Ottobre 1, 2022

NbaRevolution

Covid crisi politica in Italia

Il Regno Unito ad Artemis – un caso di studio

Programma Artemide

Il programma Artemis della NASA segna il ritorno dell’uomo sulla luna. L’obiettivo è far atterrare la prima donna e la prima persona di colore sulla luna entro il 2025.

Partner commerciali e internazionali collaboreranno per raggiungere una presenza sostenibile sulla Luna come punto di partenza per la prima missione umana su Marte.

Il dicembre 2022 segna i 50 anni dall’Apollo 17, l’ultimo sbarco umano sulla luna. Artemis rappresenta il prossimo capitolo dell’esplorazione spaziale umana.

Artemide I

Razzo sulla rampa di lancio

Missione Artemis I sulla rampa di lancio in Florida. Nasa/Kim Shefflet

La missione Artemis I vede il primo lancio di un nuovo razzo Space Launch System (SLS), che porterà la capsula Orion costruita dalla NASA, con un modulo di servizio di fabbricazione europea che include motori Orion, verso la luna.

Il primo di una serie di missioni sempre più complesse, Artemis I è il primo volo senza equipaggio prima che la NASA invii la prima missione Artemis con equipaggio nello spazio nel 2024. L’agenzia prevede che i primi astronauti Artemis atterreranno sulla luna nel 2025.

Artemis I dovrebbe essere lanciato dalla Florida il 29 agosto 2022 alle 13:30 GMT circa.

Coinvolgimento del Regno Unito in Artemis

Il rinnovato interesse per la luna – da parte di partner in tutto il mondo – rappresenta una grande opportunità per il Regno Unito.

L’economia lunare è destinata a decollare nel prossimo decennio. Un recente studio di PricewaterhouseCoopers ha stimato che potrebbe valere 170 miliardi di dollari (144 miliardi di sterline) entro il 2040. Il Regno Unito sta facendo la sua parte in questo, con aziende innovative e lungimiranti per sfruttare questa opportunità.

READ  L'Italia partecipa con 28 aziende alla fiera dell'Aeroporto di Dubai

Saremo in grado di tracciare la missione Artemis I nel Regno Unito da Stazione terrestre di Goonhilly in Cornovaglia. Questo è un passo importante per la nostra capacità di fornire comunicazioni lunari commerciali dal Regno Unito.

Il Regno Unito fornisce importanti contributi a Porta della Luna Una stazione spaziale attualmente in fase di sviluppo che orbiterà attorno alla Luna – come parte del programma Artemis. Thales Alenia Space UK fornirà un’unità di rifornimento Sul portale, che supporterà le future missioni lunari.

Una stazione spaziale di fronte alla luna nello spazio

Rappresentazione artistica della Porta della Luna in orbita lunare. credito: NASA

La navicella spaziale Lunar Pathfinder della Surrey Satellite Technology Ltd fornirà servizi di comunicazione e navigazione sulla superficie lunare a partire dal 2025. Le società britanniche sono anche coinvolte in alcune delle missioni CLPS (Commercial Lunar Payload Service) della NASA che vedranno i carichi utili lunari consegnati sulla superficie lunare da società gestite commercialmente.

Nel 2020, il Regno Unito ha firmato accordi Artemis con la NASA e le agenzie spaziali partner di tutto il mondo. Gli Stati Uniti hanno collaborato con il Regno Unito, insieme ad altre nazioni che viaggiano nello spazio tra cui Giappone, Australia, Canada, Italia ed Emirati Arabi Uniti, per sviluppare gli Accordi Artemis: un insieme di principi per garantire una comprensione condivisa delle operazioni sicure, l’uso di risorse spaziali e riduzione dello spazio. Detriti e condividi dati scientifici.

Altre attività sulla luna nel Regno Unito: