Luglio 2, 2022

NbaRevolution

Covid crisi politica in Italia

Il palazzo presidenziale Blue House della Corea del Sud è stato aperto al pubblico per la prima volta in 74 anni

Per molti sudcoreani, l’ex palazzo presidenziale di Seoul era un punto di riferimento di montagna poco visitato e fortemente protetto.

Le cose sono cambiate ora che a migliaia è stato permesso di sbirciare dentro per la prima volta in 74 anni.

Come uno dei suoi primi atti, il nuovo presidente sudcoreano Yoon Seok-yeol trasferì gli uffici presidenziali fuori dalla Casa Blu, dal nome della caratteristica tegola blu, e ne aprì i cancelli al pubblico, consentendo a un massimo di 39.000 persone al giorno di visita.

Il complesso solitamente pericoloso è stato trasformato in qualcosa di simile a una fiera, con folle entusiaste che si guardano intorno e fanno lunghe file.

“Sono grato per l’apertura al pubblico della Blue House”, ha detto di recente Lee Sang-won, 61 anni, un impiegato di 61 anni, durante un tour con la sua famiglia.

“Sono davvero felice di essere qui”.

Un folto gruppo di sudcoreani posa per una foto fuori da un edificio dall'aspetto asiatico con un tetto blu e montagne sullo sfondo
Folle eccitate si radunano per le foto davanti alla Casa Blu.(AFP: Ahn Young Joon)

La Casa Blu ha subito molteplici trasformazioni nel corso degli anni.

Un tempo sede del Giardino Reale, i giapponesi vi costruirono la residenza ufficiale dei loro sovrani generali durante il dominio coloniale di Tokyo nella penisola coreana.

Dopo la liberazione della Corea dal Giappone nel 1945, il posto fu occupato da un comandante militare americano fino a diventare l’ufficio presidenziale ufficiale della Corea del Sud e il suo quartier generale alla fondazione del paese nel 1948.

L’apertura della Casa Blu fa parte della promessa del signor Yoon di abbandonare il palazzo e di stabilire i suoi uffici nel complesso del Ministero della Difesa nel distretto di Yongsan, a circa 5 chilometri di distanza.

Yoon ha detto di aver scelto il complesso del Ministero della Difesa perché è già dotato di strutture di comando di sicurezza.

Ha detto che mira a costruire qualcosa di simile alla Casa Bianca a Washington che consentirà ai cittadini di dare un’occhiata più da vicino all’edificio oltre la recinzione.

Il presidente ha affermato che i nuovi uffici consentiranno una migliore comunicazione con il pubblico.

Tuttavia, i suoi piani di trasferimento hanno dovuto affrontare lamentele di essere affrettati e irrealistici.

I critici affermano che un movimento frettoloso verso posizioni di vertice del governo può minare la sicurezza nazionale concentrando troppo potere in un unico luogo, costando troppo e violando i diritti di proprietà delle persone che vivono nell’area.

Il suo predecessore, Moon Jae In, ha anche espresso preoccupazione per il fatto che il signor Yoon abbia preso la sua decisione prima di sentire abbastanza dell’opinione pubblica.

Le donne sudcoreane indossano tradizionali abiti reali rossi, cappello e maschera
Viene rievocato un picnic reale nella casa blu(AFP: Ahn Young Joon)

Quando il signor Moon è entrato in carica nel 2017, ha anche promesso di evadere nel tentativo di prendere le distanze dal suo predecessore imprigionato senza vergogna, Park Geun-hye, che è stato cresciuto lì dalla figlia di un dittatore.

Moon alla fine ha abbandonato il suo piano e Park è stato graziato alla fine dell’anno scorso.

Tuttavia, Yoon ha iniziato il suo primo giorno all’inizio di questo mese come presidente a Yongsan e l’ex ufficio presidenziale è stato aperto al pubblico lo stesso giorno.

Choi Jun-chae, 60 anni, che gestisce un mulino in un mercato tradizionale vicino alla Casa Blu, si è lamentato di aver visto l’ufficio presidenziale lasciare il suo quartiere, ma spera anche che i trasporti rafforzino le attività locali attirando più turisti.

“Sotto l’amministrazione dell'(ex presidente) Lee Myung-bak, ci sono state molte proteste… quindi è stato davvero difficile viaggiare in quest’area.

“Le macchine non erano in grado di muoversi, quindi ho dovuto camminare”, ha detto il signor Choi.

Migliaia di persone si sono radunate vicino alla Casa Blu in passato in manifestazioni e manifestazioni.

I residenti nelle vicinanze hanno affermato di aver subito rumore e congestione del traffico.

“Spero che le proteste diminuiscano e che più persone visitino la zona”, ha detto Yoo Seung-jung, capo di una famosa panetteria del quartiere.

“Ma [the president] È qui da molto tempo, quindi è anche un po’ triste”.

Un grande grattacielo con un poster sudcoreano appeso nella parte anteriore
Alcuni locali sono preoccupati per un ingorgo intorno al nuovo edificio degli uffici presidenziali.(Yonhap tramite AP)

Mentre alcune persone nel nuovo distretto presidenziale si aspettano un miglioramento grazie ai nuovi uffici, ci sono anche preoccupazioni.

“Per problemi di traffico, posso già vedere più persone in visita qui”, ha detto Kim Jong-taek, un gallerista vicino ai nuovi uffici.

“All’inizio sarà molto affollato e complicato, ma penso che gradualmente migliorerà”.

AP

pubblicato E aggiornato

READ  L'OMS, gli scienziati statunitensi affermano che Omicron non è peggiore di altri tipi di virus