Luglio 1, 2022

NbaRevolution

Covid crisi politica in Italia

Il ministro dell’Economia italiano avverte dei grandi rischi del divieto delle forniture di gas russo

Il ministro dell’Economia e delle finanze italiano Daniele Franco ha dichiarato mercoledì che un divieto alle forniture di gas russo all’Italia avrebbe un impatto significativo sull’economia del paese.

ROMA (UrduPoint News/Sputnik – 27 maggio 2022) Il ministro dell’Economia e delle finanze italiano Daniele Franco ha dichiarato mercoledì che un divieto di fornitura di gas russo all’Italia avrebbe un impatto significativo sull’economia del Paese.

Le possibili conseguenze della sospensione delle forniture di gas dalla Russia sono state valutate nell’ambito del piano di stabilizzazione italiano. Intervenendo al World Economic Forum (WEF) di Davos, il ministro ha affermato che l’analisi ha mostrato che la misura avrebbe gravi ripercussioni sul Paese e su molti altri membri dell’UE a breve termine.

Secondo il funzionario, il governo italiano ha rivisto le sue previsioni di crescita economica per quest’anno scendendo a circa il 3% a causa del conflitto in Ucraina e delle sanzioni contro la Russia. Tuttavia, ha osservato che l’economia italiana rimane stabile e dovrebbe crescere in assenza di shock esterni.

Allo stesso tempo, Franco ha avvertito di rischi incombenti per l’economia nelle condizioni attuali, rilevando il fatto che la crescita attuale è principalmente dovuta all’andamento dello scorso anno.

Oggi Franco, parlando a un altro evento al World Economic Forum, ha affermato che l’economia del Paese non è in pericolo di recessione, ma che esistono rischi associati agli sviluppi nell’Europa orientale e all’aumento dei prezzi dell’energia.

All’inizio di questo mese, la presidente della Commissione europea Ursula von der Leyen ha introdotto il sesto pacchetto di sanzioni contro la Russia. Tra l’altro, si propone di vietare l’importazione di petrolio russo. Il pacchetto deve essere approvato all’unanimità da tutti gli Stati membri per diventare effettivo.

READ  L'Organizzazione Mondiale della Sanità afferma che le sottovarianti di omicron BA.4 e BA.5 si sono diffuse in più di una dozzina di paesi.