Settembre 26, 2022

NbaRevolution

Covid crisi politica in Italia

Il ministro della salute di Ford non si candiderà di nuovo

Il ministro della Salute dell’Ontario Christine Elliott ha annunciato venerdì che non cercherà la rielezione alle imminenti elezioni provinciali.

Tuttavia, rimarrà nella sua posizione fino a quel momento. “Entro la primavera, il primo ministro Ford mi ha chiesto di continuare a sostenere il nostro governo come Segretario alla Salute e ho accettato senza esitazione”, ha affermato in una dichiarazione scritta congiunta su questioni e social network.

Ha colto l’occasione per ringraziare gli operatori sanitari della sua contea per i loro sforzi di gestione delle crisi durante la pandemia.

“Kristen, siamo legati all’anca da due anni. Hai aiutato a guidare l’Ontario attraverso uno dei periodi più difficili nella storia della nostra provincia. Grazie per 16 anni di servizio al popolo dell’Ontario!”, ha elogiato Doug Ford su Twitter.

Eletta per la prima volta nel 2006, la signora Elliott è la vedova dell’ex segretario al Tesoro federale Jim Flaherty, che in precedenza ha servito sotto i governi conservatori dell’Ontario di Mike Harris ed Ernie Ives.

Nel 2018, ha perso contro Mr. Ford nella corsa alla leadership dei conservatori progressisti con meno dell’1% dei voti. Questo è stato il suo terzo tentativo fallito di assumere la guida del partito.

Kristen Elliott è il secondo ministro del governo Ford a ritirarsi dalla politica dopo che il ministro dell’assistenza a lungo termine Rod Phillips si è dimesso a gennaio.

READ  Edizioni Vues de l'esprit, per l'Antropologia dell'Invisibile