Novembre 28, 2021

NbaRevolution

Covid crisi politica in Italia

Il settore del cemento si impegna a decarbonizzare il Pakistan

Karachi: Il Pakistan Business Council (PBC) ha ospitato una sessione virtuale con l’Alta Commissione britannica e l’Ambasciata italiana per discutere i percorsi per decarbonizzare il settore del cemento del Paese.

Questo webinar arriva mentre i leader mondiali si riuniscono a Glasgow per discutere di sostenibilità e crescita senza compromettere il futuro collettivo di tutti. Intervenendo alla competizione, Mike Nethavrianakis, Vice Alto Commissario e Direttore del Commercio del Regno Unito, ha dichiarato: “Dopo l’acqua, il calcestruzzo è il secondo materiale più consumato sulla Terra; in media, ogni persona utilizza circa tre tonnellate all’anno”.

Secondo Nithavrianakis, l’industria del calcestruzzo utilizza circa 1,6 miliardi di tonnellate di cemento Portland per produrre 12 miliardi di tonnellate di calcestruzzo all’anno e rappresenta il 7-8% delle emissioni del riscaldamento globale. “Gli investimenti in infrastrutture e pacchetti di costruzione del governo richiederanno un aumento significativo dell’uso di cemento in Pakistan, quindi dobbiamo pensare a metodi di produzione resistenti al clima”, ha affermato Ehsan Malik, CEO della BBC.

Muhammad Ali Taba, CEO di Lucky Cement Limited e presidente di All Pakistan Cement Manufacturers Association, ha dichiarato: “Nel tentativo di raggiungere una crescita verde in futuro, l’industria globale dovrà adattarsi alle sfide del cambiamento climatico e rimodellare i modelli di business per garantire la tutela dell’ambiente e una crescita robusta e l’industria del cemento. In Pakistan è impegnata a svolgere il suo ruolo”. “Ci sono tre approcci principali che devono essere adottati per soddisfare la crescente domanda riducendo le emissioni nel settore del cemento”, ha spiegato Faustin Delasalle, Co-CEO, Potential Mission Partnership e Direttore del Comitato per le transizioni energetiche. “Il primo è la necessità di ripensare l’uso dei materiali in modo efficiente, il secondo è migliorare l’efficienza energetica e il terzo è l’uso di nuove tecnologie per ridurre le emissioni”, ha aggiunto Delasalle.

READ  Fondazione Al-Haramain: la dichiarazione del G20 invita i leader a vaccinare il nostro mondo! | Azione

Secondo la dichiarazione, anche le principali aziende pakistane si sono impegnate a ridurre le emissioni di carbonio divulgando pubblicamente il loro impegno. Più di 28 aziende di tutti i settori hanno firmato la lettera di impegno a “Business Ambition to 1.5”, pronte a intraprendere un viaggio per ridurre le emissioni di carbonio al 50% entro il 2030.