Giugno 25, 2022

NbaRevolution

Covid crisi politica in Italia

Il più grande pesce d’acqua dolce registrato catturato, etichettato e rilasciato nel fiume Mekong, in Cambogia

Il più grande pesce d’acqua dolce registrato al mondo, una razza gigante, è stato catturato nel fiume Mekong in Cambogia, secondo gli scienziati del paese del sud-est asiatico e degli Stati Uniti.

Secondo una dichiarazione rilasciata lunedì da un progetto di ricerca congiunto cambogiano-statunitense, la razza, catturata il 13 giugno, misurava quasi 4 metri dal muso alla coda e pesava poco meno di 300 chilogrammi.

In precedenza, il record per il pesce d’acqua dolce era un pesce gatto gigante del peso di 293 chilogrammi, scoperto in Thailandia nel 2005, secondo il gruppo.

Un pescatore locale ha trovato una pastinaca catturata di recente nel sud di Stung Treng, nel nord-est della Cambogia.

Quel pescatore ha allertato uno stretto team di scienziati del progetto Wonders of the Mekong, che ha pubblicato il suo lavoro di conservazione nelle comunità lungo il fiume.

Gli scienziati sono arrivati ​​​​poche ore dopo aver ricevuto una chiamata di mezzanotte con la notizia e sono rimasti stupiti da ciò che hanno visto.

“Sì, soprattutto quando vedi un pesce così grande [coming from] Acqua dolce, difficile da capire. Quindi, penso che tutto il nostro team sia sbalordito”, ha affermato il leader di Mekong Wonders Zeb Hogan, in un’intervista online dall’Università del Nevada a Reno.

“segno di speranza”

L’università è partner del Dipartimento della pesca cambogiano e dell’Agenzia statunitense per lo sviluppo internazionale, l’agenzia di sviluppo internazionale del governo degli Stati Uniti.

I pesci d’acqua dolce sono definiti come quelli che trascorrono l’intera vita in acqua dolce, al contrario delle specie marine giganti, come il tonno rosso e il marlin, o i pesci che migrano tra l’acqua dolce e quella salata, come lo storione beluga.

E la caccia alle pastinache non significava solo stabilire un nuovo record, ha detto.

“Il fatto che i pesci possano ancora diventare così grandi è un segno di speranza per il fiume Mekong”, ha affermato il dottor Hogan, osservando che il corso d’acqua deve affrontare molte sfide ambientali.

L'inquadratura dall'alto mostra un anello di persone in un fiume fangoso che circonda una creatura nel mezzo di un telo di plastica
Gli abitanti del villaggio osservano un team di scienziati e ricercatori cambogiani e americani che si preparano a sparare le razze nel fiume Mekong.(AP: FISHBIO/Sinsamout Ounboundisane)

Il fiume Mekong attraversa Cina, Myanmar, Laos, Thailandia, Cambogia e Vietnam.

Ospita diverse specie di pesci d’acqua dolce giganti, ma le pressioni ambientali sono in aumento. In particolare, gli scienziati temono che un importante programma di costruzione di dighe negli ultimi anni possa seriamente disturbare i terreni di riproduzione.

“I pesci di grandi dimensioni sono, a livello globale, in via di estinzione. Sono una specie molto apprezzata. Richiedono molto tempo per maturare. Quindi, se vengono catturati prima che siano maturi, non avranno la possibilità di riprodursi”, ha affermato il dottor Hogan. .

“Quindi circa il 70 per cento dei pesci giganti d’acqua dolce, a livello globale, è minacciato di estinzione e tutte le specie del Mekong sono [are, too]. “

Il team che si è precipitato sul sito ha inserito il dispositivo di etichettatura vicino alla forte coda del pesce prima di rilasciarlo.

Questo dispositivo invierà informazioni di tracciamento per il prossimo anno, fornendo dati senza precedenti sul comportamento delle razze giganti in Cambogia.

“La pastinaca gigante è un pesce poco conosciuto. Il suo nome, e persino il suo nome scientifico, è cambiato più volte negli ultimi 20 anni”, ha affermato il dottor Hogan.

“Si trova in tutto il sud-est asiatico, ma non abbiamo quasi nessuna informazione a riguardo.

Questo è il quarto pesce raggio gigante segnalato nella stessa area negli ultimi due mesi e sono tutti femmine, hanno detto i ricercatori.

Pensano che questo possa essere un hotspot di deposizione delle uova per la specie.

La gente del posto chiamava la razza “burami” – o “luna piena” – per la sua forma rotonda e perché la luna era sopra l’orizzonte quando fu liberata il 14 giugno.

Oltre all’onore di prendere il record, il fortunato cacciatore è stato ricompensato al prezzo di mercato, il che significa che ha ricevuto un pagamento di circa $ 860.

AP

READ  Otto passeggeri in elicottero sono scomparsi dopo che un aereo russo è precipitato in un lago del cratere