Settembre 17, 2021

NbaRevolution

Covid crisi politica in Italia

Il pastore Jesse Jackson, leader dei diritti civili degli Stati Uniti, e sua moglie Jacqueline sono stati ricoverati in ospedale con COVID

Il reverendo Jesse Jackson, famoso leader dei diritti civili e due volte candidato presidenziale, e sua moglie Jacqueline sono stati ricoverati in ospedale dopo essere risultati positivi al COVID-19.

Il reverendo Jackson, 79 anni, è stato vaccinato contro il virus e ha ricevuto la sua prima dose a gennaio durante un evento pubblicizzato in cui ha esortato gli altri a farsi vaccinare il prima possibile.

Lui e sua moglie, 77 anni, sono in cura al Northwestern Memorial Hospital di Chicago.

“I medici stanno attualmente monitorando le condizioni di entrambi”, secondo una dichiarazione della sua organizzazione no profit, la Rainbow/PUSH Alliance.

“Non ci sono ulteriori aggiornamenti in questo momento”, afferma la nota.

Forniremo aggiornamenti non appena disponibili.

Il reverendo Jesse Jackson, un parrocchiano del reverendo Martin Luther King, è stato fondamentale nel guidare il moderno movimento per i diritti civili su molte questioni, inclusi i diritti di voto.

Nonostante gli sia stato diagnosticato il morbo di Parkinson, il reverendo Jackson è rimasto attivo e ha sostenuto le vaccinazioni COVID-19 per i neri, che sono rimasti indietro rispetto ai bianchi nella campagna di vaccinazione negli Stati Uniti.

All’inizio di questo mese, è stato arrestato fuori dal Campidoglio degli Stati Uniti durante una manifestazione che chiedeva al Congresso di porre fine ai disordini per sostenere i diritti di voto.

Scarica il modulo…

AP

READ  Un rapporto degli architetti del 2018 ha rivelato che un condominio di Miami aveva "abbondanti crepe"