Dicembre 7, 2021

NbaRevolution

Covid crisi politica in Italia

Il Regno Unito registra il calo più lungo di casi di Covid-19 da sei mesi

Un paese il cui piano “facciamolo a pezzi” per il Covid-19 è stato descritto come “pericoloso” e “immorale” potrebbe finalmente ridere.

È la nazione che è stata ridicolizzata per la sua pericolosa posizione “lascia che strappa” su Covid-19, rimuovendo quasi tutte le restrizioni in un giorno e sperando per il meglio.

Negli ultimi mesi, con un forte aumento del numero di casi, sembrava essere la prova che il piano era difettoso. Ci sono state preoccupazioni sul fatto che il nuovo ceppo Delta Plus abbia preso piede e brontoli sul fatto che il “Piano B” di Covid dovrebbe entrare in gioco, in effetti un quasi blocco.

Ma il Regno Unito potrebbe essere in procinto di farsi un’ultima risata, con i casi di Covid che diminuiscono drasticamente per settimane proprio mentre le nuove infezioni in altre parti d’Europa – dove le restrizioni sono state più severe – si dirigono a nord.

Il massiccio aumento dei casi in Germania significa, per la prima volta da molto tempo, che il Regno Unito non è il più vulnerabile al virus in Europa.

L’epidemiologo ha affermato che il Regno Unito avrebbe potuto trovare un modo “unico” per affrontare il Covid che si basava non sulle restrizioni ma sull’immunità.

Tuttavia, altri osservatori della salute hanno avvertito che quella che potrebbe sembrare una tendenza al ribasso potrebbe essere solo un’immagine passeggera.

Le emissioni del Regno Unito tendono al ribasso mentre l’Europa sale

Giovedì, il Regno Unito ha registrato 42.408 nuovi casi. È ancora un grande numero, ed è stato un massimo dal giorno prima. Ma la media di sette giorni è ora di 34.312 in tutto il paese, in calo del 19% rispetto alle due settimane precedenti. D’altra parte Giovedì, la Germania ha registrato 50.196 casi.

Se si misurano i casi in relazione alla popolazione, il Regno Unito supera ancora la Germania, ma solo di un soffio.

Il calo sostenuto dei casi in Gran Bretagna fino a giovedì – 16 giorni – è stato il più lungo nel paese in sei mesi.

READ  Un affare da 3 miliardi di dollari: come la Cina domina l'estrazione mineraria, il disboscamento e la pesca nel Pacifico | isole del Pacifico

Viene dopo che il numero di casi è aumentato il 22 ottobre in Più di 51.000 al giorno. Questo era cinque volte i casi giornalieri all’epoca in Germania.

Alla fine di ottobre, c’erano preoccupazioni per AY. 4.2 Variante Delta, alias Delta plus.

Invita alla “ricerca urgente” in AY. 4.2 Tra i timori che possa essere più trasmissibile e potrebbe essere la ragione dell’aumento dei contagi nel Regno Unito.

Tuttavia, gli esperti di salute hanno esortato alla cautela nell’identificare l’AY 4.2 come causa, dato che la Gran Bretagna ha avuto poche, se non nessuna, restrizioni dalla sua cosiddetta “Giornata della libertà” a luglio.

Criticato il piano “pericoloso” della Gran Bretagna

La decisione di abbandonare quasi ogni precauzione Covid è stata criticata a giugno ‘sciocco’, ‘pericoloso’ e ‘immorale’ da un certo numero di commentatori sanitari.

Ma il governo del Regno Unito era così impegnato nel piano della “Giornata della libertà” che il primo ministro Boris Johnson ha memorabilmente riassunto come “Se non ora, quando?”

La speranza era che mentre i casi di Covid-19 potrebbero inizialmente aumentare nel paese di 65 milioni, abbastanza persone diventeranno immuni, attraverso vaccinazioni o infezioni, e quando il pericoloso periodo invernale colpirà vaste aree della popolazione saranno protette .

Alla fine di ottobre, quella speranza sembrava vana con le richieste di Iniziare le restrizioni del piano B Che potrebbero includere passaporti di vaccinazione, lavoro da casa e una copertura obbligatoria del viso per ridurre i numeri.

Ma dal picco di fine ottobre, i numeri sono diminuiti senza alcun piano B in atto.

Julian Hiscox, professore di infezione all’Università di Liverpool, nel Regno Unito, ha detto a The Financial Times Che la caduta del numero di casi sia stata “unica” in quanto è stata dovuta “quasi interamente al muro dell’immunità, piuttosto che a cambiamenti o restrizioni comportamentali”.

