Ottobre 18, 2021

NbaRevolution

Covid crisi politica in Italia

Il principe Carlo esorta le aziende ad aiutare a guidare l’azione per il clima | Cambiamento climatico

Il principe Carlo ha affermato che le aziende devono aprire la strada, insieme ai governi, nell’affrontare l’emergenza climatica.

Prima dell’inizio del vertice del G7 in Cornovaglia venerdì, ha detto a un gruppo di leader politici e imprenditoriali che il denaro e le conoscenze del settore privato sono essenziali e che le aziende hanno bisogno di forti segnali politici da parte del governo.

Ha detto: “Abbiamo una potenziale opportunità rivoluzionaria per guidare le partnership tra finanza pubblica, imprese e settore privato, che sono così vitali se vogliamo vincere la battaglia contro il cambiamento climatico e la perdita di biodiversità… a meno che non possiamo effettivamente liberare le risorse e le innovazioni del settore privato, con Se il settore pubblico mette in atto un quadro per incentivi e regolamentazione, non abbiamo la possibilità di risolvere questa crisi esistenziale che abbiamo ingegnerizzato negli anni”.

Il principe John Kerry, l’inviato per il clima degli Stati Uniti, si è incontrato giovedì a Londra e ha invitato anche un gruppo di imprenditori internazionali, che sarà invitato a parlare con i leader del G7 sulla crisi climatica – una partenza insolita per la riunione del G7, che di solito è limitata ai capi di governo di Stati Uniti, Regno Unito, Giappone, Canada, Germania, Francia e Italia, nonché a rappresentanti dell’Unione Europea.

Boris Johnson ha dichiarato: “Fermare il cambiamento climatico e invertire la perdita di biodiversità richiederà che ogni parte della nostra società ed economia si unisca, dalle spedizioni all’aviazione e alle banche. Il settore privato svolge un ruolo vitale nell’accelerare la transizione verso una tecnologia pulita e verde e nella creazione di i lavori del futuro, e sono lieto di vedere che molte altre grandi aziende si stanno unendo nell’ambito dell’iniziativa Prince of Wales per sostenere questo sforzo.

READ  NWI Business Ins and Outs: ristorante napoletano di street food, Antioch Pizza, Aldi aperto; Fine del gioco e chiusura di McDonald's | Attività commerciale

“Porterò la crisi climatica in primo piano al vertice del G7 in Cornovaglia questo fine settimana mentre lavoriamo insieme per ricostruire meglio e più verde dalla pandemia”.

Charles ha creato forum per le aziende in 10 settori chiave per lavorare insieme per ridurre le emissioni di carbonio. I settori includono energia, trasporto su strada, aviazione, navigazione, moda, tessile, gestione dei rifiuti, plastica, prodotti chimici, tecnologia e “capitale naturale” che include l’agricoltura.

I leader aziendali hanno invitato i governi del G7 a mettere in atto politiche chiare per mostrare come raggiungeranno i loro obiettivi a lungo termine di raggiungere le emissioni nette zero entro il 2050 e ridurre drasticamente le emissioni entro il 2030.

Mentre tutti i paesi del G7 hanno obiettivi a lungo termine e obiettivi per il 2030, pochi hanno le politiche complete e dettagliate necessarie per raggiungere questi obiettivi.

“Solo il settore privato può mobilitare i trilioni di dollari di capitale necessari per guidare la transizione verso un futuro sostenibile e a basse emissioni di carbonio e raggiungere obiettivi a zero”, ha affermato Brian Moynihan, CEO di Bank of America. “Le coalizioni di transizione di Terra Carta sono un importante passo successivo per aiutare a guidare il finanziamento sostenibile. Dirigenti, accogliamo con favore la leadership del G7 per aiutare a superare le barriere e sviluppare i giusti incentivi per accelerare questi risultati”.

Alcune industrie coinvolte dovranno affrontare sfide significative nella riduzione delle emissioni. John Holland Kaye, CEO dell’aeroporto di Heathrow, ha dichiarato: “L’aviazione è un’industria globale e richiede collaborazione attraverso iniziative come Terra Carta per raggiungere un accordo globale. Chiediamo un impegno da parte dell’industria aeronautica globale per raggiungere lo zero netto entro il 2050 e per i governi devono stabilire un mandato per l’utilizzo di combustibili per aviazione sostenibili di almeno il 10% entro il 2030 e almeno del 50% entro il 2050 per dare il segnale necessario all’industria.Espandere l’offerta e gli incentivi sui prezzi per stimolare la domanda e stimolare gli investimenti”.

READ  Le relazioni bilaterali tra Italia ed Emirati Arabi Uniti faranno un salto di qualità

Il principe Carlo si è sempre interessato alle questioni ambientali, avendo pronunciato il suo primo discorso sull’ambiente più di 50 anni fa. Ha creato un forum per le aziende per lavorare sulla sostenibilità ambientale, chiamato Sustainable Markets Initiative, e ha chiesto Terra Carta, una tabella di marcia per affrontare le crisi del clima e della biodiversità.

Il mese scorso, ha scritto sul Guardian invitando i piccoli agricoltori a unirsi per adottare metodi di coltivazione sostenibili e rispettosi dell’ambiente.

Tra gli argomenti che i leader aziendali del G7 solleveranno ci sono i modi per stimolare maggiori investimenti in tecnologie e progetti puliti. Non ci si aspetta che i capi di governo elaborino piani o politiche dettagliati sulla riduzione delle emissioni, ma confermeranno gli obiettivi a lungo termine.

Sono sotto pressione per fornire maggiori finanziamenti per aiutare i paesi poveri a ridurre le loro emissioni e affrontare gli effetti del collasso climatico, oltre a fornire accesso ai vaccini Covid.