Luglio 3, 2022

NbaRevolution

Covid crisi politica in Italia

Il Monte dei Paschi ha in programma un aumento di capitale di 2,64 miliardi di dollari per rinnovare l’attività

di Mauro Oro

L’italiana Banca Monte dei Paschi di Siena SpA ha dichiarato giovedì che raccoglierà fino a 2,5 miliardi di euro ($ 2,64 miliardi), taglierà migliaia di posti di lavoro e chiuderà dozzine di filiali come parte del suo piano pluriennale per rinnovare il suo bilancio, aprendo un unico pagina. Il capitolo che ha visto il prestatore subire una ricapitalizzazione statale e smaltire miliardi di crediti inesigibili.

La banca più antica del mondo ha dichiarato che punterà a tagliare quasi 4.000 posti di lavoro attraverso il suo programma di uscita volontaria, una mossa che il Monte dei Paschi prevede di generare un risparmio di 270 milioni di euro all’anno dal 2023 a fronte di costi di ristrutturazione una tantum di circa 800 milioni di euro. Inoltre chiuderà circa 150 filiali, portando la sua rete a poco più di 1.200.

Il Monte dei Paschi chiederà l’approvazione degli azionisti per l’aumento di capitale in un’assemblea straordinaria che si terrà entro fine settembre per raccogliere fondi entro fine anno.

“La nostra banca oggi inizia un nuovo capitolo, poiché rinnova il suo percorso di sviluppo e punta a raggiungere un forte livello di capitale, preservando la propria identità e beneficiando della sua storia unica”, ha affermato Patricia Greco, Presidente di Banca Monte dei Paschi.

Il Monte dei Paschi è stato a lungo afflitto da una sfilza di crediti inesigibili e da uno scandalo legale. Dopo che la banca ha barcollato vicino al fallimento, Roma ha speso circa 5,4 miliardi di euro per nazionalizzarla nel 2017, l’equivalente di oltre 6 miliardi di dollari all’epoca.

Monte dei Paschi ha affermato che il governo italiano, l’azionista di controllo della banca con una quota del 64,23%, sostiene pienamente il suo piano fino al 2026.

La banca ha dichiarato che creerà tre nuove divisioni, Retail e Small and Medium Business, Large Corporate e Investment Banking, nel tentativo di semplificare la propria struttura. Creerà anche un’unità di governance dei costi, un’altra unità focalizzata sui clienti premium per la gestione patrimoniale e un’unità di finanza al consumo.

Ha aggiunto che il nuovo piano dovrebbe consentire alla banca di restituire agli azionisti il ​​30% dei suoi utili netti per il 2025 e il 2026.

Scrivi a Mauro Orru a [email protected]; Incorpora il tweet

READ  Il ministero delle Comunicazioni e dell'Information Technology è in grado di chiudere a prestiti esterni per 12 miliardi di dollari