo lavorato molto duramente per prenderci cura dei nostri clienti e del villaggio. Vogliamo fare lo stesso a New Mills. Vogliamo lavorare con la comunità”.

Entro la fine di maggio è prevista l’apertura di una davola al 67 di Albion Road a New Mills.