Le ragioni dietro il caso del Regno Unito cadono

Sono state fornite due ragioni per questo autunno: una incentrata sui britannici più anziani e l’altra sui giovani.

READ  L'accordo infrastrutturale da $ 1 trilione di Biden è passato

Il Regno Unito ora fa parte del suo percorso Programma di richiamo 3a dose. Circa l’80% delle persone in Inghilterra con più di 80 anni che sono già state completamente vaccinate ha ricevuto una vaccinazione di richiamo.

Nel gruppo 70-79, circa il 70% è triplo scoppiettante. E in questi due gruppi di età, i casi stavano diminuendo più velocemente.

Ciò significa che potrebbe essere una storia simile per Israele, che ha visto un forte aumento dei casi che hanno perso l’immunità. A settembre, Israele registrava fino a 11.000 casi al giorno. Ma dopo i rinforzi, questo è ora sceso a circa 500.

Vale la pena notare che anche durante il recente aumento del numero di casi sia nel Regno Unito che in Israele, i ricoveri e i decessi sono stati molto inferiori rispetto alle precedenti ondate di focolai di coronavirus. La differenza è la vaccinazione.

Il professor Hiscox ha dichiarato: “Potremmo finire in una finestra molto piacevole grazie ai tempi del nostro programma potenziato, poiché il picco di immunità della popolazione coincide con i mesi invernali in cui il servizio sanitario è maggiormente stressato”.

Il calo del numero di casi si è verificato tra i britannici più giovani. Ciò potrebbe essere dovuto all’inizio delle iniezioni per i bambini di età compresa tra 12 e 15 anni a cui è stata offerta una singola dose di Pfizer da metà ottobre. Tuttavia, questo programma ha ancora un modo di funzionare, quindi è anche possibile che così tanto Covid si sia infiltrato nelle scuole che alcuni bambini ora hanno un certo livello di immunità.

Il Regno Unito potrebbe aver raggiunto il suo apice quest’anno

Inoltre, a sostegno di questa ipotesi è che i casi nel Regno Unito sono ora generalmente più bassi nelle grandi città come Londra che hanno avuto un’alta prevalenza del virus Covid.

Un rapporto dell’Agenzia per la sicurezza sanitaria del Regno Unito, che monitora i casi di virus, ha affermato che il cambiamento è stato osservato per la prima volta nelle fasce di età più giovani.

READ  L'agenzia spaziale russa minaccia di compiere azioni di sabotaggio contro l'astronauta della NASA

L’ente governativo ha anche affermato che i ricoveri ospedalieri per il virus Covid sono diminuiti.

Uno studio all’inizio di novembre, della società di scienze sanitarie ZOE, ha previsto che i casi di Covid in Gran Bretagna potrebbero aver raggiunto il picco per quest’anno. Ancora una volta, questo è stato determinato dal basso numero di casi nei giovani adulti.

Il professor Tim Spector del King’s College di Londra ha dichiarato: “I giovani stanno guidando un gran numero di casi e sembra che i grandi numeri dei nostri dati siano spariti”. guardiano anticipo questo mese.

Le cascate sono ancora piccole

Tuttavia, altri hanno affermato che il calo dei numeri non significava che la Gran Bretagna fosse fuori dai guai.

Mentre le iniezioni potenziate e l’immunità conferita dall’infezione possono ridurre alcuni casi, ciò può essere compensato da più viaggi internazionali e dalla socializzazione a casa con l’inizio dell’inverno.

Anche il tasso di vaccinazione della Gran Bretagna si è stabilizzato intorno al 68 per cento dell’intera popolazione vaccinata due volte. Questo è un livello decente ma significa che ci sono ancora 20 milioni di britannici che non sono stati vaccinati e sono più a rischio.

È un po’ più basso dell’Australia, dove la vaccinazione è stata lanciata molto più tardi, ed è anche molto indietro rispetto al Portogallo, dove l’86 per cento ha fatto due iniezioni.

Il Professore Associato di Epidemiologia presso la London School of Hygiene and Tropical Medicine ha detto Rohini Mathur Financial Times Questa lacuna vaccinale significa che l’immunità di gregge nel Regno Unito potrebbe rimanere sfuggente.

“I recenti tagli che abbiamo visto sono ancora di piccole dimensioni e non indicano ancora alcun tipo di tendenza a lungo termine”, ha affermato il professor Mathur.

Gli osservatori di Covid si concentreranno sui numeri della Gran Bretagna per vedere se ha già trovato una via d’uscita dalla pandemia o se sta ancora cercando una via d’uscita.