Febbraio 5, 2023

NbaRevolution

Covid crisi politica in Italia

Il pattinaggio artistico italiano prende slancio verso le Olimpiadi del 2026 – Figure Skates

Di Scott Mamoser, redattore collaboratore dello staff dell’UST
foto di Giada Ariuldi

Con tutti gli occhi del mondo degli sport invernali puntati sul nord Italia per i prossimi tre anni, la Federazione Italiana Sport sul Ghiaccio ha sfruttato la finale del Gran Premio della scorsa settimana a Torino per rafforzare il proprio profilo. La prima stagione del ciclo olimpico, che culminerà sulle montagne di Milano e Cortina nel 2026, ha regalato quattro medaglie d’oro durante la serie Grand Prix, due medaglie di bronzo in finale, oltre al titolo maschile junior per Nikolai Mimola.

“Siamo contenti del miglioramento dell’Italia”, ha detto Marco Fabri, che sabato ha vinto la medaglia di bronzo nella danza sul ghiaccio con la compagna Charlene Gagnard nella finale. “Al momento abbiamo dei pattinatori davvero bravi, e questo è positivo per lo sviluppo del nostro paese. C’è molta pressione per pattinare davanti al pubblico di casa, ma ti dà energia che a volte non c’è”.

danza

Guignard e Fabbri hanno 33 e 34 anni, quindi potrebbero dover passare il testimone alla prossima generazione prima che arrivi la Milano-Cortina. Ma per ora sono quattro volte campioni d’Italia, sono arrivati ​​quinti alle Olimpiadi di Pechino 2022 e hanno vinto i Gran Premi di Francia e Inghilterra a novembre. Loro stessi hanno preso il testimone dai campioni del mondo 2014 Anna Cappellini e Luca Lannotte, che sono arrivati ​​secondi ai Campionati Italiani per sette di fila. Guinard e Fabry allenano anche Barbara Fossar-Poly, vincitrice del Mondiale 2001 e bronzo olimpico 2002 con Maurizio Margalio.

Coppie

Sarah Conte e Nicolo Massi non potevano crederci dopo aver vinto la medaglia di bronzo in coppia alla finale del Grand Prix.

READ  Il centrocampista della Juventus Aaron Ramsey attira l'interesse di Burnley con i colloqui in corso - Paper Talk | Notizie dal Centro Trasporti

“Abbiamo raggiunto un risultato che non ci saremmo mai aspettati, quindi siamo senza parole”, ha detto McKee.

La squadra ha stabilito un nuovo record personale di 187,02 punti e la 22enne Conte ha aggiunto che vuole mantenere lo slancio per la seconda metà della stagione.

“Siamo molto contenti per loro perché sappiamo che lavorano sodo e se lo meritano”, ha detto Fabbri di Conte e Macky. “Quest’anno è molto speciale per le coppie perché è un anno di transizione, quindi ci sono nuove coppie e squadre. Sono molto felice che siano salite sul podio. Penso che l’Italia stia facendo davvero bene in ogni disciplina. Abbiamo davvero squadra forte e ne siamo felici”.

Rebecca Gilardi e Filippo Ambrosini sono arrivati ​​quinti nella Finale del Gran Premio. I campioni dell’Espoo Grand Prix sono arrivati ​​quattordicesimi alle Olimpiadi di Pechino, dietro i sette volte campioni italiani Nicole Della Monica e Matteo Guaris. Nicole Della Monica si è ritirata dopo la stagione 2021-2022, ma Guarise ora pattina con una nuova compagna, Lucrezia Beccari. Hanno fatto il loro debutto internazionale nella ISU Challenger Series, la Warsaw Cup a novembre.

“Al momento la squadra italiana di pattinaggio di coppia inizia da giovane con i nostri allenatori e poi c’è movimento”, ha detto Ambrosini. “Cerchiamo di raccontare ai bambini piccoli la passione per il pattinaggio e la competizione”.

Gilardi e Ambrosini si allenano con Conte e Massi a Bergamo, in Italia, con l’allenatore Franca Bianconi, tra gli altri.

“Il pattinaggio sta migliorando in Italia perché prima c’erano solo un paio, ora ce ne sono molti”, ha aggiunto Gilardi. “Anche per gli uomini e le donne, stanno migliorando. Tutti i team stanno lavorando insieme”.

READ  Aggiornamenti di Wimbledon | Finisce Lopez da record

uomini

Forse il momento più rumoroso della Torino-Pallavilla durante la finale del Grand Prix è stato quando Nicolae Mimula ha vinto la gara maschile juniores. Il diciannovenne riccio del sobborgo milanese di Monza è stato campione della Riga Cup all’inizio della stagione del Grand Prix junior e ha anche vinto due medaglie della Challenger Series a livello senior. Entra a far parte di un pool maschile italiano con Daniel Grasel e Matteo Rizzo. Grassle, 20 anni, è arrivato sesto nella gara profonda maschile alla finale di Totino. Entrando nella competizione con una vittoria all’evento Grand Prix, la MK John Wilson Cup, a Sheffield, in Inghilterra, ed è stato settimo alle Olimpiadi del 2022, Grassell è il primo europeo ad aver ottenuto un quadruplo giro.

Inoltre, il 24enne Rizzo è stato il primo uomo italiano a vincere una medaglia Grand Prix quando ha vinto il bronzo all’NHK Trophy nel 2018. Lo stesso giorno della finale del Grand Prix, ha vinto l’argento dietro a Camden Pulkinen in un Evento ISU Challenger Series Golden Spin di Zagabria in Croazia.

“Tutti al grande evento sono fantastici, da Daniel Grassle a Matteo Rizzo”, ha detto Mimola. “Se voglio essere lì (Olimpiadi 2026), devo essere bravo come loro. Per riuscirci, questo è il mio obiettivo principale. Il mio obiettivo è aggiungere un salto quadruplo al mio programma, ma non sono così maturo come ancora uno sciatore. So che sembrerà brutto. So che non lo sono. Sei pronto per il salto quadruplo e devi essere abbastanza sicuro di poterlo fare.

Donne

Per quanto riguarda le donne, nessuna è salita con il pedigree della Campionessa del Mondo 2012 Carolina Kostner. Lara Naki Guttmann, 20 anni, è la campionessa italiana femminile. Ha gareggiato nella gara a squadre per le Olimpiadi di Pechino 2022, in cui l’Italia è arrivata settima. Guttman ha continuato a finire 20 ° nei Campionati del mondo e questa settimana si è classificata quarta nell’evento ISU Challenger Series, Golden Spin di Zagabria.

READ  Report: Brailsford lascia Ineos Grenadiers per un ruolo di leadership più ampio in Ineos Sports

Qual è il prossimo

L’Italia ha qualificato due squadre maschili e due di ballo per i Campionati Mondiali di Saitama di marzo. Saranno i primi Campionati Europei e, senza concorrenti russi, sarà ancora una volta un’occasione d’oro per accaparrarsi qualche medaglia.

Ma prima, i Campionati Italiani di pattinaggio di figura 2023 si svolgeranno a Brunico, in Italia, dal 15 al 18 dicembre.