Luglio 5, 2022

NbaRevolution

Covid crisi politica in Italia

Il sondaggio d’opinione mostra che le opinioni negative sulla Russia sono principalmente limitate alle democrazie occidentali liberali | Russia

La netta polarizzazione tra le democrazie liberali principalmente occidentali e il resto del mondo si rivela nelle percezioni della Russia in un’indagine globale annuale sugli atteggiamenti nei confronti della democrazia.

In Europa, il 55% degli intervistati per l’Alleanza per le Democrazie ha affermato di sostenere il taglio dei legami economici con la Russia a causa dell’invasione dell’Ucraina da parte di Vladimir Putin, mentre in Asia la maggioranza era contraria e in America Latina l’opinione era equamente divisa.

Le opinioni negative sulla Russia sono in gran parte limitate all’Europa e ad altre democrazie liberali. Opinioni positive sulla Russia si sono tenute in Cina, Indonesia, Egitto, Vietnam, Algeria, Marocco, Malesia, Pakistan e Arabia Saudita.

L’indice annuale di percezione della democrazia, implementato dopo l’invasione dell’Ucraina, copre 52 paesi altamente popolati in Asia, America Latina, Stati Uniti ed Europa.

La maggioranza su un totale di 20 paesi ritiene che i legami economici con la Russia non dovrebbero essere interrotti a causa della guerra in Ucraina. Comprendeva Grecia, Kenya, Turchia, Cina, Israele, Egitto, Nigeria, Indonesia, Sud Africa, Vietnam, Algeria, Filippine, Ungheria, Messico, Tailandia, Marocco, Malesia, Perù, Pakistan e Arabia Saudita. I colombiani erano divisi equamente.

Al contrario, dei 31 paesi che hanno favorito la rottura dei legami, 20 erano in Europa.

Sebbene i diplomatici russi indicheranno i risultati come prova che l’opinione pubblica mondiale non condivide le interpretazioni occidentali degli eventi in Ucraina, in alcuni paesi il livello di sfiducia nei confronti della Russia era alto.

I paesi con l’outlook negativo più diffuso per la Russia includevano Polonia (87% negativo netto%), Ucraina (80%), Portogallo (79%), Italia (65%), Regno Unito (65%), Svezia (77%), gli Stati Uniti (62%) e la Germania (62%). Anche in Ungheria – il cui leader Viktor Orban è un alleato di Putin – il 32% ha una visione negativa della Russia. In Venezuela, che è spesso visto come sostenuto dalla Russia, la gente del posto ha una visione nettamente negativa della Russia al 36%.

READ  Gli Stati Uniti, il Regno Unito, il Giappone e altri paesi interessati parteciperanno al Summit del Bengala Biz: Governo

I paesi con una visione nettamente positiva della Russia includevano India (36%), Indonesia (14%), Arabia Saudita (11%), Algeria (29%), Marocco (4%) ed Egitto (7%).

Iscriviti alla prima edizione, la nostra newsletter giornaliera gratuita – ogni mattina nei giorni feriali alle 7:00 GMT

Nonostante le opinioni contrastanti sulla Russia, è emersa una forte simpatia per l’Ucraina. La maggior parte delle persone intervistate in Asia, America Latina ed Europa crede che la NATO, gli Stati Uniti e l’Unione Europea possano fare di più per aiutare l’Ucraina. In America Latina, il 62% degli intervistati crede che la NATO abbia fatto troppo poco e solo il 6% troppo. In Europa il 43% ha affermato che l’Europa ha fatto troppo poco e l’11% ha fatto troppo. In Cina, il 34% ha affermato che gli Stati Uniti hanno fatto molto per aiutare. Quasi la metà (46%) a livello globale ha affermato che l’UE, gli Stati Uniti e la NATO stanno facendo poco per aiutare l’Ucraina, mentre l’11% ha affermato che stanno facendo troppo.

Le percezioni negative della Cina non sono così diffuse come lo sono della Russia. Gli intervistati britannici erano molto disposti a tagliare i legami economici con la Cina se avesse invaso Taiwan.