Ottobre 18, 2021

NbaRevolution

Covid crisi politica in Italia

Il ritmo di Jack Miller è rallentato mentre Francesco Bagnaia ha dominato la sessione

L’italiano Francesco Bagnaia, a bordo di una Ducati, ha dominato le prime due sessioni di prove libere del Gran Premio d’Italia MotoGP al Mugello venerdì.

Bagnaia ha segnato 1 minuto 46.147 secondi, 0.071 secondi davanti allo spagnolo Alex Rins (Suzuki), mentre l’italiano Franco Morbidelli (Yamaha-SRT) è arrivato terzo (+0.184).

Il pilota francese Fabio Quartararo (Yamaha), attuale leader del campionato di un punto su Bagnaya, è arrivato quarto, con una media di 0.225.

Trasmetti in streaming tutte le prove, le qualifiche e le gare del Moto GP 2021 in diretta e on demand su Kayo. Nuovo per Kayo? Prova subito 14 giorni gratis >

Il vincitore delle ultime due gare della MotoGP, l’australiano Jack Miller (Ducati), è arrivato decimo, a 0,541 secondi dalla vetta.

Sabato mattina è prevista una terza esercitazione gratuita. I primi 10 corridori delle tre sessioni di prove libere entrano direttamente nel secondo quarto, mentre quelli che finiscono fuori si lanciano nella battaglia del primo quarto sabato.

Miller gli fa vincere GP consecutivi! | 02:31

DUCATI IN FORMA VERSO LA MOTOGP ITALIA ‘Casa’ come favorita

La Ducati si reca domenica al Mugello Motorcycles dopo aver dato una sferzata di storia e modernità.

La casa italiana, che considera il Mugello la gara di casa, ha vinto le ultime tre gare italiane della MotoGP, Miller ha vinto le ultime due, in Spagna e Francia, mentre il suo compagno di squadra Francesco Bagnaia è secondo in classifica.

Il francese Fabio Quartaro guida la classifica Yamaha ma ha tre Ducati alle sue calcagna.

L’australiano Miller, che questa settimana ha prolungato il suo contratto fino alla fine del 2022, è quarto, mentre il collega semi-Ducati della Ducati Johann Zarco che corre con Pramac Aerospace è terzo.

READ  L'Inter, campione d'Italia, ha subito una perdita record di 246 milioni di euro

La gara del Mugello dello scorso anno è stata annullata a causa del Covid-19, ma la Ducati, a 80 chilometri di distanza a Bologna, ha vinto nel 2017, 2018, 2019 ed è sul podio ogni anno dal 2015.

I “Bologna Bullets” sono ideali per il circuito veloce e scorrevole delle colline toscane.

In cinque gare di questa stagione, Ducati ha conquistato nove podi e si è classificata prima e seconda nelle ultime due gare in Spagna e Francia.

Il leader del campionato Quartararo, pensa che potrebbe colpire un galà italiano al Mugello anche se la Yamaha avrà un deficit di velocità su un chilometro di rettilineo.

“Sappiamo che non è un punto di forza per noi, ma ci sono molte curve qui e le curve veloci sono dove mi sento a mio agio”, ha detto alla conferenza stampa di giovedì.

“Dobbiamo iniziare il weekend come un normale weekend, senza pensare alle ultime tre vittorie per la Ducati o alla grande vittoria qui, basta farlo, fare i nostri passi e vedere domenica”.

Dopo le vittorie a Doha e in Portogallo, Quarteraro era in vantaggio in Spagna quando l’avambraccio destro si è contratto.

Ha dovuto subire un intervento chirurgico alla pompa al braccio, ma è tornato a Le Mans per finire terzo, dietro Miller e Zarco, in condizioni di bagnato.

Bagnaia è a un punto da Quartararo anche se deve ancora vincere la classe.

“Sarebbe fantastico se potessi vincere la mia prima gara qui, ma non è questo il mio obiettivo al momento”, ha detto.

“È importante essere coerenti e poi competitivi”.

In sei gare MotoGP al Mugello, Miller ha concluso solo una volta, finendo 15° nel 2017.

READ  Francesco Totti: "Il calcio ai nostri tempi era pieno di amore. Oggi il lavoro è più | Roma

“La mia pagella del Mugello non è delle più divertenti”, ha detto. “Cercherò di correggerlo questo fine settimana.”

Tempi combinati dopo i primi due allenamenti della MOTOGP italiana

1. Francesco Bagnaia (ITA / Ducati) 1 minuto 46.147 secondi

2. Alex Rins (ESP / Suzuki) 0,071 sec

3. Franco Morbidelli (ITA/Yamaha-SRT) 0.184

4 – Fabio Quartararo (Francia/Yamaha) 0.225

5. Brad Bender (RSA/KTM) 0.289

6. Miguel Oliveira (POR/KTM) 0.437

7. Takaki Nakagami (Giappone / Honda – LCR) 0.446

8. Maverick Vinales (ESP/Yamaha) 0.446

9. Alex Espargarò (ESP/Aprilia) 0.508

10. Jack Miller (Australia / Ducati) 0,541

11. Johann Zarco (FRA / Ducati-Pramac) 0.655

12. Joan Mir (Spagna / Suzuki) 0.700.000

13. Marc Marquez (Spagna/Honda) 0.826

21- Valentino Rossi (ITA/Yamaha-SRT) 1.572