Dicembre 3, 2022

NbaRevolution

Covid crisi politica in Italia

Il ritrovamento del bronzo riscrive la storia etrusco-romana d’Italia | Intrattenimento nazionale

Martedì, le autorità italiane hanno annunciato la straordinaria scoperta di statue di bronzo di oltre 2.000 anni in un’antica sorgente termale toscana e hanno affermato che la scoperta riscriverà la storia del passaggio dalla civiltà etrusca all’impero romano.

Questa scoperta, agli scavi archeologici di San Casciano di Bagni vicino a Siena, è una delle scoperte più importanti mai fatte nel Mediterraneo, e sicuramente la più significativa dopo il ritrovamento dei famosi Guerrieri di Bronzo di Rias, ha affermato Massimo Osana, Direttore della il Ministero della Cultura presso il Ministero della Cultura Subacquea nel 1972. Musei.

Grazie all’argilla che le proteggeva, le statue sono state ritrovate in ottimo stato di conservazione. Il ministero ha detto che le cifre oltre ai numeri erano 5.000 monete d’oro, d’argento e di bronzo.

Come segno dell’importanza della scoperta, il ministero ha annunciato la costruzione di un nuovo museo nella zona per ospitare le antichità.

Jacopo Taboli, che ha coordinato gli scavi per l’Università degli Stranieri di Siena, ha affermato che il ritrovamento è significativo perché getta nuova luce sulla fine della civiltà etrusca e sull’espansione dell’Impero Romano tra il II e il I secolo a.C.

Questo periodo fu segnato da guerre e conflitti in quelle che oggi sono le regioni Toscana, Umbria e Lazio, tuttavia le statue in bronzo mostrano che famiglie etrusche e romane pregavano insieme gli dei nel sacro santuario delle sorgenti termali. Le statue recano iscrizioni latine ed etrusche.

“Mentre c’erano guerre sociali e civili fuori dal santuario… all’interno del santuario, la grande élite delle famiglie etrusche e romane pregava insieme in un contesto di pace circondato da conflitti”, ha detto Taboli. “Questa possibilità di riscrivere il rapporto e la dialettica tra Etruschi e Romani è un’opportunità straordinaria”.

READ  Il principe saudita si prepara a chiarire la posizione di sponsorizzazione di VR46

In un comunicato, il ministero ha affermato che alcune delle decine di bronzi sono figure complete di esseri umani o divinità, mentre altre sono singole parti e organi del corpo che sarebbero stati offerti alle divinità per intervenire per le cure medicinali tramite le acque termali.

Stampa canadese. Tutti i diritti riservati.