Agosto 9, 2022

NbaRevolution

Covid crisi politica in Italia

Il peggioramento delle condizioni di salute del giudice Hammadi Rahmani

Giovedì 30 giugno 2022, il rappresentante e avvocato, Samir Dilo, ha indicato in una legge il deterioramento delle condizioni di salute del giudice in sciopero della fame, Hammadi Al-Rahmani.

Il giudice si sentiva stanco e, all’inizio del pomeriggio, indicò quanto segue: “Amici miei, non vi preoccupate. Nonostante i pericoli e le difficoltà noi resistiamo…abbiamo vinto”a cui si riferisce.

Mercoledì 29 giugno 2022 il Coordinamento delle strutture giudiziarie ha emesso un comunicato assicurando che la salute dei giudici che intendono intraprendere lo sciopero della fame dal 22 giugno 2022 è in pericolo.

Di fronte al peggioramento della salute dei giudici, come rileva il medico, e per evitare la catastrofe che ne può derivare, il coordinamento delle strutture giudiziarie invita il Presidente della Repubblica a riconsiderare la decisione di licenziamento arbitrario. Come nel decreto 35. Lo ha invitato ad aprire le porte al dialogo per risolvere questa grave crisi.

L’ufficio esecutivo dell’Associazione dei giudici tunisini (AMT) ha annunciato che un gruppo di giudici tra i 57 giudici licenziati con decreto presidenziale il 1 giugno 2022 ha avviato uno sciopero della fame presso la sede dell’associazione.

Tra i giudici che hanno iniziato questo sciopero della fame ci sono Hammadi Rahmani, Ramzi Bahriya e Muhammad Taher Kanzari.

tu

READ  Il Covid Safe Ticket è obbligatorio per i visitatori delle case di cura a Bruxelles