Dicembre 4, 2022

NbaRevolution

Covid crisi politica in Italia

Il ministro Pethè Diallo inizia i lavori per due strutture sanitarie a Matoto – © Guinéenews

In un discorso di benvenuto, il sindaco del comune di Matoto, Mamadouba Tus Camara, ha affermato che in termini di dialisi, il principale centro generale dell’ospedale di Donka è ben lungi dal soddisfare la crescente necessità del carico di insufficienza renale.

La costruzione di un centro di dialisi contribuirà notevolmente a migliorare lo stato di salute dei pazienti con rene. Ridurrebbe sicuramente il costo delle loro cure, che causano regolarmente evacuazioni mediche molto dolorose”.

Secondo Alpha Abdullah Diallo, amministratore delegato di Dimar Contracting,

L’opera consiste in un edificio principale R+1, ingresso, anticamera, lavanderia, locale di guardia, bagno personale, paziente, farmacia, sala per il trattamento delle acque e uffici.

<< IoC’è un altro edificio logistico che consiste in un deposito di stoccaggio, lavanderia, inceneritore, servizi igienici, locale generatore, torre dell’acqua e parcheggio. >>

Poco prima che fosse posta la prima quarantena dei due edifici sanitari, il Ministro della Salute e dell’Igiene, Dr. Mamadou Pethè Diallo, ha annunciato che oggi è una giornata storica per il comune di Matoto. ” Matoto è il primo comune di Conakry a beneficiare di un centro di dialisi per sostenere i nostri fratelli e sorelle che soffrono di insufficienza renale. Questa giornata è storica perché la posa della prima pietra per il centro dialisi sta avvenendo in contemporanea alla costruzione di un centro medico per il comune di Matoto, che in questo comune non esisteva ed è il più grande del paese“, ha sottolineato.

Seguire, ha sottolineato

Per tutto il nostro Paese di 13 milioni e 500mila persone, in Guinea esiste un solo centro dialisi all’interno dell’ospedale Donka. Ha detto che questo è il motivo per cui il capo del periodo transitorio ha incaricato il ministero della Salute di costruire otto centri di dialisi affinché i nostri cittadini possano essere curati nelle zone in cui vivono.

READ  Virus delle notizie false (9/9) | Italia post-Berlusconi: non dire addio alla verità

Oggi, mentre poniamo la prima pietra del centro di dialisi di Matoto, lo stesso evento viene celebrato nei capoluoghi delle nostre altre sette regioni, in particolare a Kendia, Bokki, Mamou, Varana, Lappé, Kankan e Nesirekor contemporaneamente a alla maniera di Matotò.“, È per spiegare.